Camera Penale Trani
Camera Penale Trani
Attualità

Camera Penale di Trani: «Giustina Rocca, prima donna ad esercitare la professione forense, è simbolo di pari opportunità»

La nota diffusa dagli avvocati penalisti dopo l’errore di Netflix che, con una serie tv, ha attribuito il primato a Lidia Poët

Anche per la Camera Penale di Trani non c'è dubbio: l'avvocata Giustina Rocca è la prima donna ad aver esercitato la professione forense, agli albori del sedicesimo secolo. Dunque, quello di Netflix, che con una serie tv ha attribuito il primato a Lidia Poët, è un errore. E l'avvocato Giangregorio De Pascalis, presidente della Camera Penale di Trani, intitolata proprio a Giustina Rocca, lo rivendica con orgoglio ma senza polemica: «Rocca è un simbolo di pari opportunità e progresso, antesignano delle più moderne battaglie per i diritti alla parità di genere. È da considerarsi un faro primigenio per l'intera avvocatura tranese ed europea».

Tranese di nascita, intellettualmente e professionalmente Giustina Rocca può considerarsi progenitrice del foro di Trani: il suo nome è passato alla storia grazie ad un lodo arbitrale, reso l'8 aprile del 1500 nell'ambito di una controversia ereditaria sorta tra alcuni suoi nipoti che avevano interessato il governatore veneziano dell'epoca, il quale a sua volta l'aveva incaricata. Si tratta di una figura di straordinaria professionalità e scienza, tanto che si pensa che nell'opera "Il Mercante di Venezia", William Shakespeare si sia ispirato proprio a lei per la caratterizzazione della sua Porzia.

«È documentato che Giustina chiese e ottenne la traduzione in lingua volgare dell'atto introduttivo e della sentenza di quel giudizio - chiarisce il professor Giuseppe Losappio, che, negli anni della sua presidenza, ha intitolato a Rocca la Camera Penale di Trani -. È stato un progresso notevole sulla strada di quello che oggi chiamiamo "giusto processo" perché la maggior parte del popolo non comprendeva la lingua latina nella quale erano scritti gli atti giudiziari dell'epoca».

«A Giustina Rocca - ricorda inoltre l'avvocato De Pascalis - la Corte di Giustizia dell'Unione Europea ha dedicato la torre più alta, il Plesso C (tra le strutture di più recente costruzione del Palazzo di Lussemburgo), per ricordare le battaglie della donna a favore delle pari opportunità e, quindi, dell'accessibilità al diritto e alla giustizia da parte di tutti».

«Non possiamo, però, dimenticare l'importante contributo che Lidia Poët, prima avvocata dell'Italia Unita, ha dato alla nostra professione - conclude il presidente -: a lei e al lavoro del Collettivo Femminista di cui faceva parte si deve la legge del '19 che ha permesso anche alle donne di esercitare la libera professione».
  • Giustizia
Altri contenuti a tema
Tentata induzione  indebita e falso ideologico: condannato Carlo Maria Capristo,ex procuratore di Trani Tentata induzione indebita e falso ideologico: condannato Carlo Maria Capristo,ex procuratore di Trani La sentenza di primo grado emessa dalla sezione penale del Tribunale di Potenza, presieduta da Rosario Baglioni
Espropri fascia costiera Matinelle: il Comune si costituisce in giudizio Espropri fascia costiera Matinelle: il Comune si costituisce in giudizio Si tratta di ricorsi nell'ambito del progetto di riqualificazione e rigenerazione territoriale
Rinnovo organi statutari per l'associazione Delegati Vendite Giudiziarie di Trani Rinnovo organi statutari per l'associazione Delegati Vendite Giudiziarie di Trani Presidente Lucio De Benedictis
Nasce a Trani il Progetto Giustina Rocca, per valorizzare la figura della prima donna avvocato della storia Nasce a Trani il Progetto Giustina Rocca, per valorizzare la figura della prima donna avvocato della storia Parte ufficialmente l’11 aprile la campagna di reward crowdfunding sulla Piattaforma Eppela per realizzare l’importante iniziativa civica, sociale e culturale
Di Marzio assolto: «Oggi si chiude il primo capitolo di una storia di malagiustizia» Di Marzio assolto: «Oggi si chiude il primo capitolo di una storia di malagiustizia» Il commento dell'ex vicesindaco dopo la sentenza di assoluzione
Additato come un truffatore e ladro, torno al lavoro senza rancore, con spirito di servizio e tanta gioia nel cuore Additato come un truffatore e ladro, torno al lavoro senza rancore, con spirito di servizio e tanta gioia nel cuore La toccante testimonianze del dottor Antonio Albanese e la ricostruzione di una vicenda umana, prima ancora che giudiziaria
Inaugurata la nuova sede dell'Archivio del Tribunale in via Sant'Annibale Maria di Francia Inaugurata la nuova sede dell'Archivio del Tribunale in via Sant'Annibale Maria di Francia Ritorna fruibile anche Palazzo Candido dopo gli interventi di restauro
"Sistema Trani" nuova udienza il 15 dicembre prossimo "Sistema Trani" nuova udienza il 15 dicembre prossimo In quella data è attesa la requisitoria del Pm
© 2001-2024 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.