mappa dialetti Puglia
mappa dialetti Puglia
Eventi e cultura

Al via la seconda edizione di "Dialetto che parli, paese che scopri"

L'iniziativa rivolta a tutte le realtà della Bat

Elezioni Amministrative 2020
Candidati sindaco
Candidati al consiglio comunale
Elezioni Regionali 2020
Si terrà il 20, 21 e 22 maggio, presso il Palazzo Ducale dei Duchi Quarti di Belgioioso e presso la città di Minervino Murge, la seconda edizione dell'evento "Dialetto che parli, paese che scopri". L'iniziativa è rivolta a tutte le realtà della provincia Barletta-Andria-Trani che si interessano al dialetto, con particolare attenzione agli autori, alle compagnie teatrali ed associazioni. Ideato da Giuseppe Bonizio nel 2015, prende spunto dalla Giornata Nazionale del Dialetto e delle lingue locali, istituita dall'UNPLI (Unione Nazionale delle Pro Loco Italiane) per il 17 gennaio di ogni anno. L'iniziativa mira alla valorizzazione del dialetto come mezzo tramite il quale poter riscoprire e valorizzare il Territorio e quindi ogni singola città con le proprie particolarità.

Dopo aver affrontato l'anno scorso il tema: "Perché il dialetto?" (prima edizione), quest'anno si intende vivere una tre giorni dedicata al tema "Benedette tradizioni - Valorizzare il dialetto e il territorio attraverso il culto ai santi patroni". Una tematica dedicata alla fede ma anche al folklore di ogni singola città, attraverso versi, canzoni, testi, preghiere, riguardanti la vita e le opere dei santi patroni, senza tralasciare dei riferimenti spirituali e storici riguardanti gli stessi.

Anche quest'anno l'evento è organizzato dall'associazione culturale e ambientale di Montegrosso "La Piscara" e si arricchisce della partecipazione e il coinvolgimento della neo-nata associazione minervinese "LiberArte" che sin da subito ha dimostrato un particolare interesse per la manifestazione.

«Siamo giunti alla seconda edizione di questo convegno – spiega l'ideatore, nonché vicepresidente dell'associazione "La Piscara", Giuseppe Bonizio – che vuol diventare a tutti gli effetti un evento, anche perché quest'anno non ci sarà solo un pomeriggio dedicato, ma bensì una tre giorni. Questa modalità è stata voluta per un approfondimento sul tema; è importante partire da una "fase studio", che si svolgerà venerdì presso la cripta della parrocchia Beata Vergine Immacolata di Minervino Murge, all'interno della quale si vada ad approfondire l'aspetto culturale per arrivare poi al rapporto che questa ha con il dialetto e le varie produzioni che lo riguardano. Il sabato, presso il Palazzo Ducale Belgioioso di Montegrosso, come la passata edizione, avrà luogo la tavola rotonda all'interno della quale i partecipanti proporranno i loro lavori (poesie, racconti, scenette, canzoni, preghiere) in lingua dialettale, oltre alla possibilità di aggiornare su ciò che è il proprio percorso riguardo il dialetto. La giornata di domenica, presso la biblioteca comunale di Minervino Murge, è quella che più di tutte volge lo sguardo al futuro di questo convegno, che non vuol essere esclusivamente qualcosa di statico, ma vuol proporre a tutti gli interessati, dei progetti importanti che si svolgeranno anche durante l'anno. L'invito è quindi rivolto davvero a tutti ed è quello di partecipare e le tre giornate. Abbiamo anche voluto – continua Bonizio – inserire la visita alla Grotta di San Michele e alla Chiesa della Madonna della Croce a Minervino Murge, perché se è di valorizzazione del Territorio che si vuol parlare, si deve anche rendere tangibile. Subito dopo la presentazione dei progetti, quindi, e l'annuncio del tema 2017, domenica mattina, sarà possibile, percorrendo l'itinerario "Matitani", che dona una splendida visuale della Murgia minervinese, arrivare in questi due siti di una bellezza caratteristica e di un'importanza storica rilevante, legati proprio al culto dei santi Patroni della città».

