Idapro Trani, il sequestro della Forestale
Idapro Trani, il sequestro della Forestale
Territorio

Fine della puzza dalla I.da.pro.

Il problema del cattivo odore è stato risolto con un investimento di alcuni milioni di euro. Uno dei dettagli appresi durante la conferenza stampa a Bari

Dopo due anni, la I.da.pro. torna nelle mani dei suoi proprietari. Nel corso della conferenza stampa, il pm Antonio Savasta ha annunciato che è terminata l'amministrazione giudiziaria, affidata ad ottobre del 2010 alla competente Asl Bat al fine di tutelare la salute pubblica e degli animali e per garantire che l'attività di raccolta, trasporto e trasformazione dei sottoprodotti di origine animale continuasse a svolgersi al fine di scongiurare eventuali rischi ambientali e sanitari derivante dall'accumulo incontrollato di materiale.

Nel corso di questo lungo periodo i proprietari sono stati comunque obbligati ad effettuare degli interventi di diversi milioni di euro per eliminare i problemi derivanti dal cattivo odore che spesso si propagava nella città di Trani e nelle località circostanti arrecando disagi alla comunità. La puzza adesso resterà solo un cattivo ricordo.
Idapro Trani, le foto del Corpo Forestale dello StatoIdapro Trani, le foto del Corpo Forestale dello StatoIdapro Trani, le foto del Corpo Forestale dello StatoIdapro Trani, le foto del Corpo Forestale dello Stato
  • I.da.pro
Altri contenuti a tema
Nell'inchiesta I.da.pro. coinvolti 13 veterinari e 5 macelli Nell'inchiesta I.da.pro. coinvolti 13 veterinari e 5 macelli Venivano miscelati sottoprodotti alimentari di categorie diverse
Idapro, chiuse le indagini: 68 indagati Idapro, chiuse le indagini: 68 indagati Bufera sullo stabilimento di Trani dove sono trattati sottoprodotti animali
Trani, stop alla puzza: sequestrato lo stabilimento I.da.pro. Trattava scarti animali senza le autorizzazioni necessarie
In cassa integrazione i 40 dipendenti dello stabilimento I.da.pro. Reazioni al sequestro. Il legale: «Chi raccoglierà ora gli scarti animali?»
Sequestro I.da.pro, i macellai di Trani si organizzano Ossa e carcasse di animali nelle celle frigorifere. «Ma fra sette giorni sarà caos»
I.da.pro., l’azienda riapre in amministrazione controllata Due dirigenti della Asl hanno iniziato le verifiche
Inizio di settimana all’insegna del cattivo odore Le esalazioni di un opificio tornano a farsi sentire
Qualità dell'aria e cattivo odore, Caffarella scrive all'assessore «Reitero la richiesta per conoscere quali iniziatve si intende adottare»
© 2001-2021 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.