Raspini De Toma
Raspini De Toma
Eventi e cultura

De Toma: «Con Giovanni Raspini a Trani riprende vita il nostro Monastero»

Sabato l'apertura gratuita al pubblico della preziosa mostra dell'orafo aretino

Era dal mese di giugno che Giovanni Raspini effettuava sopralluoghi a Trani per cercare il posto ideale, dopo Milano e Roma, per la sua esposizione di gioielli: l'indisponibilità di alcuni siti e la non adeguatezza al tipo di esposizione di altri ha innescato la sfida di poter "riaccendere" il Monastero di Colonna, chiuso da tanto tempo.

Pasquale De Toma, veterano dei consiglieri comunali di Trani, che più volte ha sottolineato la tristezza di quel cancello chiuso, ha provato con il Sindaco, con numerosi sopralluoghi tecnici, in gran silenzio - quasi una forma di scaramanzia per un' operazione non facile - a restituire al Monastero il ruolo cui è destinato da tanto. Un lavoro di mesi condiviso con Giovanni Raspini, cultore e creatore di bellezza che da subito si è detto pronto a curare il ripristino del giardino e la ripulitura degli ambienti dedicati alla mostra .

Un risultato che dimostra quanto la collaborazione tra forze politiche, privati e artisti possa dare eccellenti risultati, come De Toma riporta nel post pubblicato su Facebook e che riportiamo integralmente.

"Un importante risultato per la Città...dopo infiniti sopralluoghi che andavano avanti da giugno con Giovanni Raspini, il Sindaco, Cristoforo Termine e Cecilia Bizzarri, tecnici, giardinieri e maestranze varie, finalmente ci siamo riusciti: il Monastero sta per rinascere con questa meravigliosa mostra. Il ringraziamento mio personale va naturalmente al Sindaco che, nonostante il mio ruolo di opposizione a questa Amministrazione, ha sposato subito l'idea, al dirigente dell'Area Lavori Pubblici ing. Luigi Puzziferri, alla dr.ssa Patrizia Albrizio dirigente medico responsabile Sanità Pubblica, al geom. Rosa Nenna e all'avv. Fabrizia Florio per la grande professionalità e disponibilità. Ho avuto il privilegio di conoscere e operare con una persona straordinaria: Giovanni Raspini non è solo un grande artista, ma un uomo affabile, di grande semplicità, che con queste mostre davvero dimostra di rendere onore al nostro Paese attraverso la diffusione e la elargizione dell'Arte, della Cultura e della Bellezza alla gente. Che abbia scelto Trani in questo percorso ha caricato prima me e poi il Sindaco di grande responsabilità ".
Raspini De TomaRaspini De TomaRaspini De TomaRaspini De TomaRaspini de Toma
  • Monastero
  • monastero di Colonna
Altri contenuti a tema
1 Monastero di Colonna, Di Leo (Lega): "Oltre il danno la beffa" Monastero di Colonna, Di Leo (Lega): "Oltre il danno la beffa" Il Comune di Trani dovrà risarcire 53mila euro alla società aggiudicataria della gestione dal 2016
2 Spiaggia del Monastero di Colonna un orinatoio a cielo aperto Spiaggia del Monastero di Colonna un orinatoio a cielo aperto Un gruppo di cittadini scrive all'Ufficio Igiene Asl Bat e al Comando di Polizia Locale
Si conclude stasera la rassegna "Tyrenum classic festival: un pianoforte al Monastero" Si conclude stasera la rassegna "Tyrenum classic festival: un pianoforte al Monastero" Mino Acquaviva: "La Confcommercio si impegna a sostenere manifestazione culturali come queste nel Monastero di Colonna"
Il Monastero di Colonna rivive con il Hearth Festival Il Monastero di Colonna rivive con il Hearth Festival Un weekend di grande partecipazione tra musica live e mostre di artisti emergenti
3 Rivive il Monastero di Trani tra musica e arte con Hearth Festival Rivive il Monastero di Trani tra musica e arte con Hearth Festival Stasera secondo appuntamento con Pellegrino&Zodiaco
Nel Monastero riaperto è di nuovo possibile sfogliare le pagine degli Statuti Marittimi Nel Monastero riaperto è di nuovo possibile sfogliare le pagine degli Statuti Marittimi Il più antico codice scritto dedicato al mare fu redatto a Trani nel 1063
Monastero di Colonna, ecco gli orari di apertura Monastero di Colonna, ecco gli orari di apertura Visite mattina e pomeriggio
Tracce ematiche sul sagrato del santuario di Santa Maria di Colonna: è giallo Tracce ematiche sul sagrato del santuario di Santa Maria di Colonna: è giallo In corso accertamenti della Polizia Scientifica
© 2001-2024 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.