Mariagrazia Cinquepalmi
Mariagrazia Cinquepalmi
Politica

Chiusura di Piazza Re Manfredi, continua la polemica

L'ex consigliere Maria Grazia Cinquepalmi interviene sulla questione accendendo i fari sul project financing

Continua la polemica relativamente alla chiusura di Piazza Re Manfredi, in vista di una sua pedonalizzazione. Dopo la dura presa di posizione dell'Ordine degli Avvocati di Trani è l'ex Consigliere Comunale Maria Grazia Cinquepalmi a stigmatizzare quanto sta accadendo, effettuando anche una disamina storica relativa alla situazione dell'area interessata.

"A questo punto - scrive Maria Grazia Cinquepalmi - penso che il project financing dei parcheggi possa essere definitivamente archiviato.
Piazza Re Manfredi come il parcheggio della stazione erano oggetto di quel progetto.

Il piano triennale delle opere pubbliche del 2023 prevedeva un project financing di €.4.779.683,31 a carico di privati per la sosta a pagamento nonostante alcuni beni immobili della nostra città, come avevo segnalato, fossero stati oggetto e utilizzati per più di un progetto e finanziamento.

Nella proposta di project financing dei parcheggi rientrava la cessione del diritto di superficie per 20 anni di beni quali, il Molo Sant'Antonio, Piazza Re Manfredi, l'Area ex Macello, i Capannoni Ruggia e il Parcheggio Piazza XX Settembre.

Ai nostri amministratori era sfuggito che l'area "ex Macello" faceva già parte del maestoso progetto della seconda "villa comunale sul mare" e cioè del progetto e annesso finanziamento PINQUA.

Ancor prima, nel 2018 sempre l'area ex Macello era stata oggetto del finanziamento "Bando periferie degradate" per cui erano arrivati, a loro dire, 2 milioni di Euro per realizzare una cittadella dei giovani.

Ancora, Piazza Re Manfredi doveva, appunto, essere pedonalizzata perché rientrante nel finanziamento Pinqua, quindi, oggi sarebbe risultato in contrasto con il piano dei parcheggi.

Anche se, ancora oggi mi chiedo se quell'area sia effettivamente di proprietà e competenza comunale.

Anche il Parcheggio di Piazza XX Settembre, rientrava nel tanto temuto Project financing e per fortuna, grazie al finanziamento ottenuto dal comune, a breve sarà cantierizzato e successivamente gestito mi auguro direttamente dal comune.

A questo punto ritengo non abbia alcun senso la intera proposta formulata dal Costituendo RTI – Società No Problem Parking s.p.a. – Società SIGEA dal momento che le aree da cedere, come detto, sono destinatarie di altri finanziamenti ed hanno un'altra destinazione d'uso.

Pericolo scampato!

P.S.: Ricordatevi di eliminare dal prossimo piano delle opere pubbliche il project financing dei parcheggi."
  • Parcheggi
  • Tribunale di Trani
Altri contenuti a tema
Processo Abbatangelo, assolti dal reato di omicidio colposo i due medici imputati Processo Abbatangelo, assolti dal reato di omicidio colposo i due medici imputati La donna di 41 anni morì in piena pandemia dopo essersi recato al Pronto Soccorso di Trani
Archiviazione morte Raffaele Casale, il padre: "Dagli atti sparite foto e registrazioni" Archiviazione morte Raffaele Casale, il padre: "Dagli atti sparite foto e registrazioni" Raffaele Casale chiede giustizia da anni e denuncia troppe prove insabbiate rispetto a colpe evidenti
Minacce ai testimoni a Trani: i pm Pesce e Ruggiero saranno sospesi e poi trasferiti con nuove funzioni Minacce ai testimoni a Trani: i pm Pesce e Ruggiero saranno sospesi e poi trasferiti con nuove funzioni Entrambi andranno a fare i giudici civili, l'uno a Milano l'altro a Torino
Inchiesta "Le Lampare al Fortino": assolti Bologna, Capone, Ciliento, Di Staso e Lignola Inchiesta "Le Lampare al Fortino": assolti Bologna, Capone, Ciliento, Di Staso e Lignola Per il Gip "i fatti non costituiscono reato"
Inchiesta Soave: stralciata la posizione di Michele Nardi Inchiesta Soave: stralciata la posizione di Michele Nardi L'ex magistrato di Trani era stato accusato di tentata concussione insieme al commercialista Massimiliano Soave
1 Parcheggi, Laurora (Ambientalisti tranesi): «A Trani si decide di non decidere» Parcheggi, Laurora (Ambientalisti tranesi): «A Trani si decide di non decidere» Il consigliere ritorna sulla proposta votata in Consiglio nel 2020
Allarme bomba nel tribunale civile di Trani, evacuato Palazzo Candido: nessun ordigno nell'edificio Allarme bomba nel tribunale civile di Trani, evacuato Palazzo Candido: nessun ordigno nell'edificio Le misure ed il piano di sicurezza sono stati attivati dopo una telefonata che annunciava la presenza di un ordigno nell'immobile
"Benzinaio più caro d'Italia": ore di attesa per la decisione del Giudice sulla risoluzione del contratto di gestione "Benzinaio più caro d'Italia": ore di attesa per la decisione del Giudice sulla risoluzione del contratto di gestione Nell'udienza del 5 giugno i fratelli Centrone si sono opposti alla richiesta della Ip
© 2001-2024 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.