Corteo sciopero 12 dicembre protesta
Corteo sciopero 12 dicembre protesta
Vita di città

Sciopero 12 dicembre: mille in corteo a Canosa

Morga (CGIL): «Così non va», Posa (UIL): «Invertire la rotta»

«Così non va», sono le prime parole di Antonella Morga, Segretario Generale della CGIL della Puglia, in corteo a Canosa di Puglia dove si sono concentrati gli eventi previsti da CGIL e UIL nella BAT per lo sciopero generale del 12 dicembre. Circa 1000 i partecipanti al corteo: «Cosi non vanno queste politiche economiche, non va la riforma del lavoro perchè si continua a colpire chi da troppo tempo paga in questo paese - ha proseguito Antonella Morga - il lavoro che negli ultimi anni è diventato sempre più povero e schiavizzato e non c'era certo bisogno di renderlo ancora più precario. Anche questa idea delle tutele crescenti non servirà a nulla, non si cancellano le 46 forme di lavoro precario, si attacca l'articolo 18 e si crea disuguaglianza tra lavoratori tra chi avrà ancora tutele e chi non ne avrà più. Ci troveremo di fronte a contratti, diritti e tutele completamente differenti».

La stessa segretaria della CGIL pugliese ha ribadito con forza il no alle scelte sin qui effettuate ed una concertazione che deve riprendere il suo corso vista anche l'incapacità della politica di dare risposte concrete e visto il numero dei poveri che ormai ha raggiunto quote esorbitanti: «Non possiamo che ribadire il nostro no convinto a politiche economiche che non prendono in carico il disastro del paese - ha continuato Antonella Morga - non si prendono in esame le vere povertà con ormai 10milioni di poveri in Italia con 6milioni di poveri assoluti. I giovani vanno via e portano via il bagaglio culturale, il bagaglio di idee ed il vero motore di questo paese. Basta, bisogna arrestare questa deriva. Oggi erano arrabbiati tutti e così non va. Questo governo deve sentirci - ha concluso Morga - il sindacato è la parte sana, fuori dagli scandali che anche in questi giorni colpiscono l'Italia, noi siamo all'intero di questo paese e viviamo nel mondo reale non in quello che vogliono farci credere».

Dello stesso avviso è Vincenzo Posa, Segretario provinciale della Uil di scena nel corteo canosino per testimoniare la vicinanza alle tematiche dello sciopero: «Pensiamo che noi abbiamo problematiche ben più gravi e più importanti che dover agire sul mercato del lavoro - ha detto Posa - noi abbiamo l'esigenza primaria di creare crescita e benessere e questo lo si crea solo con il lavoro. Noi risaniamo il debito di questo paese solo dando il lavoro ed era questo che ci aspettavamo dal Governo. Innovazione, lavori pubblici e nuove opportunità, ma assolutamente nulla. Il mezzogiorno, poi, è stato completamente cancellato dall'agenda di Governo e prova ne sono i dati del lavoro e della povertà. Solo nella nostra BAT ci sono 29mila disoccupati, circa 600 cassa integrati e non sappiamo più che risposte dare - conclude Posa - al tanto parlare e decantare di Renzi noi non vediamo risultati».
Carico il lettore video...
  • Sciopero
  • Cgil Bat
Altri contenuti a tema
Rinnovo Rsu, in campo anche la Cgil Bat: «Alle urne per la rappresentanza e la Democrazia» Rinnovo Rsu, in campo anche la Cgil Bat: «Alle urne per la rappresentanza e la Democrazia» Si vota fino ad oggi prima nel pubblico impiego e nella scuola
8 marzo, la Cgil Trani contro gli stereotipi ed ingiustizie di genere 8 marzo, la Cgil Trani contro gli stereotipi ed ingiustizie di genere «Auspichiamo anche attività ad ampio raggio di comunicazione e sensibilizzazione»
Morti sul lavoro, in Puglia un osservatorio sulla sicurezza Morti sul lavoro, in Puglia un osservatorio sulla sicurezza La proposta della Cgil: “Ai ragazzi diciamo: costruiamo assieme una carta dei diritti degli studenti in alternanza”
Crisi autotrasportatori e agricoltori, Piarulli (M5s): «Sarò la loro voce presso il Governo» Crisi autotrasportatori e agricoltori, Piarulli (M5s): «Sarò la loro voce presso il Governo» «Siamo al loro fianco e chiediamo al Governo risposte immediate»
Povertà diffusa nelle nuove generazioni, emergenza lavoro e sanità: la Camera del lavoro Cgil si rivolge all'amministrazione comunale Povertà diffusa nelle nuove generazioni, emergenza lavoro e sanità: la Camera del lavoro Cgil si rivolge all'amministrazione comunale un elenco di problematiche da affrontare, discusse nel corso di una riunione
Uffici periferici dello Stato nella Bat, D’Alberto: “Bene ma l’iter ora sia celere” Uffici periferici dello Stato nella Bat, D’Alberto: “Bene ma l’iter ora sia celere” Il segretario generale della Cgil commenta la notizia dell’avvio delle procedure per il completamento degli uffici decentrati nel territorio
Mai più fascismi, D’Alberto (Cgil Bat): “Pullman in partenza dalla Bat per Roma" Mai più fascismi, D’Alberto (Cgil Bat): “Pullman in partenza dalla Bat per Roma" Manifestazione sabato 16 ottobre in piazza San Giovanni
Assalto e devastazione alla sede nazionale Cgil: aperta oggi la sede anche a Trani Assalto e devastazione alla sede nazionale Cgil: aperta oggi la sede anche a Trani Ieri assalti "squadristi e fascisti" a Roma durante le proteste contro l'obbligo del green pas
© 2001-2022 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.