Natale 2020
Natale 2020
Attualità

Natale e Capodanno in tempo di Covid: cosa si può fare e cosa no

Le restrizioni per i giorni in zona rossa e zona arancione

Di seguito cosa si può fare e cosa no in zona rossa e arancione dal 24 dicembre al 6 gennaio.

Per i giorni in zona rossa (24, 25, 26, 27, 31, 1, 2, 3)


➡️Gli spostamenti

Vietato ogni spostamento, anche all'interno del proprio Comune, tranne che per comprovate esigenze lavorative o di salute. No anche agli spostamenti tra Regioni e da un Comune all'altro. Sono previste delle deroghe riguardo alle visite ai congiunti. È consentito a un massimo di 2 conviventi di effettuare visite «entro i confini regionali» ai congiunti stretti nelle abitazioni private. Nel computo delle due persone non rientrano gli under 14 e le persone disabili o non autosufficienti. Sarà permessa una sola visita al giorno, tra le 5 e le 22, dunque fuori dagli orari di coprifuoco.

➡️Il pranzo di Natale

La deroga appena descritta riguarderà milioni di italiani soprattutto in occasione del pranzo di Natale. Sulla base di quanto disposto dal governo, per esempio, un nucleo familiare composto dai genitori e due figli potrà invitare a casa i nonni. Al contrario, la famiglia di quattro persone potrà recarsi dai nonni solo nel caso in cui i figli siano under 14. La deroga, è bene sottolinearlo, riguarda lo spostamento, dunque il numero di persone che si muovono per raggiungere l'abitazione dei parenti, non quello delle persone presenti allo stesso tempo in casa.

➡️I bar e i ristoranti

Rimarranno chiusi 7 giorni su 7, con servizio d'asporto consentito fino alle ore 22 e regolare possibilità di consegna a domicilio.

➡️Le attività commerciali

Chiusi tutti i negozi (centri estetici compresi) tranne edicole, tabaccherie, farmacie, parrucchieri e barbieri e lavanderie.

Restano aperti supermercati, beni alimentari e prima necessità.

➡️ I luoghi culturali

Chiusura totale anche per mostre, esposizioni, spettacoli a teatro, cinema, sale da ballo.

➡️Lo sport

Chiusi centri sportivi e palestre.

➡️I trasporti

Riduzione fino al 50% per i mezzi pubblici.

I 4 giorni in zona arancione (28, 29, 30, 4)


Per quattro giorni nel Paese le misure verranno allentate: dal 28 al 30 dicembre compresi e poi ancora il 4 gennaio. Queste le misure previste in zona arancione:

➡️Gli spostamenti

Vietato circolare dalle 22 alle 5 del mattino, tranne che per comprovate esigenze di lavoro o di salute. Vietati anche spostamenti tra Regioni e da un Comune all'altro, a meno che non si tratti di centri al di sotto dei 5 mila abitanti. Sarà consentito spostarsi per un raggio massimo di 30 chilometri, ma non verso Comuni capoluogo, con la raccomandazione in aggiunta di evitare movimenti non necessari durante la giornata all'interno del proprio Comune.

➡️I bar e ristoranti

Chiusi 7 giorni su 7, con asporto fino alle 22 e consegna a domicilio consentita.

➡️Le attività commerciali

Aperti i negozi. Chiusura dei centri commerciali nei giorni festivi e prefestivi ad eccezione delle farmacie, parafarmacie, punti vendita alimentari, edicole e tabaccherie presenti al loro interno.

➡️I luoghi culturali

Chiusi cinema e teatri.

➡️Lo sport

Aperti i centri sportivi ma ancora chiuse le palestre.

➡️I trasporti

Riduzione fino al 50% per i mezzi pubblici.
  • Coronavirus
Altri contenuti a tema
Via Lagalante dopo le 18 presidiata e deserta e movida indisturbata nel resto di Trani: forse qualcosa non funziona Via Lagalante dopo le 18 presidiata e deserta e movida indisturbata nel resto di Trani: forse qualcosa non funziona Una domenica tra strade immobilizzate e folle da Ferragosto ovunque
Covid, il bollettino di oggi: contagi in aumento nella Bat Covid, il bollettino di oggi: contagi in aumento nella Bat Ma nessun decesso ieri nella nostra provincia
Covid: «Gli operatori dell'informazione rientrino nel piano vaccinale» Covid: «Gli operatori dell'informazione rientrino nel piano vaccinale» La richiesta alla Regione da parte dell'Ordine dei Giornalisti di Puglia
Covid: chiuso fino a venerdì il plesso primaria Papa Giovanni XXIII di via Stendardi Covid: chiuso fino a venerdì il plesso primaria Papa Giovanni XXIII di via Stendardi Per lavori straordinari di sanificazione igienica e misure igieniche di prevenzione
Vaccino Covid: sospese le prenotazioni nelle farmacie Vaccino Covid: sospese le prenotazioni nelle farmacie Insufficienti i siti individuati nella Bat e in numerosi Comuni della Puglia
Vaccini Covid: a Trani il punto vaccinale è l'ex Ospedaletto Vaccini Covid: a Trani il punto vaccinale è l'ex Ospedaletto Nessuna "primula" a Trani, dal 22 sarà attivo il servizio nella vecchia struttura.
Covid: la Scuola Gustina Rocca domani chiusa per sanificazione Covid: la Scuola Gustina Rocca domani chiusa per sanificazione Un caso registrato interrompe per un giorno la didattica in presenza
Tamponi nelle farmacie: pronti a partire in Puglia Tamponi nelle farmacie: pronti a partire in Puglia Firmato l’accordo con la Regione mentre arriva l’annuncio di Lopalco per gli operatori scolastici
© 2001-2021 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.