In coda all'ufficio postale di Trani
In coda all'ufficio postale di Trani
Vita di città

Tutti in coda per la pensione

Ore di attesa per essere i primi ad entrare alla Posta e c'è chi vende i biglietti per stabilire l'ordine di arrivo

Elezioni Amministrative 2020
Candidati sindaco
Candidati al consiglio comunale
Elezioni Regionali 2020
Decine di persone in coda già dalla mezzanotte, ansiosi di entrare nell'ufficio postale che aprirà non prima di 8-9 ore. Per qualcuno ritirare "la pensione" e addirittura diventato un lavoro. Se vi capita, allo scoccare della mezzanotte di ogni ultimo giorno del mese di passare dinanzi alla sede delle Poste Italiane di Via Pappolla, non allarmatevi nel vedere il piazzale già gremito di gente. Nessun incidente, nessun ferito, nessun fatto di cronaca, sono semplicemente persone in coda con l'unico obbiettivo di poter essere tra i primi a ritirare il contributo.

Per sopperire, ovviamente, alla noia dell'attesa non si fanno mancare proprio nulla: c'è chi porta le sedie, chi il tavolino, e qualcuno il termos del caffè e le carte da gioco. Non importa se faccia caldo o freddo, loro sono lì ad aspettare per tutta la notte, disposti a rinunciare alle ore di sonno pur di riscuotere la pensione il primo giorno di ogni mese. Tutto questo incuranti del caos che creano nella quiete notturna, anzi spesso scatenando l'ira dei condomini dei palazzi della zona, costretti a sopportare "in silenzio" questi fastidiosi schiamazzi.

Si tratta ormai di routine, di un'organizzazione consolidata. C'è addirittura chi in questa situazione ci ha intravisto un business e così si è inventato di vendere dei ticket che stabiliscono quale sarà l'ordine d'ingresso all'ufficio postale l'indomani mattina. Un biglietto che costa pochi centesimi, 0,20 euro ci hanno riferito dei testimoni, ma che moltiplicati per tutte le persone che si recano lì per aspettare l'apertura ti permette di "portare a casa la giornata". In tempo di crisi si sa, bisogna inventarsi di tutto.
Si trascorre la notte in coda all'ufficio postaleSi trascorre la notte in coda all'ufficio postaleSi trascorre la notte in coda all'ufficio postale
  • Anziani
  • Poste
Altri contenuti a tema
2 Le file alle Poste, l'ultimo supplizio dell'estate Le file alle Poste, l'ultimo supplizio dell'estate Utenti stremati dalle lunghe code sotto il sole e la calura
Ufficio postale di Trani centro chiuso fino al 25 febbraio, disagi per gli utenti Ufficio postale di Trani centro chiuso fino al 25 febbraio, disagi per gli utenti A supporto una stazione mobile di Poste Italiane in via Giovanni Bovio
Università della terza età, lunedì l'inaugurazione dell'anno accedemico Università della terza età, lunedì l'inaugurazione dell'anno accedemico In biblioteca un incontro dal titolo "Tornare sui banchi fa bene"
1 Ferito e solo in casa, 94enne salvato dalla Polizia di Stato Ferito e solo in casa, 94enne salvato dalla Polizia di Stato Fondamentale la segnalazione dei vicini, l'episodio in via Vendola
1 "Dammi i soldi o ti ammazzo", rapina ai danni di un'anziana in via Gattola "Dammi i soldi o ti ammazzo", rapina ai danni di un'anziana in via Gattola L'episodio nella serata di ieri. Intervenuti i Carabinieri
Rapina all'ufficio postale di via Manzoni: in due armati e a volto coperto Rapina all'ufficio postale di via Manzoni: in due armati e a volto coperto Probabilmente anche una donna, lo riferiscono testimoni. Bottino scarso
Posta centrale presa d'assalto per la riscossione pensioni: nuova giornata di caos Posta centrale presa d'assalto per la riscossione pensioni: nuova giornata di caos Accessi bloccati da lunghe file di persone, in tanti vanno via
Poste italiane, crollano i fondi immobiliari Poste italiane, crollano i fondi immobiliari Adoc chiede garanzie e chiama in causa Consob e Banca d’Italia
© 2001-2020 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.