Politica

Termovalorizzatore: l'opposizione ricorre al Tar

Chiesto annullamento della delibera approvata dal consiglio comunale di Trani

"La delibera che candida Trani ad ospitare sul proprio territorio un impianto di termovalorizzazione dei rifiuti è illegittima e va annullata": il centrosinistra tranese rilancia la sfida contro l'inceneritore.

L'opposizione prosegue la sua battaglia contro la scelta dell'amministrazione comunale "di realizzare, senza avere informato adeguatamente i cittadini, un impianto industriale che dovrà bruciare tonnellate di rifiuti provenienti da 18 comuni, contravvenendo al decreto Ronchi che prevede la centralità di politiche basate su riduzione, riuso e raccolta differenziata". E contesta le procedure adottate con un ricorso al Tar Puglia, evidenziando le irregolarità formali presenti nel provvedimento con cui, il 29 novembre 2004, il consiglio comunale diede l'assenso alla realizzazione del progetto in agro tranese. Lo scontro dunque si allarga sul terreno giuridico. La delibera, infatti, prevedeva la "convalida con effetti confermativi della delibera n.25 del 26 maggio 2004" già annullata dal tribunale amministrativo di Bari per irregolarità formali.

Eccesso di potere, incompetenza e violazione dell'articolo 13 del regolamento del Comune di Trani, che prevede la convocazione dell'assise attraverso richiesta del sindaco con relative proposte e pareri tecnici: queste le illegittimità contestate. Nel mirino, tra le altre cose, la scelta del presidente del consiglio di anticipare al 29 novembre la discussione sull'argomento a dispetto delle decisioni della conferenza dei capigruppo, che all'unanimità l'aveva fissata al 2 dicembre. E le proposte di delibera che, secondo i ricorrenti, sarebbero state prodotte dopo il 18 novembre, data della conferenza dei capigruppo, e ad oggi si presentano incomplete. I consiglieri, inoltre, rilevano l'inammissibilità della convalida con effetti confermativi della precedente delibera del 26 maggio 2004 già sospesa dal tribunale amministrativo.

La parola torna dunque al Tar che dovrà verificare gli atti e decidere se sospendere il provvedimento. Si tratterebbe della seconda bocciatura dopo i vizi formali rilevati sulla delibera del 26 maggio scorso. Il consiglio dello scorso 29 novembre, infatti, era servito proprio per riapprovare il documento sulla localizzazione dell'impianto. La stessa seduta è al centro di un altro ricorso dei consiglieri di opposizione, che hanno impugnato la delibera n.47 sull'assestamento di bilancio del Comune di Trani.
  • Consiglio Comunale
  • Termovalorizzatore
Altri contenuti a tema
2 «A Trani attive sacche apologetiche del fascismo pronte ad entrare in Consiglio Comunale, si faccia chiarezza» «A Trani attive sacche apologetiche del fascismo pronte ad entrare in Consiglio Comunale, si faccia chiarezza» La denuncia di Libera, Anpi, Comitato Bene Comune e Cgil
Area via Di Vittorio, debiti fuori bilancio e cittadinanze onorarie: oggi in Consiglio comunale Area via Di Vittorio, debiti fuori bilancio e cittadinanze onorarie: oggi in Consiglio comunale Prima convocazione fissata questo pomeriggio alle ore 16.30
Cittadinanze onorarie e benemerite, giovedì 13 febbraio in Consiglio comunale Cittadinanze onorarie e benemerite, giovedì 13 febbraio in Consiglio comunale Tra i punti all'ordine del giorno anche il riconoscimento di debiti fuori bilancio
Bilancio, programma triennale dei lavori pubblici e debiti: il 20 dicembre ritorna il Consiglio comunale Bilancio, programma triennale dei lavori pubblici e debiti: il 20 dicembre ritorna il Consiglio comunale Prima convocazione alle ore 15.30
Variazione al bilancio e allargamento strettoia Pozzo Piano, domani in Consiglio comunale Variazione al bilancio e allargamento strettoia Pozzo Piano, domani in Consiglio comunale Tra i punti anche l'approvazione del piano comunale di diritto allo studio
Ampliamento strettoia Pozzo Piano, il 26 novembre si riunisce il Consiglio comunale Ampliamento strettoia Pozzo Piano, il 26 novembre si riunisce il Consiglio comunale Tra i punti all'ordine del giorno anche variazione al bilancio e debiti
Mozione solidarietà al Rojava, variazione al bilancio e debiti: venerdì torna il Consiglio comunale Mozione solidarietà al Rojava, variazione al bilancio e debiti: venerdì torna il Consiglio comunale Tra i punti anche la proposta di realizzazione di un impianto di produzione di biometano
Trani aderisce all'associazione delle vie Francigene Trani aderisce all'associazione delle vie Francigene Il provvedimento deliberato all'unanimità durante il Consiglio comunale
© 2001-2020 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.