Fare Verde - Epitaffio disfida
Fare Verde - Epitaffio disfida
Associazioni

Recuperiamo l'epitaffio della Disfida

Appello dell'associazione Fare verde di Trani. Il tredici febbraio si celebra l'anniversario della Disfida di Barletta, tenutasi nel 1503

Il tredici febbraio si celebra l'anniversario della Disfida, tenutasi nel 1503 nella piana tra Corato ed Andria, in territorio di Trani (all'epoca dei fatti sotto la giurisdizione di Venezia) fra tredici cavalieri italiani ed altrettanti cavalieri francesi, durante l'assedio di Barletta. L'associazione tranese Fare Verde ha voluto celebrare la ricorrenza posando sotto il monumento che ricorda l'evento, situato a Trani, in contrada Sant'Elia. Il monumento fu eretto nel 1583 per volontà del duca d'Airola Ferrante Caracciolo, prefetto delle province di Bari e Otranto. Successivamente, furono aggiunti (nella metà dell' 800) i versi di Giovanni Bovio.

L'epitaffio versa in stato di totale abbandono. L'associazione Fare verde, in questi anni ha cercato di porre in evidenza la questione. Per farlo, annualmente provvede alla sua pulizia, sradicando le erbe infestanti che lo aggrediscono. Necessiterrebbe di una riqualificazione che possa prevedere sia il restauro lapideo del manufatto e sia delle soluzioni adatte per rendere fruibile il sito.

«Mai come quest'anno - spiega Andrea Moselli, referente di Fare Verde - nella ricorrenza della Disfida va colto un sottile messaggio che puo essere spunto di riflessione. In un'Italia lontana dal concetto di stato unitario, cavalieri italiani scesero in campo per dimostrare il proprio valore, difendendo l'onore della loro terra. Mentre ci apprestiamo a compiere i 150 anni dell'unità Italia fra giusti approfondimenti e pericolose distanze che alcuni vorrebbero o hanno espresso in questi giorni, i versi di Bovio sono carichi di un significato profondo quasi emozionante». Sul monumento si legge: «Tredici di ogni terra italiana, nell'unità nell'amore antico e tra due invasori provarono che dove l'animo sovrasti la fortuna gli individui e le nazioni risorgono».

«Siamo tornati a rendere omaggio al dimenticato Epitaffio - prosegue Moselli - ritenendolo una testimonianza importante per la nostra storia locale ma sopratutto un'autentico simbolo della fratellanza, del sentirsi italiani».
  • Fare Verde
  • Disfida di Barletta
  • Andrea Moselli
Altri contenuti a tema
Pulizia dell’epitaffio della Disfida di Barletta, domani volontari in azione Pulizia dell’epitaffio della Disfida di Barletta, domani volontari in azione Un'iniziativa per promuovere il territorio e sensibilizzare la comunità
Disfida di Barletta, ripulito l'epitaffio da cittadini e amministrazione Disfida di Barletta, ripulito l'epitaffio da cittadini e amministrazione A partecipare anche l'assessore di Gregorio e il consigliere di Tondo
Oggi volontari in azione per ripulire l'Epitaffio della Disfida in contrada Sant'Elia Oggi volontari in azione per ripulire l'Epitaffio della Disfida in contrada Sant'Elia L'iniziativa di Andrea Moselli estesa ad amministratori e cittadini
1 #siamosolocustodi, ripulito anche quest’anno l’epitaffio della Disfida #siamosolocustodi, ripulito anche quest’anno l’epitaffio della Disfida Sul sito tra Trani e Corato il gruppo di volontari guidato da Andrea Moselli
Epitaffio della Disfida, anche quest'anno sarà ripulito dai volontari Epitaffio della Disfida, anche quest'anno sarà ripulito dai volontari Si rinnova l'appuntamento annuale di "Siamo solo custodi"
#siamosolocustodi, ripulito anche quest’anno l’epitaffio della Disfida #siamosolocustodi, ripulito anche quest’anno l’epitaffio della Disfida Sul sito tra Trani e Corato il gruppo di volontari guidato da Andrea Moselli
Disfida di Barletta, chiamata a raccolta anche per i cittadini tranesi Disfida di Barletta, chiamata a raccolta anche per i cittadini tranesi Appuntamento domani sul sito in cui si svolse il certame
Di Lernia, Moselli, Laurora, Ventura, Lima e Ferrante, promossi e bocciati della settimana Di Lernia, Moselli, Laurora, Ventura, Lima e Ferrante, promossi e bocciati della settimana Le pagelle del prof. Giovanni Ronco
© 2001-2020 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.