Olive rubate in via Falcone
Olive rubate in via Falcone
Vita di città

Ulivi in via Falcone, Ferri e Centrone: «Da tempo non vengono trattati con il rispetto che meritano»

«Perché non individuare tra i percettori del reddito di cittadinanza persone che abbiano le capacità di curarli?»

«Restiamo, giustamente, interdetti quando vengono estirpate piante di olivo da suoli privati. L'ulivo, come tutti i tranesi sanno, è uno dei simboli della nostra terra. Qualcuno, anche tra i nostri amministratori, non attribuisce il giusto valore a questi arbusti e nulla fa per preservare quelli presenti in città. Ci riferiamo alla piante donate e piantate in via Falcone, decine di alberi che da tempo non vengono trattate con il rispetto che meritano (potate male, non innaffiate, non irrorate e con erbacce infestanti)». A denunciarlo sono i consiglieri di centrodestra Andrea Ferri e Michele Centrone.

«La Regione Puglia ha approvato il "Piano d'azione 2021, per contrastare la diffusione di Xylella fastidiosa subspecie pauca ST53 nel territorio regionale". In particolare, al fine di attuare la lotta alle forme giovanili dell'insetto vettore Philaenus spumarius, noto anche come "sputacchina", dal 10 aprile al 10 maggio 2021 è obbligatorio, in tutto il territorio regionale, eseguire le lavorazioni dei terreni. Quanto di tutto questo è stato fatto? Ricordiamo come nel novembre 2017 la Giunta comunale di Trani, su proposta dell'assessore all'ambiente, Michele Di Gregorio, avesse approvato una delibera con cui accoglievano la proposta dell'associazione locale "Movimento Turismo Rurale" di valorizzazione delle piante d'ulivo di proprietà del Comune di Trani ai fini della produzione di olio extravergine di oliva per finalità turistiche, didattiche e sociali. Quel progetto è mai partito o è rimasta propaganda politica amministrativa? Azzardiamo una proposta qualora il progetto "Movimento Turismo Rurale" non fosse più partito.

Perché non individuare tra i percettori del reddito di cittadinanza persone che abbiano le capacità di curare gli ulivi per restituire decoro alla nostra città? Questo porterebbe benefici oltre che estetici anche al raccolto ed alla qualità delle olive. L'olio ottenuto inoltre potrebbe essere donato alle famiglie bisognose della città che vengono aiutate dai servizi sociali».
  • Ulivi in via Falcone
Altri contenuti a tema
1 Ulivi estirpati a Trani, Piarulli (M5s): «Gli alberi sani vanno sempre tutelati, ci batteremo per salvarli» Ulivi estirpati a Trani, Piarulli (M5s): «Gli alberi sani vanno sempre tutelati, ci batteremo per salvarli» Anche la senatrice pentastellata interviene sulla vicenda
1 Ulivi abbattuti: «Potevano e dovevano essere salvati» Ulivi abbattuti: «Potevano e dovevano essere salvati» Il commento di Andrea Ferri, capogruppo di Fratelli d'Italia
Recupero dei frutti prodotti dagli alberi in via Falcone, torna "Olio sociale" Recupero dei frutti prodotti dagli alberi in via Falcone, torna "Olio sociale" La Giunta dice "Sì" all'iniziativa del Movimento Turismo Rurale
Nuova pulizia "straordinaria" in via Falcone Nuova pulizia "straordinaria" in via Falcone Ancora un intervento dell'amministrazione per restituire decoro alla città
In tempo di crisi si raccolgono olive su via Falcone In tempo di crisi si raccolgono olive su via Falcone Con teli e mazzuole sotto gli alberi piantati a scopo ornamentale
Nessuno pensa più agli ulivi di via Falcone Nessuno pensa più agli ulivi di via Falcone Da oltre un mese non si fanno interventi
Via Falcone, cura ricostituente per gli ulivi Via Falcone, cura ricostituente per gli ulivi Si corre ai ripari: aratura, trattamenti sanitari, potatura e concimazione
Trani, ulivi abbandonati su via Falcone Trani, ulivi abbandonati su via Falcone I più piccoli sono seccati, le erbacce hanno aggredito i più grandi
© 2001-2021 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.