Politica

Tribunale: il sen. Tatò risponde al Sindaco.

Pronto un disegno di legge per il ripristino della Corte d'Apello

Il sen. Tatò risponde al Sindaco di Trani circa le preoccupazioni espresse dal primo cittadino sul futuro del Tribunale di Trani:

«Sulla Gazzetta del Nord Barese di Sabato 18 febbraio scorso, in pagina di Trani, ho letto il Suo vibrante appello e la Sua richiesta di impegno "perché chiunque abbia a cuore le sorti delle nostre Città e del nostro territorio, non consenta che si compiano ulteriori abusi rispetto a quelli perpetrati nel passato", riferendosi al Tribunale di Trani ed al paventato rischio di un declassamento con la realizzazione giuridica nel 2008 della sesta provincia pugliese Barletta-Andria-Trani. (ndr - articolo di riferimento tra i link correlati a fondo pagina).

Nella mia qualità di Senatore del Collegio n.4 desidero informarLa di aver già presentato proprio lo scorso mese, e precisamente in data 30 novembre 2005, un mio Disegno di Legge già accettato dalla Presidenza di Palazzo Madama ed iscritto al n. 3668 riguardante proprio la istituzione di una sezione distaccata della Corte d'Appello in Trani ripristinando un diritto che Trani si vide ingiustamente sottratto nel lontano 1924, quando aveva la "Corte di Appello delle Puglie" come ancora oggi leggiamo sul frontespizio del Palazzo del Tribunale in Piazza Duomo.

Tale proposta di legge, di cui Le invio copia in allegato, è in me maturata dopo due Convegni ai quali avevo preso parte, presente il sottosegretario Vitali, nei quali si dibattevano i problemi della giustizia e della sicurezza in questo territorio che mi sta molto a cuore ed al quale sono sempre debitore essendo stato eletto plebiscitariamente nel 2001 Senatore della Repubblica.

Sono fermamente convinto e mi batterò con tutte le mie forze perché ciò avvenga che il Tribunale di Trani non soltanto debba conservare la sua attuale giurisdizione con l'istituzione della sesta provincia pugliese, ma accrescerla inglobando, se necessario, anche i Comuni di Margherita di Savoia, Trinitapoli e San Ferdinando, e con l'istituzione di una Sezione staccata della Corte di Appello, un Tribunale di Sorveglianza ed un Tribunale per Minorenni carente in tutto il Nord barese e foggiano.

Oggi nessuno dubita della necessità e della importanza del Tribunale di Trani al quale sono state da tempo attribuite ben cinque Sezioni distaccate, stante la quantità e la qualità degli affari giudiziari trattati: importanza che ritengo debba essere ulteriormente accresciuta con la presenza di questi nuovi Uffici da me già richiesti col mio Disegno di Legge sul quale chiederò un preciso impegno sia del Ministro Castelli che dei Sottosegretari Valentino e Vitali.

E' questo un mio categorico impegno in difesa di questo territorio e di questa nuova provincia: sarà mia premura impegnare anche in futuro su questo argomento il mio Partito e la mia parte politica, qualunque sia il ruolo che mi sarà affidato.»

SCARICA IL DISEGNO DI LEGGE 3668
  • Tribunale di Trani
Altri contenuti a tema
Processo giudici corrotti, la New Generation chiarisce: «Noi non siamo coinvolti» Processo giudici corrotti, la New Generation chiarisce: «Noi non siamo coinvolti» La nota dei legali dell'azienda
1 Consiglio dell’Ordine degli Avvocati: «Il Tribunale di Trani non è un girone dantesco» Consiglio dell’Ordine degli Avvocati: «Il Tribunale di Trani non è un girone dantesco» La replica all’articolo di Giovanni Ronco
Il Tribunale  "macello": una situazione da risolvere Il Tribunale "macello": una situazione da risolvere Tante le segnalazioni da parte del personale e addetti ai lavori
L'ex pm di Trani Antonio Savasta rimosso dalla magistratura L'ex pm di Trani Antonio Savasta rimosso dalla magistratura La drastica condanna arriva dopo le false attestazioni fatte davanti a un notaio
Aggredì l'allora assessore De Simone, condannato dal Tribunale di Trani al risarcimento Aggredì l'allora assessore De Simone, condannato dal Tribunale di Trani al risarcimento La sentenza dopo cinque anni da quell'episodio
Inchiesta su presunto appalto pilotato in Amet, assolti cinque imputati Inchiesta su presunto appalto pilotato in Amet, assolti cinque imputati I reati contestati erano turbativa d’asta e frode in pubbliche forniture
Corruzione nel Tribunale di Trani, al magistrato Luigi Scimè 75mila dall'imprenditore Flavio D'Introno Corruzione nel Tribunale di Trani, al magistrato Luigi Scimè 75mila dall'imprenditore Flavio D'Introno Nuovi dettagli nell'ambito dell'inchiesta condotta dalla Procura di Lecce
Inchiesta su magistrati corrotti, ora è ufficiale: Savasta passa ai domiciliari Inchiesta su magistrati corrotti, ora è ufficiale: Savasta passa ai domiciliari Il Gip accoglie la richiesta avanzata dai suoi legali. Rimane in carcere il suo collega Nardi
© 2001-2019 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.