Protesta commercianti
Protesta commercianti
Vita di città

Stop al lavoro nero, vaccini per dipendenti e agevolazioni economiche: le richieste dei commercianti di Trani

Le testimonianze di parrucchieri, musicisti e ristoratori

Sono tante le categorie messe in ginocchio dalle chiusure del Governo e che questa mattina si sono date appuntamento davanti a Palazzo di Città per far sentire la loro voce.

Uno tra queste quella dei parrucchieri ed estetiste che vedono a loro discapito aumentare il lavoro nero. «Entrare nei nostri saloni è come entrare in una sala operatoria, come fa invece questa gente a lavorare senza il rispetto delle norme igienico-sanitarie?», dice una di loro. Il sindaco a tal riguardo si è detto disponibile a lottare con la categoria contro questa problematica ma è necessaria la collaborazione da entrambe le parti e quindi a segnalargli in forma anonima episodi di abusivismo: «Provvederò a mandare in tempo reale una pattuglia della Polizia locale per i controlli», ha promesso.

Altra categoria danneggiata è quella dei musicisti. «Una categoria abbandonata - sono le parole del cantante Antonio Bucci, che parla a nome della categoria degli artisti in generale. Aspettiamo che riaprano ristoranti e sale ricevimenti per riprendere con i nostri eventi. Il problema sono i costi che nel frattempo continuiamo ad avere e la cifra dei ristori è alquanto ridicola».

«La prima richiesta è quella dell'abbassamento delle tasse comunali», è ciò che chiede a gran voce la categoria dei ristoratori. «E' stato inoltre autorizzata la possibilità ai privati di vaccinare sia i dipendenti che i datori di lavoro. I ristoranti sono il bigliettino da visita di questa città e Trani gode della sua visibilità, oltre per quello che la natura ha donato, anche grazie a noi». Non poche sono le difficoltà a trovare un hub nel territorio che risponda ai requisiti per poter vaccinare l'intera categoria.

A tal proposito il sindaco ha assicurato che nel momento in cui i ristoratori entreranno in possesso delle dosi metterà loro disposizione l'hub vaccinale di Trani.
  • Covid
Altri contenuti a tema
Covid, Amati: "Su 160mila senza vaccino, 19mila sono fragilissimi” Covid, Amati: "Su 160mila senza vaccino, 19mila sono fragilissimi” La denuncia del presidente della Commissione regionale Bilancio e Programmazione
Covid, in Puglia 567 positivi su circa 10mila test: 67 nella Bat Covid, in Puglia 567 positivi su circa 10mila test: 67 nella Bat 11 i decessi, 1 nella sesta provincia
7 La Puglia ti vaccina. Ma i cambi di calendario penalizzano alcune classi di utenti La Puglia ti vaccina. Ma i cambi di calendario penalizzano alcune classi di utenti La denuncia di un cittadino tranese, che si è rivolto all'Autorità Giudiziaria
1 Covid: 591 casi in Puglia, 109 e un decesso nella Bat Covid: 591 casi in Puglia, 109 e un decesso nella Bat Il bollettino odierno
Covid, in arrivo 1 milione di dosi in Puglia entro il 2 giugno Covid, in arrivo 1 milione di dosi in Puglia entro il 2 giugno Negli ultimi due giorni 141mila dosi Pfizer e 24mila di Moderna
1 Covid: cinque decessi nella Bat Covid: cinque decessi nella Bat 31 decessi in Puglia mentre i contagi calano lievemente
2 Vaccini, da lunedì prenotazioni per gli over 40: ecco il calendario Vaccini, da lunedì prenotazioni per gli over 40: ecco il calendario Accellera la campagna vaccinale in Puglia secondo l'ordinanza del Commissario Figliuolo
Covid, Coldiretti Puglia: «Green pass vaccinale scaricabile in Puglia salva economia e lavoro» Covid, Coldiretti Puglia: «Green pass vaccinale scaricabile in Puglia salva economia e lavoro» «Accelerazione vaccini vale 20 milioni al giorno»
© 2001-2021 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.