Rifugio San Francesco di Trani
Rifugio San Francesco di Trani
Vita di città

Tentato furto all'interno del rifugio San Francesco di Trani

Cani in fuga. Danneggiato il cancello d'ingresso della struttura

Ad animare la notte appena trascorsa un tentato furto all'interno del rifugio San Francesco di Trani. I responsabili hanno danneggiato il cancello d'ingresso della struttura, probabilmente nel tentativo di portar via lo stesso cancello in ferro. Il tentativo non è andato a buon fine, ma il cancello è rimasto spalancato e fortemente danneggiato. Di conseguenza, alcuni dei cani che vivono liberi nel branco sono scappati, forse intimoriti dai rumori e dalle presenze degli estranei.

«Li abbiamo recuperati, con non poche difficoltà, tra le campagne, in prossimità di strade pericolose e della ferrovia, disorientati, mentre tentavano di tornare loro stessi a "casa"», hanno raccontato i volontari della Lega nazionale del cane, sezione Trani.

«Avremmo desiderato - hanno spiegato sulla loro pagina Facebook - che questo periodo di quarantena, di isolamento "imposto" avesse riguardato tutti, davvero tutti, compresi i malintenzionati. Avremmo desiderato che questo momento di riflessione "forzata" su chi siamo e cosa vogliamo avesse portato anche loro a comprendere quanto gravi possano diventare le conseguenze di un'azione tanto scellerata, quanto disperata, fino a farli desistere. Ma purtroppo non è andata così.

Facciamo fatica a riprendere fiato; lo spavento, la rabbia, la tensione, la confusione si fanno ancora sentire, ma non per questo perderemo tempo e possiamo giurare che troveremo quanto prima una soluzione affinché episodi del genere non si ripetano mai più. Vorremmo ringraziare tutti i volontari che questa mattina, al buio e al freddo, sono accorsi per dare una mano, a chi prontamente è venuto a riparare il cancello e ai nostri adorati cani che, nonostante tutto, ci danno sempre la forza di andare avanti».
2 fotoRifugio San Francesco di Trani
Rifugio San Francesco di TraniRifugio San Francesco di Trani
  • Cani
Altri contenuti a tema
Salva un uomo da un malore: quando l'eroe è un animale Salva un uomo da un malore: quando l'eroe è un animale Il cane Igor trova il suo vicino di casa privo di sensi a causa di un infarto e fa scattare l'allarme
1 Solidarietà a quattro zampe: la tranese Arianna lancia una raccolta fondi per salvare il suo cane Solidarietà a quattro zampe: la tranese Arianna lancia una raccolta fondi per salvare il suo cane Il ricavato per affrontare le cure costose ed aiutare Brillo
Un albo per veterinari per consentire servizio di primo soccorso ad animali randagi Un albo per veterinari per consentire servizio di primo soccorso ad animali randagi L'iniziativa del Comune a cui si potrà aderire senza procedura selettiva. Domande entro il 30 dicembre
Esche per cani, le analisi di laboratorio escludono la presenza di sostanze nocive Esche per cani, le analisi di laboratorio escludono la presenza di sostanze nocive Rientra l'allarme di presunto avvelenamento
1 Don Alessandro Farano e il suo secondo cammino di Santiago: 10 in pagella Don Alessandro Farano e il suo secondo cammino di Santiago: 10 in pagella I voti della settimana di Giovanni Ronco
Stop alla violenza sugli animali, i cittadini si rimboccano le maniche e scendono in piazza Stop alla violenza sugli animali, i cittadini si rimboccano le maniche e scendono in piazza Domenica 23 una manifestazione dedicata agli amici a quattro zampe con tante sorprese
Polpette avvelenate, in città è aperta la caccia al responsabile Polpette avvelenate, in città è aperta la caccia al responsabile Avviata una petizione dai cittadini dopo la morte di diversi cani
Dall'avvelenatore di cani ai controlli sul porto: le pagelle Dall'avvelenatore di cani ai controlli sul porto: le pagelle Tutti i voti della settimana di Giovanni Ronco
© 2001-2020 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.