Alessandro Di Ronzo
Alessandro Di Ronzo
Cronaca

Colpito a un occhio nel 2010 negli scontri allo stadio "Poli" di Molfetta: Alessandro Di Ronzo vince la battaglia legale

Il Tribunale di Trani ha condannato il Comune di Molfetta e la società di calcio, con una sentenza storica

Undici anni fa, il 2 maggio 2010, al termine dell'incontro di calcio fra "Asd Liberty Molfetta" e "As Fortis Trani", il giovane tranese Alessandro Di Ronzo che aveva assistito alla partita ed era in procinto di lasciare lo stadio "Paolo Poli" di Molfetta e tornare a casa, rimase vittima degli atti violenti che si consumarono fra gruppi di facinorosi.

Di Ronzo, che con altri spettatori cercava una via di uscita, subì gravissime lesioni personali (scoppio del bulbo oculare, ematoma cerebrale, fratture al volto ed al setto nasale, etc.) per essere stato violentemente colpito al volto da un oggetto contundente lanciatogli contro il viso nel corso dei tafferugli scoppiati all'interno dello stadio: il Tribunale di Trani, Sezione Unica Civile, in composizione monocratica in persona del Giudice Unico dott.ssa Laura Cantore, ha ora emesso la sentenza di risarcimento danni, condannando in solido il Comune di Molfetta e la società sportiva (oggi "Ss Monopoli 1966 Srl) al pagamento di una somma ritenuta congrua per il risarcimento in favore di Di Ronzo, la cui lunga battaglia legale è stata curata dagli avvocati Sergio Strippoli e Luigi Barbera di Trani.

A causa delle lesioni subite in quella occasione Di Ronzo ha perso la funzionalità dell'occhio sinistro, ha subito numerosi interventi, soprattutto per il recupero "estetico" dell'occhio, mentre da quello funzionale purtroppo non c'è stata possibilità di recupero della vista.

Si tratta di una sentenza "storica", che farà senza dubbio giurisprudenza: per la prima volta, infatti, sia pur in primo grado un Tribunale sottolinea che le responsabilità dell'impianto di gioco dove si svolge l'evento (in questo caso sportivo, ma potrebbe trattarsi anche di altro, un concerto o una manifestazione) sono dell'ente proprietario della struttura (in questo caso il Comune di Molfetta), e della squadra di casa che organizza l'incontro. E non solo: fino ad oggi sentenze del genere avevano riguardato situazioni legate ai Campionati di serie superiore, e mai riferite a gare di campionati "minori" come in questo caso.
  • Tribunale di Trani
Altri contenuti a tema
Morte di Elisa Caressa, aperta un'inchiesta dalla Procura della Repubblica di Trani Morte di Elisa Caressa, aperta un'inchiesta dalla Procura della Repubblica di Trani La quattordicenne ha perso la vita nel tragico incidente di domenica scorsa
Il Tribunale di Trani stralcia 234mila euro di debiti a un impiegato ministeriale Il Tribunale di Trani stralcia 234mila euro di debiti a un impiegato ministeriale Bertollo: «La legge 3/2012 è uno strumento importante, tramite il quale si può realmente trovare una soluzione»
18 Avrebbe falsificato il verbale di un testimone, chiesto rinvio a giudizio per il pm Michele Ruggiero Avrebbe falsificato il verbale di un testimone, chiesto rinvio a giudizio per il pm Michele Ruggiero L'udienza preliminare il 15 settembre di fronte al Gup di Lecce
Legge “salvasuicidi”: imprenditore con debiti accumulati per €900.000,00, paghera' solo il 2% del debito. Legge “salvasuicidi”: imprenditore con debiti accumulati per €900.000,00, paghera' solo il 2% del debito. La disposizione del Tribunale di Trani
Emozione e nostalgie alla consegna delle Toghe di oro e platino Emozione e nostalgie alla consegna delle Toghe di oro e platino La cerimonia ieri mattina nella biblioteca storica dell'Ordine degli Avvocati
Giovedì nella biblioteca storica del Tribunale di Trani la consegna delle Toghe d'oro e di platino Giovedì nella biblioteca storica del Tribunale di Trani la consegna delle Toghe d'oro e di platino "Il conferimento per gli avvocati che hanno scritto la storia della giustizia a Trani"
"Non luogo a procedere": la Corte d'Appello di Bari conferma la legittimità degli atti adottati dal Comune di Trani "Non luogo a procedere": la Corte d'Appello di Bari conferma la legittimità degli atti adottati dal Comune di Trani La sentenza si riferisce al procedimento penale "Chiavi della Città"
Eseguita l'autopsia sul corpo della piccola morta in ospedale Eseguita l'autopsia sul corpo della piccola morta in ospedale Il medico affiancato da un pediatra. Inchiesta in corso
© 2001-2022 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.