RICCI
RICCI
Ambiente

Stop alla pesca dei ricci in Puglia per tre anni: la decisione del Consiglio Regionale

Il fermo necessario alla ricostituzione della risorsa nel nostro mare territoriale

E quindi per tre anni dovremmo abituarci a non trovare più all'angolo delle nostre strade, al porto, sul lungomare, i pescatori di ricci con i loro invitanti vassoi, rosseggianti di sapore e profumo di mare, ma dovremo limitarci ad acquistarli laddove provenienti da altri mari.

Se ne stava parlando già da diversi mesi e alla fine, proprio all'esordio del periodo di Massimo flusso turistico, il Consiglio Regionale ha approvato a maggioranza, con 41 voti favorevoli e uno contrario, la proposta di legge contenente le misure di salvaguardia per la tutela del riccio di mare, di cui è primo firmatario il consigliere regionale Paolo Pagliaro e sottoscritta da numerosi altri colleghi.

Questo, dunque non significherà dover rinunciare al buonissimo antipasto tanto caro ai pugliesi e sempre più apprezzato e richiesto dai turisti, perché la commercializzazione del riccio di mare non è vietata per gli esemplari provenienti da mari territorialmente non appartenenti alla regione Puglia. È vero che - si dice da sempre -i ricci delle nostre zone, in particolare anche quelle tra Trani Bisceglie, siano veramente tra i più prelibati di tutti: ma, se vogliamo assicurarcene la sopravvivenza e la riproduzione, un sacrificio del palato, seppur pesante, andrà affrontato.

E questo comprenderà anche la responsabilità civica e ambientale di non invogliare alla pesca con una compravendita di contrabbando. Ricordando che questo, oltretutto, costituirebbe una violazione di legge, dunque punibile.

Con la legge approvata si sospende per un periodo di tre anni l'attività di pesca, anche di tipo sportivo, del riccio di mare nelle acque del territorio regionale pugliese.

Si impone, cioè, un fermo necessario per consentire il recupero degli stock e la ricostituzione della risorsa nel nostro mare territoriale, messa a rischio dal massiccio prelievo effettuato negli ultimi anni.

Determina il periodo di blocco dell'attività di pesca ed impone, in particolare, il divieto di prelievo, raccolta, detenzione, trasporto, sbarco e commercializzazione degli esemplari di riccio di mare e dei relativi prodotti derivati freschi.
  • Mare
Altri contenuti a tema
A Trani si celebra il mare: liberate due tartarughe "caretta caretta" A Trani si celebra il mare: liberate due tartarughe "caretta caretta" L'iniziativa si è svolta stamattina alla Lega Navale
Arriva la Giornata regionale della Costa. Emiliano: «Verso la gestione integrata» Arriva la Giornata regionale della Costa. Emiliano: «Verso la gestione integrata» L’iniziativa sarà il 12 aprile. Quest’anno, in via sperimentale, celebrazioni anticipate al 10
Rilascio in mare di quattro tartarughe nel giorno di Natale Rilascio in mare di quattro tartarughe nel giorno di Natale Gli esemplari erano stati affidati alle cure del WWF di Molfetta
1 Presto abbattuti cancelli tra il lido Matinelle e Bisceglie, contrari i residenti Presto abbattuti cancelli tra il lido Matinelle e Bisceglie, contrari i residenti Di Gregorio: «Con un finanziamento di quasi tre milioni di euro il sogno sta per diventare realtà»
Cinque tartarughe salvate dalla marineria tranese Cinque tartarughe salvate dalla marineria tranese Sono state poi affidate alla cure del centro Wwf di Molfetta
1 È sempre una magia: due splendidi delfini nuotano davanti alla costa di Trani È sempre una magia: due splendidi delfini nuotano davanti alla costa di Trani si tratta di due meravigliosi esemplari di tursiops truncatus, il più idoneo a vivere in cattività
L’estate non finisce: il lido “La Conchiglia” di Bisceglie aperto fino al 17 settembre L’estate non finisce: il lido “La Conchiglia” di Bisceglie aperto fino al 17 settembre La decisione per offrire un servizio completo ai turisti e ai cittadini
Il mare, un futuro da tutelare: il punto a Trani con il geologo Andrea Minutolo Il mare, un futuro da tutelare: il punto a Trani con il geologo Andrea Minutolo Il coordinatore di Legambiente nazionale ha presentato i rilevamenti della storica campagna di Goletta Verde, sottolineando i dati presentati dal neo-pubblicato report Mare Monstrum
© 2001-2024 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.