Piazza Longobardi
Piazza Longobardi
Vita di città

Che fine hanno fatto le tavole di piazza Longobardi?

Ecco un altro esempio di spreco di denaro pubblico

La Trani degli ultimi anni è una Trani dalle vane promesse, dalle parole portate via dal vento, dai mille errori, dalla politica scorretta, dal degrado e dall'abbandono. Lo spreco di denaro pubblico, in questa città lasciata in balia della tempesta, non è più una novità e, forse, non fa neanche più notizia. Mettetevi comodi, cari cittadini, e godetevi l'ultima puntata di: "Ma che fine ha fatto?".

Non più di un anno fa, da piazza Longobardi sono state rimosse le cinque lastre con incisi gli Ordinamenta Maris, un'opera fortemente voluta dall'ex sindaco Tarantini. Installati in occasione dell'inaugurazione della piazza, i pannelli bifacciali, in bronzo e resina di pietra, furono realizzati nel 2011 dall'artista Giuseppe Antonio Lomuscio, autore della statua di San Francesco collocata sul piazzale della stazione. Alle tasche del Comune il monumento è costato la bellezza di 40.000 mila euro. Insomma, non proprio noccioline.

Durante l'amministrazione Riserbato, venti ganci in bronzo sono stati sradicati dalle tavole e per rubarli è stata danneggiata anche la prima tavola. Vittima di atti vandalici e di agenti atmosferici, il "regalo" di Tarantini è stato rimosso dalla piazza e trasportato nella scuola elementare Petronelli, in attesa di un'altra adeguata collocazione.

Ovviamente non ci sono i fondi per restaurare l'opera che, ancora oggi, giace dimenticata all'interno della scuola. Dalla storia di oggi emerge la mancanza di rispetto nei confronti della città, del lavoro di un artista e, soprattutto, si tratta dell'ennesimo caso di spreco del denaro pubblico.
Che fine hanno fatto le tavole di piazza Longobardi?Che fine hanno fatto le tavole di piazza Longobardi?
  • Pinuccio Tarantini
  • Piazza Longobardi
  • Statuti Marittimi
Altri contenuti a tema
"Il segreto di Mr. Willer" stasera in piazza Longobardi "Il segreto di Mr. Willer" stasera in piazza Longobardi L'intrigante "giallo" dell'autrice barese Chicca Maralfa
Italia in Comune: "Salviamo e valorizziamo le Tavole degli Statuti Marittimi" Italia in Comune: "Salviamo e valorizziamo le Tavole degli Statuti Marittimi" Accantonate in un cortile della scuola Petronelli dove oggi è stato piantato un albero di olivo
Sarà risarcito l'ex sindaco Giuseppe Tarantini: aveva dovuto pagare di tasca propria un legale che aveva difeso il Comune Sarà risarcito l'ex sindaco Giuseppe Tarantini: aveva dovuto pagare di tasca propria un legale che aveva difeso il Comune Lo ha deciso la Corte d'Appello di Bari: il Comune dovrà rimborsare le somme al legale e pagherà le competenze
Covid, prosegue la somministrazione. Vaccinato anche il medico tranese Giuseppe Tarantini Covid, prosegue la somministrazione. Vaccinato anche il medico tranese Giuseppe Tarantini Nella Bat tutti gli operatori degli uffici di igiene sono stati vaccinati ad Andria
3 Piazza Longobardi, M5S Trani: «Pericolo di crollo già dal 2016» Piazza Longobardi, M5S Trani: «Pericolo di crollo già dal 2016» I portavoce Branà e Di Lernia: «Un tempo luogo nevralgico, oggi terra di nessuno»
Archivio di Trani a rischio, piazza Longobardi e politica tranese: le pagelle Archivio di Trani a rischio, piazza Longobardi e politica tranese: le pagelle Tutti i voti della settimana di Giovanni Ronco
1 Piazza Longobardi era il nostro mercato popolare Piazza Longobardi era il nostro mercato popolare I luoghi della memori di Giovanni Ronco
Dai volontari di Trani Sociale al ritorno della fontana in Piazza Longobardi: promozione a pieni voti Dai volontari di Trani Sociale al ritorno della fontana in Piazza Longobardi: promozione a pieni voti I voti della settimana di Giovanni Ronco
© 2001-2021 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.