Alberi di ulivo in via Falcone a Trani
Alberi di ulivo in via Falcone a Trani
Vita di città

Trani, ulivi abbandonati su via Falcone

I più piccoli sono seccati, le erbacce hanno aggredito i più grandi. Da oltre 6 mesi gli ulivi non ricevono un goccio d'acqua

Ulivi in via Falcone. L'espianto da un sito privato e l'impianto costò al Comune qualcosa come 20mila euro. A distanza di oltre un anno da questo regalo, gli alberi fatti collocare in via Falcone sopravvivono in stato di perenne abbandono. Gli alberi più piccoli sono seccati, quelli più grandi necessitano di una urgente potatura. Nel complesso, l'intero terreno avrebbe bisogno di una decisa operazione di bonifica e aratura anche per evitare il pericolo incendi.

Il responsabile del verde pubblico, Pinuccio Merra, nei prossimi giorni incontrerà il sindaco Gigi Riserbato per fare il punto della situazione sul verde pubblico. Sul caso di via Falcone, ammette di non essere mai stato interpellato. «Nessuno mi ha detto che vi era questa possibilità di impiantarli, nessuno si è preoccupato di informarmi né di rendermi partecipe della scelta. Adesso un problema reale c'è ed è chiaro che, con l'amministrazione, dobbiamo capire cosa fare. Così non possono essere lasciati. C'è da fare una bonifica di tutta la zona».

Nessun contratto di manutenzione è in atto, la cooperativa che realizzò l'impianto degli alberi non ha mai ricevuto direttive in tal senso. Da oltre 6 mesi gli ulivi non ricevono un goccio d'acqua, praticamente mai è stata fatta una potatura. Gli ulivi dovevano essere un regalo alla città, la sensazione è che siano un gran problema.
Ulivi in via FalconeUlivi in via FalconeUlivi in via FalconeUlivi in via FalconeUlivi in via FalconeUlivi in via FalconeUlivi in via Falcone
  • Verde pubblico
  • Ulivi in via Falcone
Altri contenuti a tema
Nuovi alberi su via Bovio: prenderanno il posto di quelli secchi e a rischio caduta Nuovi alberi su via Bovio: prenderanno il posto di quelli secchi e a rischio caduta Una spesa di 5.000 euro per la "valorizzazione e sistemazione dell'arredo urbano"
Alberi spezzati e invasi da parassiti: succede in via Cavour Alberi spezzati e invasi da parassiti: succede in via Cavour Mariagrazia Cinquepalmi: «La strada ogni tanto andrebbe spazzata e lavata»
Grosso ramo di pino si spezza e finisce sulle auto parcheggiate: nessun ferito Grosso ramo di pino si spezza e finisce sulle auto parcheggiate: nessun ferito Il fatto questo pomeriggio in via Borsellino
Ulivi in via Falcone, Ferri e Centrone: «Da tempo non vengono trattati con il rispetto che meritano» Ulivi in via Falcone, Ferri e Centrone: «Da tempo non vengono trattati con il rispetto che meritano» «Perché non individuare tra i percettori del reddito di cittadinanza persone che abbiano le capacità di curarli?»
Scuola D'Annunzio, piantumate 75 piantine in villa comunale Scuola D'Annunzio, piantumate 75 piantine in villa comunale Continuano le attività di collaborazione tra Comune e gli istituti scolastici cittadini
2 Trani, città come una giungla: vegetazione fuori controllo in centro e nelle periferie Trani, città come una giungla: vegetazione fuori controllo in centro e nelle periferie Sul web monta la polemica e il consigliere Di Leo ironizza: “Spighe pronte per la mietitura”
2 Scarsa manutenzione del verde pubblico, Italia in Comune accende i riflettori sulla tematica Scarsa manutenzione del verde pubblico, Italia in Comune accende i riflettori sulla tematica "Perché non pensare all'adozione di aree verdi in cambio di uno sgravio nel pagamento dei tributi?"
Verde pubblico a Trani, la Filcams Bat chiede incontro all’amministrazione comunale Verde pubblico a Trani, la Filcams Bat chiede incontro all’amministrazione comunale Due le questioni in ballo: l’imminente scadenza dell’appalto e la distribuzione dell’orario lavorativo
© 2001-2021 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.