Sergio Altomare
Sergio Altomare
Speciale

Sergio Altomare: raccontare la realtà con una fotografia

Nel nuovo progetto di rinascita del brand americano Zoo York gli scatti del giovane tranese

La macchina fotografica è sempre con lui e la sua interpretazione della realtà preferisce racchiuderla in una fotografia. Sergio Altomare, classe 1992, è stato scelto come fotografo per la rinascita del brand americano Zoo York, uno dei brand più influenti degli anni novanta. Zoo York è una licenza concessa dalla società inglese Iconix Brand Group (ICON), affidata in esclusiva su tutto il territorio italiano alla società tranese SEM MANIFATTURE SRL.

La passione per le arti e per il disegno ha da sempre caratterizzato la sua vita e il suo percorso di studi: diplomato all'Istituto d'arte, si è laureato in Grafica presso l'Accademia di Belle Arti di Bari e ora studia Design della Comunicazione presso la NABA di Milano: «Casualmente ho preso una macchina fotografica e ho provato ad applicare la fase progettuale del disegno, che avevo studiato durante gli anni nell'Istituto d'arte, alla fotografia-racconta Sergio- Da quel momento la macchina fotografica è diventata il mio mezzo espressivo, mi permette di sperimentare ed interpretare, di decostruire la realtà e di trasmettere forti messaggi in uno scatto».

Sergio ha iniziato come fotografo freelance nelle feste della movida tranese e mostre locali gli hanno dato la possibilità di esprimere la sua forma d'arte. La passione per la fotografia pian piano si è evoluta in passione per i video che gli ha permesso di lavorare per numerose agenzie di comunicazione, di creare videoclip musicali e di diventare il videomaker dell'Eremo.

Oggi studia e lavora a Milano e nei giorni scorsi "Iobi Magazine" (uno dei più influenti magazine di streetwear, moda e comunicazione) ha annunciato la rinascita del brand americano Zoo York, affidata anche agli scatti fotografici di Sergio. Con il progetto di rilancio del marchio di moda, Sergio ha avuto la possibilità di ritornare a lavorare con Francesco Rasola, stilista e direttore creativo tra i più innovativi ed interessanti del panorama italiano, con il qualche aveva già collaborato precedentemente per la Fashion Week. Il brand Zoo York è stato creato nel 1993 nella "Grande Mela" dagli skaters Rodney Smith, Eli Morgan Gessner e Adam Schatz e si è subito imposto tra i brand più influenti degli anni novanta nella scena skateboarding. Successivamente l'avvenire di nuovi brand streetwear nel mercato hanno causato la scomparsa di chi aveva aperto questa nuova strada nel panorama delle arti di strada ma ora una società leader nell'abbigliamento Made in Italy ha deciso di dare nuova vita a questo brand. Sergio è stato scelto per realizzare un reportage in stile "urban" durante la fashion week a Milano con Francesco Rasola, CEO della CREAT-I've STUDIO, agenzia ufficiale del brand americano. Tutte le campagne pubblicitarie sono state sviluppate dal responsabile della fotografia LUCA PISTILLO, supportato dal giovane talento Sergio Altomare che è stato scelto per realizzare l'ultimo reportage in chiave street, pubblicato successivamente anche sul magazine IOBI.

Per il suo futuro Sergio sogna di poter continuare a coltivare questa passione per la fotografia e poterla portare con sé anche nel mondo imprenditoriale e della comunicazione che mira ad intraprendere nel suo percorso lavorativo.
11 fotoScatti fotografici di Sergio Altomare
Scatti fotografici di Sergio AltomareScatti fotografici di Sergio AltomareScatti fotografici di Sergio AltomareScatti fotografici di Sergio AltomareScatti fotografici di Sergio AltomareScatti fotografici di Sergio AltomareScatti fotografici di Sergio AltomareScatti fotografici di Sergio AltomareScatti fotografici di Sergio AltomareScatti fotografici di Sergio AltomareScatti fotografici di Sergio Altomare
  • Giovani
Altri contenuti a tema
2 Quei giovani (anche tranesi) senza umiltà e buona educazione Quei giovani (anche tranesi) senza umiltà e buona educazione A Trani e altrove non mancano solo lavoro e sacrificio ma anche le buone maniere
A Trani la giornata diocesana della gioventù A Trani la giornata diocesana della gioventù Si svolgerà sabato 13 aprile
Università di Bari, gli alunni del master in giornalismo volano a Bruxelles Università di Bari, gli alunni del master in giornalismo volano a Bruxelles Dieci giovani vivranno due giornate ricche di visite e appuntamenti con le istituzioni europee
Le opportunità del digitale: nuovo seminario di Informagiovani Le opportunità del digitale: nuovo seminario di Informagiovani L'iniziativa il 1 aprile nella sede della Cgil Trani
Sergio Porcelli: quando un videogioco ti trasforma in game manager  Sergio Porcelli: quando un videogioco ti trasforma in game manager  Il giovane tranese dirige, a poco più di vent’anni, tutti gli eventi Fifa per il team Qlash
Il tranese Mirko Chietri è "Il più bello di Barletta 2018" Il tranese Mirko Chietri è "Il più bello di Barletta 2018" Con 410 voti porta a casa la fascia del concorso organizzato da Man Hair Group
Giuseppe Sinisi: «La mia vita fra musica e televisione» Giuseppe Sinisi: «La mia vita fra musica e televisione» Il giovane tranese ora redattore televisivo di "Portobello" condotto da Antonella Clerici su Rai Uno
Francesco Cioffi e i Medison: storie di vita ed emozioni trasformate in musica Francesco Cioffi e i Medison: storie di vita ed emozioni trasformate in musica La storia della band tra dischi,tour e nuovi progetti
© 2001-2019 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.