Artisti di strada
Artisti di strada
Vita di città

Trani t'incanta 2021, Cgil denuncia: «Nel bando prevista la partecipazione gratuita degli artisti»

Il sindacato punta il dito contro il Comune. «Sindaci e Assessori dicano chiaramente se sono dalla parte del lavoro vero o dello sfruttamento»

Accuse pesanti quelle lanciate dal coordinatore provinciale della Slc, Cgil Bat Luigi Marzano che ha inviato una nota ai sindaci della Bat e al Presidente della Provincia a tutela dei lavoratori del mondo della cultura e dello spettacolo. Un settore quest'ultimo già fortemente in crisi a seguito della crisi pandemica e a cui sarebbero richieste prestazioni gratuite da parti di alcuni Comuni del territorio, tra cui Trani.

«Alcuni bandi pubblici - si legge nel documento - purtroppo già partiti nel nostro territorio, come il caso della città di Trani (Trani t'incanta 2021), prevedono la partecipazione gratuita degli artisti! Lavoratori che da oltre un anno e mezzo sono senza lavoro, a causa dell'emergenza Covid-19 e che sarebbe il caso invece, di riconoscere la loro prestazione professionale e le tutele previste per ogni lavoratore, prevedendo regolarità fiscale, assicurativa e contributiva nonché un giusto salario contrattuale come previsto dai Contratti Collettivi Nazionali di Lavoro del settore. Tanto è ancor più importante in questa fase pandemica per rilanciare il settore e la "programmazione di iniziative di carattere turistico e culturali finalizzate a sostenere l'economia e le produzioni locali" gravemente in crisi, anche in collaborazione con l'Osservatorio Regionale dello Spettacolo (previsto dalla L.R. n.6/2004) favorendo opportunità di "lavoro buono e di qualità" in ambito territoriale e locale anche favorendo l'accesso a Fondi e risorse previste a tal fine (Furs, Cultura Missione Comune 2021, misura M1C3 e M5C1 del Pnrr, risorse autonome e vincolate delle amministrazioni pubblica, ecc.) e garantendo diritti e tutele per i lavoratori del settore: lavoro, sicurezza e salute, regolarità fiscale contributiva delle amministrazioni pubbliche, lotta all'evasione e applicazione dei C.C.NN.LL, ecc)».

Ed infine: «Sarebbe utile puntare altresì su servizi e proposte di qualità, riconoscendo il lavoro dei professionisti dello spettacolo con i giusti compensi e le giuste tutele previste per norma e legge; non servono progetti ed attività culturali gratis che si scaricano sul rispetto delle regolarità fiscale e contributiva! Non serve puntare principalmente sullo spettacolo amatoriale e saltuario che crea concorrenza sleale e servizi di bassa qualità. Riproponendo quanto sostenuto dalla Slc e Cgil Puglia: "Sindaci e Assessori dicano chiaramente se sono dalla parte del lavoro vero o dello sfruttamento: non essendo più il momento delle discussioni ma delle responsabilità"!».
  • Cgil Bat
Altri contenuti a tema
Diritti in marineria, la Flai Cgil torna a incontrare i pescatori Diritti in marineria, la Flai Cgil torna a incontrare i pescatori “Sempre alta l’attenzione sul tema della sicurezza in mare"
1 Primo maggio, la Cgil Trani commemora i caduti sul lavoro Primo maggio, la Cgil Trani commemora i caduti sul lavoro Deposto un mazzo di fiori sotto la targa in piazza Cesare Battisti
Flai Cgil Bat: nel 2020 occupati 124 braccianti in meno Flai Cgil Bat: nel 2020 occupati 124 braccianti in meno Gaetano Riglietti: “Di contro cresce il numero delle giornate lavorate"
Contratti operatori sanitari scaduti: «Perché chi è stato in prima linea non è stato tutelato?» Contratti operatori sanitari scaduti: «Perché chi è stato in prima linea non è stato tutelato?» Oggi la protesta sul lungomare di Bari
Vertenza Oss precari, Cgil e Fp Puglia ad Emiliano: "Proroga per tutti" Vertenza Oss precari, Cgil e Fp Puglia ad Emiliano: "Proroga per tutti" "Rimuovere dirigenti Asl che non seguono indirizzi della Regione Puglia
Operatori socio sanitari “in scadenza”, è corsa contro il tempo per le stabilizzazioni Operatori socio sanitari “in scadenza”, è corsa contro il tempo per le stabilizzazioni La Fp Cgil Bat alla Asl: “Si proroghino almeno al 31 marzo 2021 al fine di non generare precariato su precariato”
9 dicembre, sciopero dei dipendenti della pubblica amministrazione 9 dicembre, sciopero dei dipendenti della pubblica amministrazione Indetto da Fp Cgil, Fp Cisl e Uil Fpl e Uil Pa. A Barletta manifestazione davanti alla Prefettura
Coronavirus: «Ospedali in affanno. In difficoltà anche i dipartimenti di prevenzione» Coronavirus: «Ospedali in affanno. In difficoltà anche i dipartimenti di prevenzione» Intervento del segretario generale della Cgil Bat Biagio D’Alberto sull’emergenza sanitaria
© 2001-2021 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.