L'evento è patrocinato dagli assessori alla cultura della Città di Minervino Murge, città ospitante, e di Canosa di Puglia, nonché dalle Pro Loco di Andria, Trani, Canosa di Puglia, Trinitapoli.
Per la fase studio hanno dato la propria disponibilità a partecipare il maestro Peppino Di Nunno, che relazionerà su San Sabino e la Madonna della Fonte di Canosa di Puglia; l'insegnante Sabetta Ciani, che relazionerà sul culto micaelico e alla Madonna del Sabato di Minervino Murge; il professor Vincenzo Orfeo, presidente della Pro Loco di Trinitapoli, relazionerà su Santo Stefano e Maria Santissima di Loreto; Nicola Ambrosino, relazionerà sui santi Mauro, Sergio e Pantaleone di Biseglie; Giuseppe Bonizio, relazionerà sui santi Riccardo e la Madonna dei Miracoli di Andria, con un breve cenno anche a sant'Isidoro agricoltore, protettore della borgata di Montegrosso.

Presenti nelle giornate e alla tavola rotonda saranno per Minervino Murge: l'associazione "Liberarte", l'associazione "Teatro Nuovo", l'Associazione "Teatro la Sce-sc-l" e gli autori Tonino Gallucci e Franco D'Ambrosio; per Trani Nicola Caputo con Enzo Guacci; per Bisceglie, Nicola Ambrosino; per Canosa, Nunzio Sorrenti, Antonio Faretina, la compagnia "Teatro Nuovo" con alcuni attori; per Trinitapoli il professor Gino Filacaro; per Andria, Giuseppe Bonizio.

Si ringrazia la disponibilità dell'assessore alla cultura di Minervino Murge, Alessia Carozza.Durante l'iniziativa sarà possibile acquistare le opere degli autori che saranno presenti. Per chi volesse partecipare anche come relatore, o mettersi in contatto con l'organizzazione, oltre ai gruppi facebook: "Dialetto che parli, paese che scopri" e "LA PISCARA – Associazione culturale ed ambientale" e la pagina "La Piscara – Associazione culturale e ambientale" c'è l'indirizzo e-mail dedicato: progettodialettibt@libero.it
  • Dialetto
Altri contenuti a tema
Torna la commedia comica di Marco Pilone: di scena dal 1° febbraio Torna la commedia comica di Marco Pilone: di scena dal 1° febbraio "Na purga ogni tende.... nan face male", due atti in dialetto tranese con Teatro Mimesis
Cordialmente Rino Franco e Nicola Fiore Cordialmente Rino Franco e Nicola Fiore La video intervista di Giovanni Ronco
Vernacolo, Enzo Guacci studia da vigile urbano Vernacolo, Enzo Guacci studia da vigile urbano A dicembre la commedia "Na' famigghie a quaétte raute"
Le gag più divertenti di Enzo Guacci diventano un film Le gag più divertenti di Enzo Guacci diventano un film All'Impero l'1 giugno una novità assoluta firmata da Teatro Trani
La buona megghiaère di Marco Pilone La buona megghiaère di Marco Pilone Il ritorno in scena del Teatro Mimesis
All'Impero arriva la commedia di Marco Pilone All'Impero arriva la commedia di Marco Pilone "Na bauna megghiàere fàce nu bùene maròeite"
Teatro, a gennaio si ride col vernacolo di Mimesis Teatro, a gennaio si ride col vernacolo di Mimesis "Na bauna megghiàere fàce nu bùene maròeite"
La nostalgia della piazza del pesce sbarca sul web La nostalgia della piazza del pesce sbarca sul web Una poesia in vernacolo per ricordarla, l'ha scritta Vito Fanelli
© 2001-2020 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.