gelato bambini
gelato bambini
I luoghi della memoria

I carretti dei gelati: questa volta attraversiamo diversi anni nel nostro viaggio a ritroso

I luoghi della memoria di Giovanni Ronco

Perché per i carretti dei gelati per strada, bisogna andare tra la fine degli anni 50 e gran parte degli anni 60. Salvo poi ricordare l'ultimo "superstite" che arrivò fino ai primi anni 80, presso la scuola De Amicis. Ne parlo dopo.

Ma andiamo per ordine: le prime testimonianze di carretti con gelato sfuso risalgono ad un simpatico personaggio chiamato Toscanino, in quanto si era trasferito a Trani dalla Toscana ed aveva "impiantato" il suo carretto nei pressi di piazza della Repubblica, vicino ai cartelloni dei cinema Bellini e Supercinema e alla storica edicola della famiglia Ulisse.

Toscanino aveva questo forte accento che per i tempi regalava un tocco esotico alla vendita dei gelati per strada. Aveva solo tre gusti nei classici contenitori rotondi e lucidi: limone, crema e cioccolato. Il suo carretto era triangolare e piccolo. Oggi le sale ricevimenti riproducono delle copie perfette di quei carretti naif, per simulare la vendita all'antica del gelato. Tutta finzione e suggestione al servizio del business.

Toscanino seppe "caratrerizzarsi" e regalare una piccola novità ai tranesi. Posto il gelato sul classico cono, lo ricopriva con una sfoglia spessa di cioccolato, a richiesta, che lo stesso titolare, sempre con accento toscano, chiamava Moretto . Golosità invincibile.

Un altro famoso carretto era solito stazionare tra il cinema Impero e piazza Libertà. Anche in quel caso gioia di adulti e bambini, pochi gusti ma buoni e questa immagine di una Trani genuina, semplice, gioiosa con poco. Arrivò poi una delle prime gelaterie stabili, quella della famiglia Guacci. Era nella strada che dal Supercinema porta in via Roma. La gelateria Guacci si distinse subito per le famose " palline " di gelato, distribuite a seconda dei gusti, che nel frattempo divenivano più numerosi, man mano che il boom economico avanzava anche a Trani ed il benessere portava abbondanza e "gusto" della scelta.

L'ultimo dei venditori di gelato per strada, che poi d'inverno vendeva anche merendine e patatine, in quanto stazionava come detto davanti alla scuola De Amicis, fu il memorabile Pasquale. Di lui ho un ricordo diretto e non ho avuto bisogno di fonti sicure, come prima ( i miei genitori).

Pasquale era piccolo di statura ed aveva già i capelli bianchi negli anni 80. Aveva un viso sempre imbronciato ma era gentile. Quel carretto davanti alla mia scuuola in cui ho imparato a leggere e soprattutto scrivere ha per me un valore simbolico molto forte. Era l'immagine di un'oasi di pace e dolcezza prima e dopo le tensioni della scuola. Poi negli anni 90 Pasquale si sarebbe aperto un bar, il Tazza d'oro, ancora oggi esistente, in via Dalmazia.

La magia dei carretti era finita. La proliferazione dei bar era già all'orizzonte. Bar ovunque, tre o quattro a quartiere, due ogni tre isolati. La Trani dei bar è storia di oggi. I carretti restano in questa cartolina della memoria per i tranesi. Oasi nell'oasi pure per loro. Nella Trani ridente e felice pure con tre gusti e quattro palline.
  • Piazza della Repubblica
Altri contenuti a tema
Danni alle insegne parapedonali in piazza della Repubblica, l'Inter Club Trani prende le distanze Danni alle insegne parapedonali in piazza della Repubblica, l'Inter Club Trani prende le distanze «Ci dissociamo con forza da coloro che hanno ecceduto procurando danni»
Festeggiamenti in piazza della Repubblica, danneggiate insegne parapedonali: toccherà rifarle Festeggiamenti in piazza della Repubblica, danneggiate insegne parapedonali: toccherà rifarle Stimati danni per circa 2mila euro
Giardini urbani, tutto pronto per la terza edizione Giardini urbani, tutto pronto per la terza edizione E' in programma in piazza della Repubblica sabato 18 e domenica 19 novembre
Forti raffiche di vento, grosso ramo si stacca da un albero in piazza della Repubblica Forti raffiche di vento, grosso ramo si stacca da un albero in piazza della Repubblica Nessun danno a cose o persone
Ripulite le fontane di piazza della Repubblica a Trani Ripulite le fontane di piazza della Repubblica a Trani Repentino l'intervento per contrastare la situazione di sporcizia
Proseguono i trattamenti endoterapici sui lecci di Piazza della Repubblica Proseguono i trattamenti endoterapici sui lecci di Piazza della Repubblica L'intervento proseguirà anche nei prossimi mesi
Quelle "paludi" in piazza della Repubblica Quelle "paludi" in piazza della Repubblica Zampillano acqua verde smeraldo, che però è il colore delle acque stagnanti
«Salviamo piazza della Repubblica da questa gestione del verde» «Salviamo piazza della Repubblica da questa gestione del verde» L'intervento del Movimento civico Articolo97
© 2001-2024 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.