Scuola e Lavoro

Trani, una scuola dell'infanzia intitolata a Collodi

Ieri la cerimonia con il sindaco Tarantini. Le foto

Si è tenuta ieri la cerimonia di intitolazione della scuola dell'infanzia Collodi di Trani. L'ex plesso Rubini di Corso Matteo Renato Imbriani, nato circa 30 anni fa come asilo nido, è stato completamente trasformato grazie ai lavori di ripristino del lastrico solare, della facciata esterna e dei muri perimetrali. A scoprire la targa il Sindaco Pinuccio Tarantini accompagnato dagli Assessori ai lavori pubblici Di Savino, alla pubblica istruzione e cultura Prof. Lovato e alla polizia municipale Paolillo.

«Un'iniziativa - ha affermato il Sindaco - che rientra in un progetto di messa in sicurezza degli immobili scolastici e comunali il cui controllo da parte degli organi competenti permetterà ai bambini e agli insegnati di studiare con tranquillità».



A fare gli onori di casa la dirigente scolastica del II° circolo didattico Giuseppina Tota che, dopo aver accolto e ringraziato i presenti, ha illustrato le motivazioni dell'intitolazione: «la scelta è caduta su Collodi, pseudonimo di Carlo Lorenzini creatore di Pinocchio innanzitutto perchè si tratta di un autore per l'infanzia, ma accanto a questo motivo, che è il più ovvio e il più valido, scavando nella sua vita si scopre che propone aspetti di impegno in campo culturale e civile meritevoli di attenzione. Oltre che uno scrittore, fu patriota e giornalista capace di leggere in modo critico il processo di unificazione dell'Italia; fu una persona portatrice di valori etici civili e culturali, un modello di intellettuale che partecipò al dibattito culturale e agli ideali del suo tempo».

Collodi nacque nel 1829 a Firenze, dove morì nel 1890. Deve la fama al suo capolavoro Pinocchio definito recentemente personaggio "glocale", un mix tra locale e globale, infatti il libro è stato tradotto in 68 paesi ed in oltre 87 lingue, inglese francese, persino in latino ed in... esperanto, dialetti compresi, e pertanto si pone come personaggio ponte tra l'italianità (e quindi il "locale", e in particolare la toscanità) e la sua capacità di essere uno dei personaggi più noti della cultura mondiale.



Pinocchio è un personaggio del tutto speciale: ha la capacità di essere plasmato e plasmabile nel tempo, pur rimanendo sempre se stesso, ha questa capacità di essere attuale, un libro che tutt'oggi viene letto in tutte le scuole italiane e che – come personaggio – si presta ad essere un modello per i bambini, e anche per gli adolescenti, in questa ricerca della sua strada "Le avventure di Pinocchio. Storia di un burattino" parlano a tutti dal 1883. Si tratta di un romanzo pedagogico che presenta un pezzo di legno pieno di buone intenzioni, ma che poi non mantiene, e tutto ciò determina una certa difficoltà ad arrivare a diventare un vero bambino. Sbaglia tante volte e spesso ripete gli stessi errori, che sono errori di ingenuità, errori di dabbenaggine quando crede per esempio che gli zecchini piantati possono trasformarsi in un albero degli zecchini d'oro. Poi c'è, in tutto il libro, sempre la voce del grillo parlante, che poi è la voce della coscienza di Pinocchio che lo richiama al suo dovere. Quindi un romanzo di formazione, di formazione di una coscienza. Pinocchio attraverso tutte le sue avventure, alla fine, trova la via giusta, trova sé stesso. Chi meglio del burattino di legno rappresenta l'ideale percorso di crescita che accompagna ogni bambino attraverso le piccole o grandi problematiche della vita concludendosi con la completa maturazione? Sono passati centoventi anni, ma Pinocchio è sempre attuale!



Il mio augurio - ha concluso la Dirigente Scolastica Tota - è che la Scuola dell'Infanzia Collodi possa sempre favorire la formazione integrale della persona in un sereno e gioioso ambiente di apprendimento, dove si valorizzino le peculiarità e le esperienze di ciascuno in un clima di grande apertura all'altro. All'interno di un'organizzazione flessibile e responsabile, sostenuta da una progettualità condivisa, in stretta collaborazione con le agenzie educative presenti sul territorio».
GALLERIA FOTOGRAFICA
  • Pinuccio Tarantini
  • Scuola
Altri contenuti a tema
Riapertura scuole a Trani, Bottaro: «Restate tranquilli, l'Amministrazione è con voi» Riapertura scuole a Trani, Bottaro: «Restate tranquilli, l'Amministrazione è con voi» Le parole del sindaco in occasione dell'apertura del nuovo anno scolastico
Si torna a scuola, i consigli dell'ordine degli psicologi Si torna a scuola, i consigli dell'ordine degli psicologi Il presidente Gesualdo: «Fondamentale non farsi dominare dalle paure»
Al via senza ritardi il servizio d'integrazione scolastica specialistica Al via senza ritardi il servizio d'integrazione scolastica specialistica Il servizio nel rispetto delle misure di contenimento del rischio epidemiologico da Covid
1 Scuole, a Trani apertura prorogata al 28 settembre Scuole, a Trani apertura prorogata al 28 settembre L'ordinanza del Comune per consentire la sanificazione degli spazi dopo le elezioni
Ritorno a scuola, il premier Conte: «Ci saranno difficoltà e contagi» Ritorno a scuola, il premier Conte: «Ci saranno difficoltà e contagi» Il presidente del Consiglio in conferenza annuncia le novità e le linee guida per il rientro in presenza
1 Emergenza Covid, il Comune di Trani alla ricerca di scuole in affitto Emergenza Covid, il Comune di Trani alla ricerca di scuole in affitto Somma disponibile 240mila euro
Ora no chiacchiere: servono aule Ora no chiacchiere: servono aule Il commento di Giovanni Ronco
2 Ritorno a scuola ai tempi del Covid: parola d'ordine "distanziamento sociale" Ritorno a scuola ai tempi del Covid: parola d'ordine "distanziamento sociale" Nota del candidato Claudio Biancolillo
© 2001-2020 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.