Colonna
Colonna
Vita di città

Costa, Comitato Bene Comune: «Proliferare di concessioni, ridotta la libera fruizione di spazi pubblici»

La spiaggia e il mare sono un bene comune da tutelare

Sono anni che chiediamo all'amministrazione comunale di avviare e ratificare gli strumenti di pianificazione, dal Piano Urbano della Mobilità Sostenibile a quelle delle coste. Sono tutti strumenti la cui pianificazione individua le linee di sviluppo della nostra città.

Senza, si procede a macchia di leopardo, con interventi estemporanei e senza una prospettiva. Nei prossimi mesi dovrebbero partire i lavori di riqualificazione e rigenerazione territoriale della costa urbana, nella zona della villa, nel tratto del lungomare Cristoforo Colombo ed a capo Colonna ma anche quest'anno la città, malgrado reiterati annunci, si presenta senza il piano comunale delle coste. E' così da sempre; le amministrazioni non riescono proprio a formalizzarlo.

Dopo 6 anni di amministrazione Bottaro non si hanno notizie in merito. Di contro, abbiamo assistito al proliferare di concessioni che di fatto hanno drasticamente ridotto la libera fruizione di spazi pubblici. Ci risparmi qualcuno, come avvenuto in passato, il laconico "5 metri della battigia sono completamente liberi".

Chiediamo innanzitutto massima chiarezza, ossia se e dove si è in presenza di veri e propri lidi o di spiagge libere attrezzate, poiché la differenza è sostanziale. Per questo chiediamo ai consiglieri comunali di voler approfondire i termini delle concessioni in essere e di informare la città in relazione ai diritti e doveri.

La scorsa estate abbiamo tutti visto, assessori e consiglieri compresi, gente ammassata sul poco spazio a loro concesso mentre accanto ombrelloni ben allineati e vuoti. Un chiaro esempio, per noi, di assoluta mancanza di prospettiva e di assenza di visione, solo un cedere spazi ai privati per sopperire ad una lunga e ingiustificata latitanza del pubblico.

Speriamo e confidiamo che i nuovi tratti di costa, quelli oggetto di ripascimento nei prossimi mesi consentano la fruizione gratuita da parte della collettività. La situazione che stiamo vivendo porterà (si spera in tempi brevi) ad avere maggiore libertà di movimento e quindi, presumibilmente, la gente vorrà riprendere una vita regolare con la prospettiva di poter godere del mare.

Tutto ciò dovrebbe indurre alla riflessione che si ha bisogno di più spazi liberi, per tutti. Anche la questione accessi al mare è rimasta irrisolta, accantonata, almeno fino alla prossima campagna elettorale dove con ragionevole certezza tutti riscopriranno un irrefrenabile interesse.

Vi sono diversi Comuni, anche non lontani da noi, che hanno adottato un piano delle coste, a Trani si continua a parlare. Le spiagge e il mare sono un bene comune da tutelare.

Comitato Bene Comune - Trani
  • Comitato Bene Comune
Altri contenuti a tema
1 Porta a Porta, il Comitato Bene Comune:  «Urgono correttivi e sanzioni» Porta a Porta, il Comitato Bene Comune: «Urgono correttivi e sanzioni» «Migliorare la raccolta domiciliare per consentire ordine e decoro»
1 Degrado in città, il Comitato Bene Comune annuncia un'azione di protesta in piazza Degrado in città, il Comitato Bene Comune annuncia un'azione di protesta in piazza "L'impressione è che si campi di annunci e alla giornata senza un programma di interventi"
Nuovi fiori alla lapide di Emilio Covelli dopo l'atto vandalico Nuovi fiori alla lapide di Emilio Covelli dopo l'atto vandalico Il dono del Comitato Bene Comune «nella speranza che chi non conosce questa importante figura storica possa cogliere l'occasione per informarsi»
Trani candidata a capitale della Cultura 2021: il comitato Bene Comune scrive al sindaco Trani candidata a capitale della Cultura 2021: il comitato Bene Comune scrive al sindaco De Vito e Rossi: «Chiediamo di rendere chiare e trasparenti tutte le fasi di questo impegnativo progetto»
Incendio in un'azienda di Barletta, comitato Bene Comune: «Serve una centralina fissa per il monitoraggio dell’aria» Incendio in un'azienda di Barletta, comitato Bene Comune: «Serve una centralina fissa per il monitoraggio dell’aria» De Vito e Bartucci: «Alla prevenzione di rischi sanitari e ambientali non viene data la giusta rilevanza»
Comitato Bene Comune, centrodestra e Amet: le pagelle Comitato Bene Comune, centrodestra e Amet: le pagelle Scalano la classifica Antonio Giulio Picci e Domenico Di Leone. Tutti i voti di Giovanni Ronco
Lavoro e ruolo della pubblica amministrazione, conosciamo l'economia del territorio della Bat? Lavoro e ruolo della pubblica amministrazione, conosciamo l'economia del territorio della Bat? Proseguono gli incontri tematici del Comitato Bene Comune
Nuova Giunta, comitato Bene Comune: «A subentrare sono stati per la maggior parte consiglieri comunali» Nuova Giunta, comitato Bene Comune: «A subentrare sono stati per la maggior parte consiglieri comunali» Ferreri e Carrabba: «Per il futuro vogliamo una politica libera da accordi personali»
© 2001-2021 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.