Politica

Contrari al termovalorizzatore. Ecco i motivi.

Mercoledì 26 maggio... manifestazione a Palazzo Palmieri?

Il Partito della Rifondazione Comunista, i Giovani Comunisti e il candidato alla Provincia Felice Di Lernia contrari al termovalorizzatore. Ecco i perchè della protesta:

Il 26 maggio diciamo: "NO ALL' INCENERITORE" perché:

1) anche con le risoluzioni tecnologiche più avanzate un inceneritore immette in atmosfera le seguenti sostanze: DIOSSINE, FURANI, IDROCARBURI POLICICLICI AROMATICI, CENERI CONTENENTI METALLI PESANTI(MERCURIO, ARSENICO, NICHEL, PIOMBO,ECC.), OSSIDI DI AZOTO, FOSFORO E CARBONIO, CO2 E ACIDO SOLFIDRICO

2) L'inceneritore non brucia tutti i rifiuti ma solo il CDR che è costituito da Plastica, Carta, Cartone, Legno e Stracci (tutti i materiali che si possono riciclare). Mentre la parte umida a causa del suo basso valore calorico va comunque in discarica.

3) L'inceneritore riduce il volume dei rifiuti, ma genera un aumento notevole della concentrazione di sostanze tossiche nelle ceneri e nelle scorie che per questa ragione vanno smaltite in una discarica di rifiuti speciali ( vedi EcoErre)

4) L'inceneritore è economicamente conveniente solo se brucia quantità e qualità di rifiuti costanti. Questo tende a ridurre il riciclaggio e a cercare sempre nuovi rifiuti da bruciare facendo convergere verso la nostra città una quantità enorme di mezzi pesanti che trasportano rifiuti provenienti da tutta la regione ed oltre.

Crediamo che vada fatto un piano serio per il recupero e il riciclo dei materiali cosa che potrebbe migliorare il nostro ambiente e dare molti più posti di lavoro rispetto ad un inceneritore.

Il Partito della Rifondazione Comunista, i Giovani Comunisti e il candidato alla Provincia Felice Di Lernia invitano tutti i cittadini a mobilitarsi contro l'inceneritore presidiando il consiglio comunale blitz del 26 maggio alle ore 16.30

Il Partito della Rifondazione Comunista, i Giovani Comunisti e il candidato alla Provincia Felice Di Lernia.

  • Termovalorizzatore
Altri contenuti a tema
«Caro Riserbato, perché vorrebbe farci ammalare di cancro?» «Caro Riserbato, perché vorrebbe farci ammalare di cancro?» Nunzio Di Lauro, delegato Aisa, scrive al sindaco di Trani
Negrogno nel paese delle "stranezze" Negrogno nel paese delle "stranezze" Il responsabile Sel attacca l'amministrazione su gestione discarica e proposta di termovalorizzatore
Termovalorizzatore, Tar Lazio condanna la Regione Termovalorizzatore, Tar Lazio condanna la Regione Risarcimento di 3 milioni di euro per Amet e Noy Vallesina
Rifiuti, no inceneritori con la raccolta porta a porta Rifiuti, no inceneritori con la raccolta porta a porta Il candidato sindaco Gigi Riserbato ha incontrato Legambiente
Ferrante: «Noi e Legambiente la pensiamo allo stesso modo» Ferrante: «Noi e Legambiente la pensiamo allo stesso modo» Il candidato sindaco del Pd auspica un incontro pubblico
Rifiuti del Salento a Trani, l’articolo della discordia Per completezza di informazione ecco l’articolo che ha aperto il valzer di interventi
Rifiuti pericolosi nel termovalorizzatore di Colleferro Operazione dei Carabinieri del NOE. Si riaccende il dibattito a Trani?
Termovalorizzatore a Trani, De Toma: «Avevamo ragione noi» Intervento dell'Assessore all'urbanistica
© 2001-2020 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.