francesca landriscina
francesca landriscina
Vita di città

Tra Tenerife e Trani: un ponte di scuola e lavoro per Giulia e la sua famiglia

Grazie al dirigente della sua scuola media la figlia di due istruttori di kitesurf può vivere un'esperienza scolastica aperta sul mondo

"Qui c'è sempre vento, vado avanti a miele e limone per non perdere del tutto la voce...ma è un vero Paradiso!": così Francesca Landriscina, istruttrice insieme al marito Gigi Di Bari di kitesurf, uno sport che unisce come pochi il mare , il cielo e il vento.

E lì, nelle Isole Canarie, di vento ce n'è davvero tanto, in una parte dell'oceano Atlantico che geograficamente sta più in Africa - di fronte alle coste del Marocco e del Sahara occidentale - che in Spagna, cui politicamente appartiene e di cui è l'arcipelago più popoloso e forse il più florido economicamente grazie a un turismo che dura trecentosessantacinque giorni all'anno e a competizioni sportive che trovano in quei luoghi le condizioni più favorevoli. Gigi e Francesca , dopo varie stagioni in Egitto, Messico e Kenia, sono in questi mesi invernali a El Médano, che lì, a Tenerife è una piccola, ma molto rinomata località surfistica, sin dagli anni settanta, conosciuta come la mecca dei surfisti europei, sede dei campionati mondiali di windsurf e Kitesurf foil, in considerazione del fatto che il mestiere che hanno scelto, affascinante e avventuroso sicuramente, richiede una vera e propria "migrazione" nei paesi caldi.

"Quando è arrivata Giulia, soprattutto quando ha cominciato a frequentare la scuola in realtà perchè, si sa, quando son piccoli piccoli è tutto più semplice per molti aspetti, si è presentata la necessita della decisione di diventare "stanziali" e appendere al chiodo nei mesi invernali - o magari per sempre - una professione che è anche una passione profonda, oppure educarla a viaggiare, a adattarsi a situazioni sempre nuove, a rinunciare alla confort zone di una quotidianità stabile e sicuramente meno complicata della vita che avevano sempre condotto come coppia.

"Cuando hay voluntad, encuentras tu camino", quando c'è volontà si trova la strada: è così che Giulia ha imparato a rispondere a quanti le chiedono di raccontare questo tipo di vita un po' nomade, ci riferisce Francesca: "E noi la strada giusta l'abbiamo trovata grazie a un dirigente scolastico cui non finiremo mai di esser grati perchè è davvero per merito suo che nostra figlia sta vivendo esperienze straordinarie , che lì a Tenerife studia in un Istituto Scolastico Canario, con piano di studi differente da quello italiano, dove la lingua ufficiale, ovviamente, è lo Spagnolo".

Il Dott. Marco Galiano infatti, dirigente dell'Istituto Scolastico "Gen. E. Baldassarre" di Trani, ha compreso la situazione familiare, permettendo a Giulia di svolgere da remoto i compiti "italiani" assegnati giornalmente, via registro elettronico dai docenti della seconda sezione "I" e, allo stesso tempo, di frequentare, in presenza, la scuola di Tenerife.

Una sorta di "Exchange Year o High School Program" che solitamente vede impegnati alunni delle scuole superiori, con trimestre di studio all'estero, ma che il dottor Galiano è riuscito a adattare a Giulia, sempre più motivata e che, come avviene a Trani, anche lì, in una lingua che non è la sua, eccelle a pieni voti.

"E' veramente un Preside "Top" " aggiunge Francesca: "non solo non ci ostacola , ma ci permette di vivere come famiglia queste esperienze all'estero: l'anno scorso, vedendo i voti alti di Giulia, è andato di persona a stringerle la mano e a farsi raccontare come funziona la scuola di Tenerife, da cui avremo davvero tanto da imparare: no ai cellulari e videogiochi, orti scolastici da poter coltivare in piedi, accessibili anche ai ragazzi in carrozzina e soprattutto possibilità di interscambio culturale tra ragazzini, come progetto di crescita e condivisione". E mentre qui si tratta l'impedimento dell'uso dei cellulari come una perdita di libertà, la scuola italiana continua a perdere colpi: "Non certo per menti aperte e lungimiranti come quella del professor Galiano, che si dimostra un maestro di vita, innanzitutto, aprendo, spalancando anzi nuove porte ai giovani".
Francesca landriscinaFrancesca landriscinaFrancesca landriscinaFrancesca landriscinaFrancesca landriscinaFrancesca landriscinaFrancesca landriscinaFrancesca landriscinaFrancesca landriscinaFrancesca landriscinaFrancesca landriscinaFrancesca landriscina
  • Scuola
Altri contenuti a tema
Rassegna nazionale di poesia e narrativa, vincono studenti di Trani Rassegna nazionale di poesia e narrativa, vincono studenti di Trani Si tratta di Sara Ramires e Andrea Lippolis della 3P
Non ti scordar di te presenta l’ultimo incontro sulla genitorialità e apre le porte del giardino sensoriale ai bambini delle scuole Non ti scordar di te presenta l’ultimo incontro sulla genitorialità e apre le porte del giardino sensoriale ai bambini delle scuole Venerdì ultimo appuntamento moderato dal dott. Leonardo Trione
Tutte le scuole di Trani chiuse sabato 11 maggio Tutte le scuole di Trani chiuse sabato 11 maggio Lo rende noto per via ufficiale il Comune
Ragazzi tedeschi della “Justin-Wagner Schule” a Trani per il programma Erasmus Plus Ragazzi tedeschi della “Justin-Wagner Schule” a Trani per il programma Erasmus Plus La scuola “Rocca Bovio Palumbo”anche come scuola ospitante conferma una vocazione all’internazionalità
Andrea Lippolis vincitore del Premio di Poesia Unesco Andrea Lippolis vincitore del Premio di Poesia Unesco Il concorso era rivolto alle studentesse e agli studenti della città di Trani
"25 marzo sarà il vostro inferno", ecco cosa c'è scritto sui biglietti trovati in stazione "25 marzo sarà il vostro inferno", ecco cosa c'è scritto sui biglietti trovati in stazione In corso ispezioni e bonifiche
Allarme bomba a Trani, aggiornamenti in tempo reale Allarme bomba a Trani, aggiornamenti in tempo reale In corso verifiche e controlli da parte delle forze dell'ordine
"Allarme bomba in una scuola di Trani", tutti gli istituti restano chiusi "Allarme bomba in una scuola di Trani", tutti gli istituti restano chiusi Le forze dell'ordine sono all'opera per ispezionare tutti gli edifici scolastici
© 2001-2024 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.