Angelo Giardino
Angelo Giardino
Attualità

Addio ad Angelo Giardino, docente in pensione amato da tantissimi tranesi

Aveva 75 anni. Nei primi anni Duemila il suo impegno in politica con Alleanza Nazionale

Angelo Giardino non era il solito professore pronto a valutare i suoi studenti sulla base della loro prestazione. Non era il professore dal semplice "non sufficiente" o "ottimo" sulla pagella. Angelo Giardino guardava oltre e sapeva leggere le inclinazioni dei suoi alunni. Era una spalla, una mano sempre aperta quando si aveva bisogno di qualcosa. Docente di matematica, oramai in pensione, non era conosciuto solo nella sua amata scuola media Giovanni Bovio nella quale ha prestato onorato servizio per tantissimi anni ma una amatissimo concittadino per tanti tranesi. Con il suo intramontabile "Nan t' sì preoccupén" che ben si prestava alle più grasse risate dei suoi studenti sembrava accollarsi i problemi di chi veniva a bussare alla sua porta, come a dire: "Stai tranquillo, me ne faccio carico io", per poi riprendere a spiegare come se nulla potesse perturbarlo. E proprio per questo suo modo di dire e di fare così pacato e altruista non mancavano le imitazioni più esilaranti dei suoi amatissimi alunni (vecchi e nuovi) che, nonostante quando saliva in cattedra diventasse severo, lo amavano per così com'era. Perché Angelo Giardino in fondo era un uomo tutto d'un pezzo come si sorrebbe dire, d'altri tempi, ligio al dovere e al sacrificio, ma con uno sguardo alla modernità e rivolto al futuro. Per questo i suoi interessi andavano oltre alla sfera scolastica, concentrandosi anche al bene comune e alle nuove generazioni: nei primissimi anni '2000 si candidò al Consiglio Comunale con la lista Alleanza Nazionale, senza però riuscire ad ottenere i voti necessari per sedere tra i banchi di Palazzo Palmieri nonostante un'appassionatissima campagna elettorale. Quella mano tesa verso tutti, anche verso i suoi studenti, quelli che magari proprio non primeggiavano nelle sue discipline. Se alle interrogazioni dopo un suo rimprovero li vedeva in lacrime non esitava a mandarli in bagno per "sciacquarsi il viso" e ritornare in classe con fare composto e ordinato. Per questo era odiato/amato: sapeva farsi rispettare senza però mancare di empatia. I suoi "ragazzi" sapevano bene che dietro ogni suo richiamo c'era una dolce carezza sul viso come a dire "io credo in te, puoi fare meglio". E riuscivano a portargli rispetto anche quei ragazzi più scanzonati, poco inclini allo studio, che passavano i pomeriggi più per strada che sui libri. Per loro era un po' quel padre severo ma buono che magari non avevano in casa e che riusciva a farli rigare dritto, in un'età (quella che va dagli 11 ai 14) dove è facile perdere la retta via. Ad oggi che Angelo Giardino non c'è e si apprende con commozione la sua prematura dipartita (aveva 75 anni) il ricordo nei suoi studenti è talmente vivo che sembra non sia passato neanche un secondo da quei giorni felici tra i banchi di scuola. Angelo Giardino era il professore che un po' tutti nella vita devono avere, quello che ti fa piangere e sorridere, rigare dritto e aiutare. Un porto sicuro intere generazioni: oggi lo salutiamo con quel suo sorriso quasi sempre accennato e i suoi occhi blu cielo. Ciao prof!
  • Lutto
Altri contenuti a tema
Addio a Edoardo Velon, docente e artista tranese Addio a Edoardo Velon, docente e artista tranese Lo ricordano con affetto il presidente e i soci dell'associazione culturale Lacarvella
5 Addio ad Andrea Orciuolo,  aprí la "mitica"  Bottega del Disco a Trani Addio ad Andrea Orciuolo, aprí la "mitica" Bottega del Disco a Trani Una persona buona, esempio di attivismo civico e di devozione profonda
È morto l'avvocato Gianluca Rosato, fu vice presidente del C.T.A. È morto l'avvocato Gianluca Rosato, fu vice presidente del C.T.A. Non ce l'ha fatta contro un male incurabile, aveva sessantacinque anni
È  morta Paola Gassman, più volte calcò il palco del Teatro Impero con Ugo Pagliai È morta Paola Gassman, più volte calcò il palco del Teatro Impero con Ugo Pagliai Da Pirandello a Donald Churchill, un rapporto speciale con il pubblico di Trani
14 Un altro pezzo di Trani che se ne va: il dolce ricordo della signora Serafina Triglione Un altro pezzo di Trani che se ne va: il dolce ricordo della signora Serafina Triglione La Merceria Barracchia di Trani in via Mario Pagano aveva aperto i battenti nel 1961
Si è spento Michele Storelli, fu uno dei pionieri della pietra a Trani Si è spento Michele Storelli, fu uno dei pionieri della pietra a Trani Una vita trascorsa nelle cave. Aveva 87 anni
Un anno senza Mimì Di Palo: un pomeriggio di musica e poesia per ricordarlo insieme Un anno senza Mimì Di Palo: un pomeriggio di musica e poesia per ricordarlo insieme Domenica 4 febbraio alle 18,30 nell'auditorium San Luigi a Trani
1 Quando si nasceva a Trani: è morto il dottor Claudio Farnelli, stimato ginecologo Quando si nasceva a Trani: è morto il dottor Claudio Farnelli, stimato ginecologo Generazioni di tranesi ricordano il suo garbo e la sua professionalità
© 2001-2024 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.