distilleria angelini 2
distilleria angelini 2
Territorio

Un grande palazzo della giustizia nell'area dell'Angelini

Il mega progetto esaminato dalla commissione di manutenzione del tribunale. L'area dell'ex distilleria potrebbe rinascere a nuova vita

Un nuovo, grande palazzo di giustizia. Ma anche una piazza e un parcheggio interrato a due piani, più molti altri servizi. L'area dell'ex distilleria potrebbe rinascere a nuova vita entro qualche anno, se il progetto dell'azienda Guastamacchia di Ruvo otterrà il via libera da Soprintendenza, Demanio, Capitaneria e, naturalmente, Ministero di Giustizia.

Ieri il progetto preliminare per la nuova cittadella della giustizia è stato presentato dall'ufficio tecnico comunale alla commissione di manutenzione del tribunale, che ha preso atto dello stesso riservandosi ogni parere. Di certo, il progetto è accattivante giacché permetterebbe di riunire tutti gli uffici della giustizia civile in un unico edificio, eliminando così il problema dei troppi palazzi in cui si amministra la giustizia a Trani (quello del lavoro e giudice di pace si trova lontanissimo da fallimentare e civile). Rimarrebbe in piazza Duomo la sezione penale, anche se a quel punto sarebbe da valutare il ruolo di palazzo Carcano (attualmente in ristrutturazione) e degli altri due immobili tutti di proprietà comunale (palazzo Candido e palazzo Gadaleta). Ma la cosa più importante sarebbe la riqualificazione dell'area della distilleria, oggi vera macchia nera nell'urbanistica tranese.

Tutto ciò che rimane nell'ex complesso industriale verrebbe raso al suolo, realizzata una piazza di un ettaro dietro il castello con al di sotto due piani di parcheggi (per complessivi 16mila metri quadrati). Più in là, abbastanza lontano dal castello, verrebbero realizzati due edifici, di cui per uffici giudiziari e l'altro per centro direzionale. Nell'area, inoltre, verrebbero realizzati vari servizi, in modo che la cittadella non cessi di vivere dopo la chiusura degli uffici giudiziari. I palazzi, inoltre, verrebbero rivestiti in pietra, in linea con l'architettura del castello. Da stabilire, oltre che i costi dell'opera tutta a carico dell'azienda Guastamacchia, anche il canone che il Comune dovrebbe corrispondere per gli uffici. (c c)
  • Tribunale di Trani
  • Ex distilleria Angelini
Altri contenuti a tema
Minacce ai testimoni a Trani: i pm Pesce e Ruggiero saranno sospesi e poi trasferiti con nuove funzioni Minacce ai testimoni a Trani: i pm Pesce e Ruggiero saranno sospesi e poi trasferiti con nuove funzioni Entrambi andranno a fare i giudici civili, l'uno a Milano l'altro a Torino
Inchiesta "Le Lampare al Fortino": assolti Bologna, Capone, Ciliento, Di Staso e Lignola Inchiesta "Le Lampare al Fortino": assolti Bologna, Capone, Ciliento, Di Staso e Lignola Per il Gip "i fatti non costituiscono reato"
Inchiesta Soave: stralciata la posizione di Michele Nardi Inchiesta Soave: stralciata la posizione di Michele Nardi L'ex magistrato di Trani era stato accusato di tentata concussione insieme al commercialista Massimiliano Soave
Chiusura di Piazza Re Manfredi, continua la polemica Chiusura di Piazza Re Manfredi, continua la polemica L'ex consigliere Maria Grazia Cinquepalmi interviene sulla questione accendendo i fari sul project financing
Allarme bomba nel tribunale civile di Trani, evacuato Palazzo Candido: nessun ordigno nell'edificio Allarme bomba nel tribunale civile di Trani, evacuato Palazzo Candido: nessun ordigno nell'edificio Le misure ed il piano di sicurezza sono stati attivati dopo una telefonata che annunciava la presenza di un ordigno nell'immobile
"Benzinaio più caro d'Italia": ore di attesa per la decisione del Giudice sulla risoluzione del contratto di gestione "Benzinaio più caro d'Italia": ore di attesa per la decisione del Giudice sulla risoluzione del contratto di gestione Nell'udienza del 5 giugno i fratelli Centrone si sono opposti alla richiesta della Ip
L'ex pm del Tribunale di Trani Michele Ruggiero sarà giudice di pace a Torino L'ex pm del Tribunale di Trani Michele Ruggiero sarà giudice di pace a Torino Era stato condannato a gennaio scorso per violenza privata ai danni di alcuni testimoni
Trani: la chiamata di un bimbo a Telefono Azzurro porterà la sua mamma in Tribunale Trani: la chiamata di un bimbo a Telefono Azzurro porterà la sua mamma in Tribunale Dietro la vicenda una storia di separazione evidentemente non serena
© 2001-2024 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.