Tamponi, covid
Tamponi, covid
Sanità

Uno screening di massa come in Alto Adige per la Bat?

E’ la proposta alla Regione del segretario Cgil della Bat, Biagio D’Alberto

L'esperimento avviato nei giorni scorsi in Alto Adige con lo screening rapido di massa per monitorare con precisione la mappa dei contagi e dei possibili focolai di covid 19 è stato riportato dai media nazionali come uno strumento utile ai fini di arginare gli effetti di questa "seconda ondata" di covid in corso. A Bolzano, addirittura, oltre alla stampa nazionale e straniera sono giunti osservatori anche dal governo austriaco.

L'esperimento ha sollecitato l'attenzione anche del segretario CGIL della Bat, Biagio D'Alberto, che propone oggi questa strategia per le dieci città della provincia da estendere poi all'intera Puglia, "per avere una maggiore contezza della popolazione positiva al covid nel nostro territorio".

Se in Alto Adige sono stati rilevati oltre tremila asintomatici che ora si trovano in quarantena, D'Alberto ritiene che questa possa essere una buona pratica in territori maggiormente colpiti, come la Bat, per raffreddare la curva del contagio.

"Lo screening di massa, così come fatto dagli altoatesini, potrebbe essere reso facoltativo anche nella Bat e permetterebbe di stanare gli eventuali positivi asintomatici. La nostra provincia conta circa quattrocentomila abitanti, se anche la metà dovesse decidere di sottoporsi al test rapido, si riuscirebbe nel giro di pochi giorni a mappare una buona fetta di territorio e intervenire subito stanando coloro che inconsapevolmente purtroppo potrebbero infettare soprattutto la popolazione più fragile, come quella anziana. I tamponi a tappeto - precisa D'alberto- potrebbero essere effettuati in ciascuno dei dieci comuni della Bat, dove per alcuni giorni potrebbero essere installate postazioni per i test".
  • Coronavirus
Altri contenuti a tema
Vaccini in Puglia: verifiche dei Nas anche a Trani per casi sospetti  su dosi a persone fuori lista Vaccini in Puglia: verifiche dei Nas anche a Trani per casi sospetti su dosi a persone fuori lista Sarebbero stati vaccinati nella Bat cinque insegnanti, un appartenente alle forze dell'ordine e un soggetto 'di interesse istituzionale'
Scuola in Puglia, Emiliano: «Andare in presenza rischia di diventare atto di egoismo» Scuola in Puglia, Emiliano: «Andare in presenza rischia di diventare atto di egoismo» Il presidente della Regione è intervenuto in collegamento su SkyTg 24 e ha ribadito la sua posizione
Covid, in salita  in Puglia e nella Bat contagi e decessi Covid, in salita in Puglia e nella Bat contagi e decessi È però inferiore a ieri il numero dei decessi nella Bat
Uil Scuola Bat scrive a Prefetto e Sindaci: “Scuola dell’infanzia altamente a rischio” Uil Scuola Bat scrive a Prefetto e Sindaci: “Scuola dell’infanzia altamente a rischio” La nota del segretario provinciale Raffaele Delvecchio
Domani il "Vaccine day": fervono i preparativi anche nella Bat Domani il "Vaccine day": fervono i preparativi anche nella Bat Sono 80 le prime dosi destinate alla Asl della nostra provincia, priorità al personale socio-sanitario
Vaccino anti-Covid, accesso prioritar­io da garantire a tu­tti gli iscritti agli Ordini Vaccino anti-Covid, accesso prioritar­io da garantire a tu­tti gli iscritti agli Ordini I presidenti degli Ordini dei medici pugliesi hanno incontrato l'assessore alla sanità Pier Luigi Lopalco
Covid, 1382 positivi su 11mila tamponi in Puglia. 153 nella Bat ma nessun decesso Covid, 1382 positivi su 11mila tamponi in Puglia. 153 nella Bat ma nessun decesso Il bollettino odierno
1 Natale e Capodanno in tempo di Covid: cosa si può fare e cosa no Natale e Capodanno in tempo di Covid: cosa si può fare e cosa no Le restrizioni per i giorni in zona rossa e zona arancione
© 2001-2021 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.