Vita di città

Barriere architettoniche: entro il 1° marzo le domande per i contributi

Cuccovillo protesta. Il comune non ha pubblicizzato l'iniziativa.

Il Patronato E.P.A.S. – FENAGRI (Ente Patronato Assistenza Sociale) comunica che scade il 1° marzo, il termine per la consegna presso gli Uffici Comunali, delle domande per la concessione dei contributi regionali a fondo perduto per la realizzazione di opere direttamente finalizzate al superamento ed alla eliminazione delle barriere architettoniche in edifici privati che ospitano portatori di handicap, come previsto dalla Legge n. 13 del 9 gennaio 1989.

L'eventuale contributo è concesso nella misura pari alla spesa effettivamente sostenuta per costi fino ad euro 2.582,28, salvo ulteriore aumento previsto dalla legge.

Possono accedere ai contributi:
  • i portatori di menomazioni o limitazioni funzionali permanenti, compresa la cecità, ovvero quelle relative alla deambulazione e alla mobilità
  • coloro i quali abbiano a carico tali soggetti ai sensi dell'art. 12 del D.P.R. 22 dicembre 1986, n. 917
  • i condomini ove risiedono le predette categorie di beneficiari.
All'istanza, che deve contenere l'indicazione delle opere da realizzare e al relativa quantificazione dei costi, vanno acclusi la certificazione attestante l'handicap o la certificazione relativa al riconoscimento di invalidità e il preventivo di spesa dei lavori da realizzare. Ulteriori informazioni e i moduli da compilare possono essere ritirati anche presso la nostra sede di via Marsala n. 58 dalle ore 17 alle ore 20.00 dal Lunedì al Venerdì.

Franco BottaRespossabile Epas Fenagri
Al Signor Assessore Ai Servizi Sociali di Trani: « Sono ad inviare formale protesta per la mancata pubblicizzazione di questo importante provvedimento regionale che va incontro alle giuste esigenze di quei cittadini con problemi di mobilità. Un provvedimento di cui l'amministrazione cittadina ha il solo compito di funzionare da ponte non comportando nessuna spesa per le casse comunali, viene completamente trascurato probabilmente perché questo centrodestra è troppo occupato a risolvere le proprie beghe e quindi occupa il tempo non occupandosi dei problemi veri dei cittadini. Amministrazioni di altre città hanno dato ampia diffusione tramite comunicati stampa o dandone avviso ai patronati e sindacati mentre qui a Trani il silenzio è tombale. Proprio per questo si chiede di far spostare i termini oppure di trovare una soluzione per le domande che dovessero pervenire in ritardo.»

Nicola CuccovilloConsigliere Comunale Socialisti Autonomisti
  • Barriere architettoniche
Altri contenuti a tema
Barriere architettoniche, problemi all'ufficio collocamento Barriere architettoniche, problemi all'ufficio collocamento In assenza di una rampa d'accesso, disabile impossibilitato ad entrare
Barriere architettoniche, la denuncia dell'associazione Uildm Barriere architettoniche, la denuncia dell'associazione Uildm Gennaro Palmieri: «La Cattedrale è inaccessibile per i diversamente abili»
Contro le "barriere architettoniche" in via Sabotino tuona Laurora Contro le "barriere architettoniche" in via Sabotino tuona Laurora A tre anni dalla prima segnalazione né l'Amet né il Comune di Trani si sono mobilitati
Riparte oggi il progetto del vigile in carrozzina Riparte oggi il progetto del vigile in carrozzina Auto su scivoli, i soldi delle multe per eliminare altre barriere
Accessibilità della città: Trani bocciata Accessibilità della città: Trani bocciata Le barriere architettoniche sono ancora insormontabili
Stagione balneare, le difficoltà per un disabile Stagione balneare, le difficoltà per un disabile Lettera in redazione: la situazione al lido Colonna
Quanto sono accessibili le città della Bat? Quanto sono accessibili le città della Bat? Disabilità, in arrivo dei certificati speciali per i nostri Comuni
Il Comune fa gli scivoli, il condominio li fa togliere Il Comune fa gli scivoli, il condominio li fa togliere Una storia incredibile
© 2001-2019 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.