Artisti di strada
Artisti di strada
Vita di città

Trani t'incanta 2021, Cgil denuncia: «Nel bando prevista la partecipazione gratuita degli artisti»

Il sindacato punta il dito contro il Comune. «Sindaci e Assessori dicano chiaramente se sono dalla parte del lavoro vero o dello sfruttamento»

Accuse pesanti quelle lanciate dal coordinatore provinciale della Slc, Cgil Bat Luigi Marzano che ha inviato una nota ai sindaci della Bat e al Presidente della Provincia a tutela dei lavoratori del mondo della cultura e dello spettacolo. Un settore quest'ultimo già fortemente in crisi a seguito della crisi pandemica e a cui sarebbero richieste prestazioni gratuite da parti di alcuni Comuni del territorio, tra cui Trani.

«Alcuni bandi pubblici - si legge nel documento - purtroppo già partiti nel nostro territorio, come il caso della città di Trani (Trani t'incanta 2021), prevedono la partecipazione gratuita degli artisti! Lavoratori che da oltre un anno e mezzo sono senza lavoro, a causa dell'emergenza Covid-19 e che sarebbe il caso invece, di riconoscere la loro prestazione professionale e le tutele previste per ogni lavoratore, prevedendo regolarità fiscale, assicurativa e contributiva nonché un giusto salario contrattuale come previsto dai Contratti Collettivi Nazionali di Lavoro del settore. Tanto è ancor più importante in questa fase pandemica per rilanciare il settore e la "programmazione di iniziative di carattere turistico e culturali finalizzate a sostenere l'economia e le produzioni locali" gravemente in crisi, anche in collaborazione con l'Osservatorio Regionale dello Spettacolo (previsto dalla L.R. n.6/2004) favorendo opportunità di "lavoro buono e di qualità" in ambito territoriale e locale anche favorendo l'accesso a Fondi e risorse previste a tal fine (Furs, Cultura Missione Comune 2021, misura M1C3 e M5C1 del Pnrr, risorse autonome e vincolate delle amministrazioni pubblica, ecc.) e garantendo diritti e tutele per i lavoratori del settore: lavoro, sicurezza e salute, regolarità fiscale contributiva delle amministrazioni pubbliche, lotta all'evasione e applicazione dei C.C.NN.LL, ecc)».

Ed infine: «Sarebbe utile puntare altresì su servizi e proposte di qualità, riconoscendo il lavoro dei professionisti dello spettacolo con i giusti compensi e le giuste tutele previste per norma e legge; non servono progetti ed attività culturali gratis che si scaricano sul rispetto delle regolarità fiscale e contributiva! Non serve puntare principalmente sullo spettacolo amatoriale e saltuario che crea concorrenza sleale e servizi di bassa qualità. Riproponendo quanto sostenuto dalla Slc e Cgil Puglia: "Sindaci e Assessori dicano chiaramente se sono dalla parte del lavoro vero o dello sfruttamento: non essendo più il momento delle discussioni ma delle responsabilità"!».
  • Cgil Bat
Altri contenuti a tema
Uffici periferici dello Stato nella Bat, D’Alberto: “Bene ma l’iter ora sia celere” Uffici periferici dello Stato nella Bat, D’Alberto: “Bene ma l’iter ora sia celere” Il segretario generale della Cgil commenta la notizia dell’avvio delle procedure per il completamento degli uffici decentrati nel territorio
Mai più fascismi, D’Alberto (Cgil Bat): “Pullman in partenza dalla Bat per Roma" Mai più fascismi, D’Alberto (Cgil Bat): “Pullman in partenza dalla Bat per Roma" Manifestazione sabato 16 ottobre in piazza San Giovanni
Assalto e devastazione alla sede nazionale Cgil: aperta oggi la sede anche a Trani Assalto e devastazione alla sede nazionale Cgil: aperta oggi la sede anche a Trani Ieri assalti "squadristi e fascisti" a Roma durante le proteste contro l'obbligo del green pas
Assistenza scolastica ai disabili, revocato il presidio di Cgil Assistenza scolastica ai disabili, revocato il presidio di Cgil La decisione a seguito dell'incontro con i rappresentanti dei Comuni di Trani e Bisceglie
Diritti in marineria, la Flai Cgil torna a incontrare i pescatori Diritti in marineria, la Flai Cgil torna a incontrare i pescatori “Sempre alta l’attenzione sul tema della sicurezza in mare"
1 Primo maggio, la Cgil Trani commemora i caduti sul lavoro Primo maggio, la Cgil Trani commemora i caduti sul lavoro Deposto un mazzo di fiori sotto la targa in piazza Cesare Battisti
Flai Cgil Bat: nel 2020 occupati 124 braccianti in meno Flai Cgil Bat: nel 2020 occupati 124 braccianti in meno Gaetano Riglietti: “Di contro cresce il numero delle giornate lavorate"
Contratti operatori sanitari scaduti: «Perché chi è stato in prima linea non è stato tutelato?» Contratti operatori sanitari scaduti: «Perché chi è stato in prima linea non è stato tutelato?» Oggi la protesta sul lungomare di Bari
© 2001-2021 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.