consiglio comunale
consiglio comunale
Politica

Patto del Nord Barese, il Comune di Trani favorevole all'uscita

Il sindaco Bottaro: «È una scelta politica di tutta la città»

Il Consiglio è ora chiamato a discutere del secondo punto all'ordine del giorno concernente l'eventuale uscita del Comune di Trani dal Patto Nord Barese.

Il Comune ad oggi è socio dell'Agenzia per l'occupazione e lo sviluppo dell'area nord barese ofantina, avente natura di società consortile a responsabilità limitata, priva di scopi di lucro. Finalità della società è promuovere lo sviluppo ed i fattori competitivi del territorio del comprensorio Nord-barese Ofant-ino, «operando – come si legge nell'articolo 4 dello Statuto - a supporto delle politiche e dei programmi delle Amministrazioni socie nella direzione del sostegno ai processi di crescita civile, sociale ed economica del territorio».

La partecipazione diretta del comune di Trani è pari a 161 quote (circa l'11,30%); lo statuto grava i singoli soci del pagamento della quota annuale contribuitiva per il Comune di Trani pari a 91.312, 47 euro. Con l'approvazione del Piano operativo di razionalizzazione della società partecipate, pur riconoscendo all'Agenzia notevole importanza all'attività di accesso ai finanziamenti europei, nazionali e regionali si evidenzia come tale obiettivo possa essere raggiunto con modalità diverse, più snelle e funzionali alle esigenze dell'amministrazione e pertanto si propone la dismissione della partecipazione in assenza di un progetto di ristrutturazione e rilancio dell'agenzia nè risultano in fase di completamento progetti in favore del comune.

L'opposizione, coma la maggioranza, è favorevole ad uscire dal Patto. Questo è quanto emerge dagli interventi dei consiglieri Beppe Corrado, Carlo Laurora ed Emanuele Tomasicchio. La consigliera Anna Maria Barresi, inoltre, ha chiesto che i soldi del Patto siano utilizzati per il verde pubblico, i cestini e il pubblico arredo.

Con 22 voti favorevoli, 4 contrari e 2 astenuti, nei prossimi giorni sarà ufficializzata la volontà del Comune di Trani di uscire dal Patto Nord Barese. «Questa è una scelta politica di tutta la città, non solo del centrosinistra», ha commentato il sindaco, Amedeo Bottaro. «Sono contento - ha dichiarato - che l'opposizione abbia condiviso con me questa scelta».
  • Consiglio Comunale
  • Patto Territoriale NBO
Altri contenuti a tema
Giovedì Consiglio Comunale: primo punto all'o.d.g  la proposta di cittadinanza onoraria a Julian Assange Giovedì Consiglio Comunale: primo punto all'o.d.g la proposta di cittadinanza onoraria a Julian Assange La vicenda  del fondatore di WikiLeaks ha suscitato dibattiti su libertà di stampa e diritti umani
Oggi il Consiglio Comunale sulla sanità locale Oggi il Consiglio Comunale sulla sanità locale Alle 10.30 a Palazzo Palmieri
Consiglio comunale questo pomeriggio con un ordine del giorno di 16 punti Consiglio comunale questo pomeriggio con un ordine del giorno di 16 punti Tra gli argomenti anche l'approvazione del progetto per lavori di rifunzionalizzazione del Pta di Trani
Un bilancio "dinamico" approvato a larga maggioranza in consiglio comunale Un bilancio "dinamico" approvato a larga maggioranza in consiglio comunale La manovra ha registrato 25 voti favorevoli e 3 contrari
Convocato per oggi il Consiglio Comunale Convocato per oggi il Consiglio Comunale Sette i punti all'ordine del giorno
Il Consiglio comunale convocato per giovedì 25 gennaio Il Consiglio comunale convocato per giovedì 25 gennaio L'ordine del giorno
Consiglio comunale, approvato il piano per il diritto allo studio 2024 Consiglio comunale, approvato il piano per il diritto allo studio 2024 «Un importante provvedimento che contiene progetti di affettività e sessualità nelle scuole»
Domani si riunisce il Consiglio comunale in un Palazzo Palmieri ammodernato Domani si riunisce il Consiglio comunale in un Palazzo Palmieri ammodernato Nuove apparecchiature informatiche e nuova piattaforma di streaming per seguire dirette e rivedere le sedute
© 2001-2024 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.