Asportazione Bassorilievo Statuti 1
Asportazione Bassorilievo Statuti 1
Vita di città

Il bassorilievo degli Statuti Marittimi va a Roma

La Domus Dei lo restaurerà e lo riconsegnerà a fine luglio. La scultura fu realizzata nel 1963 in occasione del 900°

Il bassorilievo bronzeo degli Statuti marittimi va a Roma. Questa mattina la scultura, realizzata nel 1963 su supporto lapideo da Antonio Bibbò e Vito Stifano, è stata portata via da piazza Quercia ed è ora diretto ad Albano Laziale. A prendersene cura, la Domus Dei, azienda specializzata in opere d'arte e che ha firmato la nuova porta della Cattedrale di Trani.

Il bassorilievo bronzeo sarà sottoposto ad un trattamento particolare per eliminare le ossidazioni. La tecnica che si utilizzerà nella fonderia romana è la stessa utilizzata per restaurare il Cristo Redentore di Roma. La riconsegna è prevista per fine luglio. La scultura bronzea fu eretta in piazza Quercia in occasione del nono centenario degli Ordinamenti Maris.

Cinquant'anni dopo il monumento tornerà a splendere per volere dell'amministrazione che ha scelto la miglior azienda possibile per ridare splendore all'opera, aggredita da ruggine e salsedine. A seguire le operazioni di smontaggio del blocco di bronzo (pesante oltre 3 quintali) c'era il responsabile delle relazioni esterne della Domus Dei, Gaetano Calvi. Per tirarlo giù dal supporto in pietra ci sono volute 3 ore. I ganci, completamente arrugginiti, hanno rallentato i lavori che sono stati ultimati intorno alle 9.
11 fotoAsportazione del bassorilievo degli Statuti Marittimi
Asportazione del bassorilievo degli Statuti MarittimiAsportazione del bassorilievo degli Statuti MarittimiAsportazione del bassorilievo degli Statuti MarittimiAsportazione del bassorilievo degli Statuti MarittimiAsportazione del bassorilievo degli Statuti MarittimiAsportazione del bassorilievo degli Statuti MarittimiAsportazione del bassorilievo degli Statuti MarittimiAsportazione del bassorilievo degli Statuti MarittimiAsportazione del bassorilievo degli Statuti MarittimiAsportazione del bassorilievo degli Statuti MarittimiAsportazione del bassorilievo degli Statuti Marittimi
Carico il lettore video...
  • Statuti Marittimi
  • Domus Dei
Altri contenuti a tema
Italia in Comune: "Salviamo e valorizziamo le Tavole degli Statuti Marittimi" Italia in Comune: "Salviamo e valorizziamo le Tavole degli Statuti Marittimi" Accantonate in un cortile della scuola Petronelli dove oggi è stato piantato un albero di olivo
Che fine hanno fatto le tavole di piazza Longobardi? Che fine hanno fatto le tavole di piazza Longobardi? Ecco un altro esempio di spreco di denaro pubblico
Crolla la targa in pietra di palazzo Quercia Crolla la targa in pietra di palazzo Quercia Dopo più di due mesi i resti della targa sono ancora lì
Via le tavole degli Statuti Marittimi da piazza Longobardi Via le tavole degli Statuti Marittimi da piazza Longobardi Parte la polemica tra Riserbato e Tarantini, per l'ex sindaco una "sconfitta per la città"
Statuti Marittimi, nuovi ritrovamenti e ipotesi di ricerca Statuti Marittimi, nuovi ritrovamenti e ipotesi di ricerca Sugli sviluppi degli studi presto una conferenza alla Lega Navale
Il bassorilievo degli Statuti Marittimi danneggiato da vandali Il bassorilievo degli Statuti Marittimi danneggiato da vandali Graffiti colorati hanno rivinato l'opera restaurata nel luglio 2013
E' morto Gaetano Calvi, responsabile relazioni esterne della Domus Dei E' morto Gaetano Calvi, responsabile relazioni esterne della Domus Dei L'azienda ha restaurato il portale della Cattedrale di Trani. Questa mattina il funerale ad Andria
Ordinamenta maris... decisamente a terra Ordinamenta maris... decisamente a terra Un allestimento che lascia perplessi nelle sale della biblioteca
© 2001-2022 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.