Covid
Covid
Sanità

A Trani 288 casi positivi, Bottaro: "Non sono numeri da zona rossa"

Regione e Provincia spingono per restrizioni urgenti

Le province di Foggia e di Bat potrebbero diventare "zona rossa", in quanto caratterizzati da "uno scenario di massima gravità e da un livello di rischio alto". Lo scrive il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano in una lettera ministro della Salute Roberto Speranza per chiedere l'adozione di questo provvedimento esclusivamente in questi due territori.

All'indomani della decisione, il presidente della Bat, Bernardo Lodispoto, si riserva di approfondire quanto prevede il Dpcm del 3 novembre scorso, se cioè preveda l'istituzione della "zona rossa" per province e non invece per l'intera Regione. Resta il fatto che la speranza era che la situazione migliorasse ma così con è stato: "I dati sul contagio nella Bat sono in crescita e purtroppo la situazione si aggrava giornalmente quindi se i sanitari hanno evidenziato la necessità di avere una zona rossa non posso che condividerla", dice Lodispoto. Il sindaco di Barletta Cosimo Cannito in un'intervista rilasciata ad una emittente televisiva locale la considera una "misura necessaria perché così si avrà una riduzione dei contagi e ciò consentirà alla struttura ospedaliera di corrispondere alle esigenze di salute dei cittadini".

Ad Andria la sindaca Giovanna Bruno da tempo diceva che la situazione appariva preoccupante nei numeri e nella gestione ma nell'attesa della decisione definitiva si rivolge ancora una volta ai cittadini: "Bisogna collaborare, in ogni modo. Ne va della salvaguardia fisica, sociale ed economica dell'intera comunità". Per il collega di Trani la sua città non è da zona rossa perché i positivi sono 288, al netto dei negativizzati, "non sono numeri da zona rossa", dice "ma siamo all'interno di una provincia che sta soffrendo e dunque se zona rossa deve essere che zona rossa sia, anche a Trani".
  • Coronavirus
Altri contenuti a tema
Fuori programma al Palasalute: vaccinati gli agenti della Polizia Locale Fuori programma al Palasalute: vaccinati gli agenti della Polizia Locale La prima dose questa mattina nella hub vaccinale di Trani
Via Lagalante dopo le 18 presidiata e deserta e movida indisturbata nel resto di Trani: forse qualcosa non funziona Via Lagalante dopo le 18 presidiata e deserta e movida indisturbata nel resto di Trani: forse qualcosa non funziona Una domenica tra strade immobilizzate e folle da Ferragosto ovunque
Covid, il bollettino di oggi: contagi in aumento nella Bat Covid, il bollettino di oggi: contagi in aumento nella Bat Ma nessun decesso ieri nella nostra provincia
Covid: «Gli operatori dell'informazione rientrino nel piano vaccinale» Covid: «Gli operatori dell'informazione rientrino nel piano vaccinale» La richiesta alla Regione da parte dell'Ordine dei Giornalisti di Puglia
Covid: chiuso fino a venerdì il plesso primaria Papa Giovanni XXIII di via Stendardi Covid: chiuso fino a venerdì il plesso primaria Papa Giovanni XXIII di via Stendardi Per lavori straordinari di sanificazione igienica e misure igieniche di prevenzione
Vaccino Covid: sospese le prenotazioni nelle farmacie Vaccino Covid: sospese le prenotazioni nelle farmacie Insufficienti i siti individuati nella Bat e in numerosi Comuni della Puglia
Vaccini Covid: a Trani il punto vaccinale è l'ex Ospedaletto Vaccini Covid: a Trani il punto vaccinale è l'ex Ospedaletto Nessuna "primula" a Trani, dal 22 sarà attivo il servizio nella vecchia struttura.
Covid: la Scuola Gustina Rocca domani chiusa per sanificazione Covid: la Scuola Gustina Rocca domani chiusa per sanificazione Un caso registrato interrompe per un giorno la didattica in presenza
© 2001-2021 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.