Mentana
Mentana
Attualità

Vaccini e autismo, attacco di Enrico Mentana alla Procura di Trani

Ironica e tagliente la presa di posizione del direttore di TG LA7

Schiva. È così che il noto giornalista italiano, Enrico Mentana, ha descritto l'indole dei pm di Trani. A suscitare l'attenzione del direttore del TG LA7 è stata l'archiviazione del fascicolo d'inchiesta sul presunto rapporto tra vaccini ed autismo, richiesta dal pubblico ministero Michele Ruggiero. Meno di ventiquattro ore dopo la pubblicazione della notizia, Mentana ha espresso sulla sua pagina Facebook la sua rigida presa di posizione.

«Ieri - ha scritto - il gip ha archiviato l'inchiesta della Procura di Trani sulla correlazione tra vaccini e autismo. Il mondo tratteneva il respiro in attesa del responso. Conoscendo l'indole schiva dei pm di Trani - già verificata in anni e anni di mirabolanti inchieste su tutto lo scibile umano, per il quale come è noto è competente la Procura pugliese - mi aspetto prossimamente l'apertura di fascicoli sulla possibile correlazione tra matrimoni e precipitazioni piovose e tra onanismo e cecità».

Ironico e tagliente ha così commentato la notizia che giovedì era al centro della cronaca locale. Dopo l'esito di consulenze medico-legali e di acquisizioni di documenti, era stato proprio il pm a chiedere che il fascicolo finisse in archivio. La richiesta di archiviazione era stata opposta dalla coppia di coniugi tranesi, genitori di due fratellini, da cui, nel 2014, era originata l'inchiesta che poi vide fioccare altre denunce simili. Di qui l'udienza in camera di consiglio dello scorso 30 giugno a cui però i genitori tranesi non parteciparono avendo rinunciato all'opposizione.

Trani, dunque, torna ad essere protagonista del giornalismo nazionale attraverso le parole del direttore Mentana. «In gip we trust - ha scritto ancora Mentana - aspettando che prima o poi l'organo di autogoverno dei magistrati affronti una volta per tutte l'anomalia di Trani».
  • Procura di Trani
  • vaccini
Altri contenuti a tema
1 Chiavi della città: dalla Procura le precisazioni sul dissequestro dei beni del sindaco Chiavi della città: dalla Procura le precisazioni sul dissequestro dei beni del sindaco Il procuratore Di Maio: «Il Tribunale non ha accolto l’istanza dell’indagato»
Chiavi della città, Cosmo Giancaspro resta in carcere Chiavi della città, Cosmo Giancaspro resta in carcere Rigettata l'istanza di revoca presentata dalla difesa. Ancora ai domiciliari gli altri quattro
Antonino Di Maio riconfermato alla guida della Procura di Trani Antonino Di Maio riconfermato alla guida della Procura di Trani Eletto dalla maggioranza del Csm, batte il suo rivale Renato Nitti
2 Inchiesta su magistrati corrotti, spuntano nuove ipotesi di reato Inchiesta su magistrati corrotti, spuntano nuove ipotesi di reato Sale a più di venti il numero di persone iscritte nel fascicolo degli indagati
1 Procura di Trani: quel potere (giudiziario) reso pallido Procura di Trani: quel potere (giudiziario) reso pallido Dopo i recenti fatti di cronaca i cittadini costretti a rivedere il loro rapporto con i magistrati
Ex consiglieri quinta commissione, tutti rinviati a giudizio Ex consiglieri quinta commissione, tutti rinviati a giudizio Il processo inizierà il prossimo 12 aprile
Vaccini, spunta un emendamento per prorogare l'autocertificazione Vaccini, spunta un emendamento per prorogare l'autocertificazione Valida fino al 1' marzo del 2019. Resta l'obbligo
1 Usura bancaria, archiviata l'inchiesta: tra gli indagati anche l'attuale ministro degli affari esteri, Paolo Savona Usura bancaria, archiviata l'inchiesta: tra gli indagati anche l'attuale ministro degli affari esteri, Paolo Savona Le indagini partirono dopo le denunce di alcuni clienti del nord barese
© 2001-2019 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.