Scuola
Scuola
Speciale

Ora no chiacchiere: servono aule

Il commento di Giovanni Ronco


La carambolesca gestione del Governo della questione Covid- Scuola, ci sta accompagnando a passi veloci verso l'ora x, la riapertura dell'anno scolastico.

Bocciata la didattica a distanza, assodato che i ragazzi non resteranno mai 5 ore con la mascherina, guardando alle sedie- banco con rotelle come ad autoscontri, pensando che i ragazzi non sono studenti adulti universitari capaci di seguire lezioni per ore nella massima compostezza, interpretando che ad un certo punto si è avuta la sensazione che lo stesso Governo voglia scaricare le responsabilità su Dirigenti, prof, Regioni o chi per loro, c'è un unico modo per tornare a scuola in presenza e nella normalità: fornire aule, consegnare subito ambienti da adibire ad aule, inaugurare aule, farsi il selfie nelle aule, ma consegnarle. E poi assumere, col miliardo di euro, invece di buttare soldi in inutili "progettifici", nuovo personale. Subito.

Questo permetterebbe di dimezzare il numero dei gruppi classe, ipotizzando anche turni pomeridiani, al massimo, permettere ai prof, che saranno i veri " soldati " in prima linea, altro che chiacchiere varie, di controllare e gestire con più calma e ponderatezza ogni tipo di situazione.

Nei giorni scorsi, da addetto ai lavori allergico alle chiacchiere e timoroso di non rientrare a scuola, ho avuto modo di confrontarmi e suggerire questo aspetto a vari rappresentanti istituzionali politici, sia di maggioranza che di opposizione. Ho detto loro:" Ma voi siete mai stati in aula? Voi avete idea di cosa significhi gestire/ recuperare/ valorizzare/ dialogare / programmare insieme ai ragazzi, disabili compresi, a maggior ragione?" .

L'unico modo per uscire da questa ingarbugliata matassa, invece di sproloquiare sui social e sui giornali è trovare e consegnare aule.

Mi ha fatto dunque piacere che ieri Claudio Biancolillo, candidato tra l'altro alle prossime elezioni comunali, ma prima ancora padre di famiglia, abbia posto l'accento sul problema. L'idea di utilizzare centri di formazione e scuole paritarie per l'integrazione di cui sopra, con ampliamento del parco aule, è ottima e conoscendo molto bene le varie realtà cittadine collegate a questi settori, chiedo ai loro responsabili di rispondere subito al bando comunale previsto (leggi, nel dettaglio, comunicato di Biancolillo pubblicato su Traniviva).

Non basta agitarsi e dire a parole che bisogna ritornare a scuola. Bisogna tornarci ma garantendo la sicurezza e proponendo cose concrete. Muoviamoci, che c'è un diritto da garantire ai nostri ragazzi: quello dello studio e della convivenza con coetanei e guide sicure (e tutelate a loro volta ).
  • Scuola
Altri contenuti a tema
Sovraffollamenti trasporto scolastico: Anci Puglia sollecita intervento urgente della Regione per evitare diffusione contagio Sovraffollamenti trasporto scolastico: Anci Puglia sollecita intervento urgente della Regione per evitare diffusione contagio "Fattore ad alto rischio, non gestibile con il solo utilizzo dei dispositivi personali di protezione come la mascherine"
Scuola e tamponi: accordo tra Asl Bt e pediatri di base Scuola e tamponi: accordo tra Asl Bt e pediatri di base Individuate sei postazioni sul territorio dove effettuare test rapidi antigenici
2 Giro d’Italia, chiusura anticipata delle scuole il 10 ottobre Giro d’Italia, chiusura anticipata delle scuole il 10 ottobre L’ordinanza del sindaco su disposizione del prefetto
"Decaro style" anticovid anche per il sindaco Bottaro "Decaro style" anticovid anche per il sindaco Bottaro Il primo cittadino bacchetta gli studenti fuori dalle scuole per assembramenti
Riapertura scuole, Delvecchio: «Invitiamo tutti i cittadini a comportamenti responsabili e collaborativi» Riapertura scuole, Delvecchio: «Invitiamo tutti i cittadini a comportamenti responsabili e collaborativi» Ecco cosa fare in caso di sintomi sospetti e febbre
Riapertura scuole, gli interventi effettuati negli edifici di Trani Riapertura scuole, gli interventi effettuati negli edifici di Trani I lavori finalizzati all'ampliamento degli spazi e all'individuazione di ulteriori accessi
Riapertura scuole a Trani, Bottaro: «Restate tranquilli, l'Amministrazione è con voi» Riapertura scuole a Trani, Bottaro: «Restate tranquilli, l'Amministrazione è con voi» Le parole del sindaco in occasione dell'apertura del nuovo anno scolastico
Si torna a scuola, i consigli dell'ordine degli psicologi Si torna a scuola, i consigli dell'ordine degli psicologi Il presidente Gesualdo: «Fondamentale non farsi dominare dalle paure»
© 2001-2020 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.