Oss in protesta
Oss in protesta
Attualità

Contratti operatori sanitari scaduti: «Perché chi è stato in prima linea non è stato tutelato?»

Oggi la protesta sul lungomare di Bari

«Mentre a Bari i precari Oss manifestano in concomitanza alla task force, si vuole porre alcune domande a cui si spera ricevere risposte concrete proprio oggi. Cosa accade nei reparti? Come mai per continuità si è deciso di nominare lo stesso Delle Donne commissario straordinario Asl Bat, e per continuità assistenziale non si è deciso di prorogare chi aveva maturato esperienza in reparto e formava un equipe consolidata con medici e infermieri? Come mai in questo momento, in tutta Italia il governo cerca di tutelare i lavoratori e proprio chi è stato in prima linea non è stato tutelato? E nei reparti cosa sta accadendo?». Sono gli interrogativi che si pongono gli operatori socio sanitari del Sistema sanitario regionale che non hanno visto prorogati i propri contratti di lavoro, oggi in protesta a Bari.

«Accade che dopo 8 giorni completamente senza OSS (ricordiamo che la legge prevede l'operatore di supporto sempre presente in tutti i turni e nel numero giusto sulla base dell'intensità di cura), sono arrivati questi "nuovi" ritenuti competenti e preparati perché idonei ad un concorso. Ma dalle unità operative giungono ancora gravi disagi non solo perché in alcuni turni l'oss non è presente e questo comporta demansionamento infermieristico, ma anche li dove siano presenti, assunti sempre come precari (violando ancora le disposizioni europee di non creare precariato su precariato), questi ultimi si mostrano impreparati non solo all'assistenza al paziente critico e complesso come lo è il paziente covid, ma impreparati all'assistenza di base! Questo comporta il verificarsi di errori nell'assistenza, il continuo demansionamento dell'infermiere, e disagi nello svolgimento dell'assistenza quotidiana. In più questi neo assunti non hanno avuto nessuna preparazione sulla vestizione e svestizione dei presidi covid.

Chi si assume le responsabilità di eventuali errori? Chi si assume il rischio verso un paziente che non ha più un assistenza qualificata e specializzata ?? Oggi arriveranno le risposte a queste domande? O forse queste scelte non tengono conto della realtà lavorativa attuale e delle necessità reali? Alla Regione e ai commissari e dirigenti si chiede di prendere decisioni consultando e verificando con i propri occhi le realtà lavorative e soprattutto comunicando a tutti i cittadini le conseguenze delle loro scelte. Attendiamo».
  • Cgil Bat
Altri contenuti a tema
Diritti in marineria, la Flai Cgil torna a incontrare i pescatori Diritti in marineria, la Flai Cgil torna a incontrare i pescatori “Sempre alta l’attenzione sul tema della sicurezza in mare"
Trani t'incanta 2021, Cgil denuncia: «Nel bando prevista la partecipazione gratuita degli artisti» Trani t'incanta 2021, Cgil denuncia: «Nel bando prevista la partecipazione gratuita degli artisti» Il sindacato punta il dito contro il Comune. «Sindaci e Assessori dicano chiaramente se sono dalla parte del lavoro vero o dello sfruttamento»
1 Primo maggio, la Cgil Trani commemora i caduti sul lavoro Primo maggio, la Cgil Trani commemora i caduti sul lavoro Deposto un mazzo di fiori sotto la targa in piazza Cesare Battisti
Flai Cgil Bat: nel 2020 occupati 124 braccianti in meno Flai Cgil Bat: nel 2020 occupati 124 braccianti in meno Gaetano Riglietti: “Di contro cresce il numero delle giornate lavorate"
Vertenza Oss precari, Cgil e Fp Puglia ad Emiliano: "Proroga per tutti" Vertenza Oss precari, Cgil e Fp Puglia ad Emiliano: "Proroga per tutti" "Rimuovere dirigenti Asl che non seguono indirizzi della Regione Puglia
Operatori socio sanitari “in scadenza”, è corsa contro il tempo per le stabilizzazioni Operatori socio sanitari “in scadenza”, è corsa contro il tempo per le stabilizzazioni La Fp Cgil Bat alla Asl: “Si proroghino almeno al 31 marzo 2021 al fine di non generare precariato su precariato”
9 dicembre, sciopero dei dipendenti della pubblica amministrazione 9 dicembre, sciopero dei dipendenti della pubblica amministrazione Indetto da Fp Cgil, Fp Cisl e Uil Fpl e Uil Pa. A Barletta manifestazione davanti alla Prefettura
Coronavirus: «Ospedali in affanno. In difficoltà anche i dipartimenti di prevenzione» Coronavirus: «Ospedali in affanno. In difficoltà anche i dipartimenti di prevenzione» Intervento del segretario generale della Cgil Bat Biagio D’Alberto sull’emergenza sanitaria
© 2001-2021 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.