px Patrick Zaki
px Patrick Zaki
Cronaca

Patrick Zaki, cittadino onorario di Trani, resta in carcere: rinnovata la custodia cautelare

Lo studente si trova in carcere in Egitto in condizioni disumane. A giugno gli fu conferita la cittadinanza onoraria tranese

Molti erano rimasti perplessi alla notizia del conferimento a giugno della cittadinanza onoraria tranese a Patrick Zaki. A cosa può servire, in tanti si erano chiesti, sia tra alcuni esponenti di forze politiche locali che tra i cittadini?

La risposta che ci si è dato, magari non in molti ma almeno in alcuni, era probabilmente nella forza dei media di risuonare manifestandosi magari compatta e numerosa per contribuire a smuovere una situazione drammatica come quella della ingiusta detenzione di un giovane legato al nostro paese a doppio filo dallo studio, dalla costruzione di futuro, dall'investimento intellettuale e universitario.

Un filo legato - con questo conferimento di cittadinanza onoraria - anche a Trani che, magari, con comunicati e sistemi mediatici, si sarebbe unito per questo alla voce dei familiari e degli amici di Patrick e di Amnesty International, nonché degli stati coinvolti.

Ma qualcosa evidentemente sfugge visto che da quel conferimento la voce di Trani è stata comunque debole e fioca a ogni rinnovo di detenzione del nostro concittadino onorario Patrick: anche ieri, quando è stata data notizia su quasi tutti i media nazionali del prolungamento della misura detentiva al trentenne per il quale è stata iniziata la procedura di attribuzione di cittadinanza italiana.

Tutto tace. È vero, questa volta ci sono di mezzo anche le ferie estive...ma intanto un giovane che ha un legame con Trani è ancora in carcere in maniera ingiusta; e se continuano a non arrivare o essere inviati comunicati ufficiali dalla città di Trani, i cittadini che stanno seguendo le vicende di questo ragazzo non possono far altro che partecipare in maniera più intensa col cuore, nel silenzio delle istituzioni, magari, chi ha fede, dicendo una preghiera in più per lui.

Del resto, comunque, Patrick è un concittadino tranese e un giorno, ci si augura da uomo libero, sarebbe bello sapesse che al di là dei conferimenti anche un po' di tranesi lo hanno avuto nel cuore.
  • Attualità
Altri contenuti a tema
1 Si è spenta la luce di Martina Luoni: lottando contro il cancro era stata testimonial della campagna anticovid Si è spenta la luce di Martina Luoni: lottando contro il cancro era stata testimonial della campagna anticovid Aveva vissuto a Trani, dove aveva promesso di tornare, appena guarita
8 Concerti in piazza Duomo e centro storico, Trani finisce nel "mirino" de La Stampa Concerti in piazza Duomo e centro storico, Trani finisce nel "mirino" de La Stampa Un articolo sul noto quotidiano nazionale non risparmia giudizi sulla gestione della nostra bellezza artistica famosa nel mondo
Baia dei Pescatori, ripulito il tratto di spiaggia libera Baia dei Pescatori, ripulito il tratto di spiaggia libera L'intervento dopo l'articolo di denuncia di Traniviva
Le agognate vacanze non sono per tutti: ma è davvero quella la felicità?  Le agognate vacanze non sono per tutti: ma è davvero quella la felicità?  Gli psicologi rassicurano: “L’importante è ricostruire e mantenere la quotidianità e ritagliare momenti per stare bene con sé stessi e coltivare le proprie passioni”
Non si è mai troppo grandi per tornare a scuola, il racconto dello studente Antonio Cioce Non si è mai troppo grandi per tornare a scuola, il racconto dello studente Antonio Cioce Pasticciere di 51 anni, frequenta l'Istituto Aldo Moro
Afghanistan, il commento del tranese Gen. Franco Giuliano, l’ex militare più volte in missione a Kabul Afghanistan, il commento del tranese Gen. Franco Giuliano, l’ex militare più volte in missione a Kabul L'intervista in esclusiva per Trani Viva: «La battaglia più difficile? Quella per la pace»
Quattro anni fa la morte dello chef Raffaele Casale. La famiglia: «Basta bugie, omissioni e omertà» Quattro anni fa la morte dello chef Raffaele Casale. La famiglia: «Basta bugie, omissioni e omertà» L'appello dei familiari in attesa che il Gip accolga o meno la richiesta di archiviazione avanzata dal Pm
Addio a Gianfranco D'Angelo: con Trani un legame particolare, e mille ciak si gira Addio a Gianfranco D'Angelo: con Trani un legame particolare, e mille ciak si gira Protagonista, insieme a Lino Banfi e Alvaro Vitali, delle commedie sexy italiane degli anni '70
© 2001-2021 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.