Passaggio a livello di via corato
Passaggio a livello di via corato
Vita di città

Sottopasso di via Corato, Moscatelli: «Evitiamo che si spenda il danaro erogato in mancanza della certezza dell’opera»

Il movimento per la realizzazione chiede chiarezza in Consiglio comunale

Elezioni Amministrative 2020
Candidati sindaco
Candidati al consiglio comunale
Elezioni Regionali 2020
Il particolare momento storico che stiamo vivendo a causa dell'emergenza epidemiologica da COVID 19 potrebbe far apparire inopportuno questo comunicato ma sulla testa dei cittadini tranesi stanno passando tanti provvedimenti dell'amministrazione comunale nel più totale ed assoluto silenzio. Per ciò che a noi preme, ci eravamo lasciati con la trionfale sottoscrizione da parte del sindaco di Trani di una nuova appendice della convenzione tra Comune di Trani ed RFI circa la realizzazione del sottopasso pedonale e carrabile (ad un solo senso di marcia) tra Via De Robertis e Via Togliatti a cura e spese delle ferrovie, compresa la realizzazione dei sottoservizi.

Il nostro movimento, seppur decorsi inutilmente quattro anni, aveva plaudito all'iniziativa. Alcune perplessità, però, sorgono dalla lettura del Documento Unico di Programmazione 2020/2022 che sarà oggetto di approvazione nel prossimo consiglio comunale convocato per il 6/8 maggio 2020 nonché dello schema del programma triennale dei lavori pubblici 2020/2022 e dell'elenco annuale 2020 adottati dalla Giunta Municipale con delibera n.54 del 12.03.2020. Il Comune di Trani, come noto, ha a disposizione il residuo importo di euro 1.420.000,00 relativo al prestito erogato dalla Cassa Depositi e Prestiti per la realizzazione dei sottoservizi preliminari all'opera del sottovia veicolare e pedonale.

Nello schema del programma triennale dei lavori pubblici è previsto che il detto importo venga destinato a "opere complementari e contributo per il superamento del passaggio a livello di Via De Robertis e sistemazione aree a ridosso della stazione RFI" già nell'anno corrente. L'importo vincolato, quindi, viene destinato ad opere diverse in mancanza della contestualità dell'esecuzione dell'opera principale per la quale era stato erogato.

In pratica spendiamo i soldini per il contorno dell'opera principale senza essere sicuri che quest'ultima venga realizzata atteso che allo stato risulta solo la sottoscrizione di una convenzione e non la redazione di un progetto esecutivo approvato o l'apertura di un cantiere che, stando alle interviste rilasciate dai dirigenti di RFI, in occasione della sottoscrizione dell'appendice, non arriveranno prima dell'estate del 2021. Le perplessità aumentano se si legge il Documento Unico di Programmazione 2020/2022 nella parte relativa al sottopasso nella quale è scritto che "le opere a farsi saranno valutate in ragione della loro fattibilità economica, della loro efficacia rispetto alle esigenze di mobilità urbana e della loro incisività nel riqualificare aree attualmente marginali, attraverso le quali creare servizi a scala di quartiere e di città. Si procederà allo studio dell'impatto sulla mobilità urbana causato dalla chiusura del passaggio a livello e delle soluzioni attese in caso di realizzazione del sottopasso ad unica corsia di marcia".

Dove sono finite tutte le certezze manifestate all'atto della stipula dell'appendice? Gli atti amministrativi di cui innanzi riportano indietro di venti anni la problematica del sottovia carrabile e pedonale. Ci rivolgiamo ai consiglieri comunali affinchè chiedano chiarezza in consiglio evitando che si spenda il danaro erogato in mancanza della certezza dell'opera. Qualche maligno potrebbe pensare che tutta questa complessa architettura possa essere servita a rendere liquidi i fondi a disposizione per opere diverse trascurando quella principale.

Il Presidente del movimento civico per la realizzazione del sottovia veicolare e pedonale di Via Corato
(Avv. Alessandro Moscatelli)
  • Sottopasso via De Robertis
Altri contenuti a tema
Post passaggio a livello, vandali e centrodestra: è boom di insufficienze Post passaggio a livello, vandali e centrodestra: è boom di insufficienze Pioggia di voti bassi nelle pagelle di Giovanni Ronco
Passaggio a livello di via De Robertis, mercoledì la sottoscrizione dell'accordo per l'attuazione dei lavori Passaggio a livello di via De Robertis, mercoledì la sottoscrizione dell'accordo per l'attuazione dei lavori L'accordo sarà stipulato tra RFI e Comune di Trani
Sottopasso di via Corato, niente soldi? Il movimento per la realizzazione risponde al sindaco Bottaro Sottopasso di via Corato, niente soldi? Il movimento per la realizzazione risponde al sindaco Bottaro «Il Comune di Trani ha a disposizione un milione e mezzo per un mutuo contratto con la Cassa Depositi e Prestiti»
Sottopasso via De Robertis: il Movimento per la realizzazione incontra i cittadini in assemblea Sottopasso via De Robertis: il Movimento per la realizzazione incontra i cittadini in assemblea Ripercorsi i punti salienti della vicenda. La battaglia civica continua
Sottopasso via De Robertis, sabato 9 un incontro sullo stato dell'arte del progetto Sottopasso via De Robertis, sabato 9 un incontro sullo stato dell'arte del progetto Il Movimento per la realizzazione illustrerà ai cittadini i punti salienti dell’intera vicenda
2 Sottopasso via De Robertis, il prefetto sollecita sindaco e Rfi sullo stato dei lavori Sottopasso via De Robertis, il prefetto sollecita sindaco e Rfi sullo stato dei lavori E il movimento incalza: «Attendiamo di conoscere la nuova sorpresa che Bottaro ha riservato per stupire i cittadini»
1 Sottopasso di via De Robertis, il movimento per la realizzazione incontra i consiglieri comunali Sottopasso di via De Robertis, il movimento per la realizzazione incontra i consiglieri comunali Rilevato un cambio di marcia dell’Amministrazione e l’emergere di proposte di soluzioni alternative
1 Sottopasso in via de Robertis, il Movimento Civico: «L'unico progetto esecutivo rimane quello del 2004» Sottopasso in via de Robertis, il Movimento Civico: «L'unico progetto esecutivo rimane quello del 2004» In un incontro col sindaco ribadita la necessità del sottovia in corrispondenza del passaggio a livello
© 2001-2020 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.