Branà e Di Lernia
Branà e Di Lernia
Politica

Utilizzare i beni della Mafia? Ora si può

Di Lernia e Branà (M5S): «Prepariamo i progetti e non facciamoci trovare impreparati»

Gli immobili della criminalità organizzata possono essere utilizzati per fini sociali, culturali, a vantaggio della collettività? Ebbene sì. Grazie al Bando POR Puglia Interventi per la diffusione della legalita' - Azione 9.14 POR FESR-FSE 2014-2020 è possibile presentare progetti per la riqualificazione dei beni confiscati alla criminalità organizzata che con decreto dell'ANBSC (Agenzia Nazionale per la gestione e amministrazione dei Beni Sequestrati e Confiscati) sono stati trasferiti nel patrimonio indisponibile dei Comuni.

In base ai dati aggiornati al 20/04/2020 i beni immobili confiscati alla criminalità organizzata in Puglia trasferiti ai comuni sono 1530. Abbiamo inviato all'amministrazione comunale di Trani una interrogazione a risposta scritta in cui chiediamo se, al comune di Trani, sono stati trasferiti i predetti beni immobili, di fornirci un elenco degli stessi e se erano stati realizzati e presentati dei progetti per il loro utilizzo per i fini previsti dal Bando. Riteniamo doveroso attivarci fin da ora affinché si possa prima del 31/05/2021, data di scadenza della presentazione dei progetti, non farsi trovare impreparati.

In periodi non semplici come quello che stiamo attraversando, i bisogni della popolazione meno abbiente sono quelli primari. Tuttavia è fondamentale già da ora programmare ed avere la disponibilità di nuovi spazi e di nuove strutture che soddisfino le esigenze di carattere sociale e culturale per il post periodo di emergenza sanitaria. Queste diventeranno una priorità per dare un aiuto concreto a tutte quelle famiglie che non avranno le disponibilità per consentire ai loro figli, ai minori, agli anziani, alle categorie più fragili, di soddisfare i bisogni di carattere sociale e culturale, con attività sportive, ludiche, artistiche, formative ecc. ecc.

La politica di coesione europea tende appunto a questo a fare in modo che le realtà meno sviluppate economicamente e che hanno quindi anche svantaggi socio-culturali possano, grazie ai Fondi Europei raggiungere i livelli dei Pesi Europei più sviluppati.

Auspichiamo quindi che l'Amministrazione Bottaro dia il giusto rilievo e la giusta importanza a questi obiettivi al fine di invertire il trend negativo di tutto il Sud Italia che ha una carenza nello sfruttare in maniera adeguata tutte le risorse messe a disposizione dall'Europa, dal Governo centrale e dalla Regione Puglia per consentire uno sviluppo adeguato sia dal punto di vista economico che da quello socio culturale.

I Portavoce del Movimento Cinque Stelle Trani
Luisa Di Lernia e Vito Branà
  • Movimento 5 stelle
Altri contenuti a tema
M5S Trani, l'8 marzo l'annuncio del candidato sindaco M5S Trani, l'8 marzo l'annuncio del candidato sindaco Alla conferenza anche Giuseppe D'Ambrosio
Regionarie 5 Stelle, due tranesi in corsa Regionarie 5 Stelle, due tranesi in corsa Si tratta di Andrea Bartucci e Sante Giusto
Sanità in Puglia, M5S: «Deve essere guidata da un assessore regionale che se ne occupi tutti i giorni» Sanità in Puglia, M5S: «Deve essere guidata da un assessore regionale che se ne occupi tutti i giorni» Tavola rotonda a Trani con Antonella Laricchia, Luisa Di Lernia, attivisti e cittadini
Nuova sede del M5S a Trani, venerdì l'inaugurazione Nuova sede del M5S a Trani, venerdì l'inaugurazione Parteciperà anche la portavoce regionale Grazia Di Bari
Truffati banche, Ruggiero (M5S): «Tria ha firmato il decreto per il rimborso. Stanziati 1,5 miliardi» Truffati banche, Ruggiero (M5S): «Tria ha firmato il decreto per il rimborso. Stanziati 1,5 miliardi» «Un traguardo importante per i risparmiatori vittime dei rapporti avvelenati fra banche e politica»
2 Alberi pluridecennali abbattuti: difesa della pubblica incolumità o fattore estetico? Alberi pluridecennali abbattuti: difesa della pubblica incolumità o fattore estetico? Di Lernia e Branà (M5S) interrogano l'assessore di Gregorio e chiedono di accedere agli atti
Vito Branà consigliere comunale del M5S: in Consiglio la proclamazione Vito Branà consigliere comunale del M5S: in Consiglio la proclamazione Per immediata esecutività della delibera il pentastellato è già tra i banchi di Palazzo Palmieri
Consulta Ambientale, Di Lernia (M5S): «È lettera morta» Consulta Ambientale, Di Lernia (M5S): «È lettera morta» E aggiunge: «Vorremmo che alle promesse seguissero le azioni concrete»
© 2001-2020 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.