Vaccino
Vaccino
Sanità

Vaccini in Puglia: verifiche dei Nas anche a Trani per casi sospetti su dosi a persone fuori lista

Sarebbero stati vaccinati nella Bat cinque insegnanti, un appartenente alle forze dell'ordine e un soggetto 'di interesse istituzionale'

I carabinieri del Nas stanno verificando che in Puglia i vaccini anti Covid siano somministrati solo alle persone inserite nell'elenco dei soggetti prioritari come stabilito dal Piano strategico nazionale - cioè gli operatori sanitari e sociosanitari, gli ospiti delle Rsa e gli addetti a servizi che prevedono il contatto con i pazienti - e non a persone fuori lista come emerso in alcuni casi nelle Asl Barletta-Andria-Trani (BAT), di Brindisi e di Bari. Al momento - come si apprende da Ansa.it - né la Procura di Bari né quella di Trani hanno ricevuto denunce su episodi anomali nella somministrazione del vaccino.

A segnalare anomalie a Brindisi è stato il presidente dell'Ordine dei medici che ha puntato il dito contro la vaccinazione di alcuni colleghi in pensione e le loro mogli: una ventina di casi in tutto. Nella Asl BAT - si apprende ancora da Ansa - sarebbero stati invece vaccinati cinque insegnanti, un appartenente alle forze dell'ordine (la Questura ha aperto una indagine interna) e un soggetto 'di interesse istituzionale'. A Bari ci sarebbero anche cento giovanissimi studenti del corso di laurea in scienze infermieristiche che però sarebbero tirocinanti e quindi in diritto di ricevere il vaccino. Nel caso delle forze dell'Ordine, si tratterebbe di operatori in servizio nei Pronto soccorso e nell'ospedale 'da campo' di Barletta. Gli insegnanti in questione, invece, farebbero lezione negli ospedali.
  • Coronavirus
Altri contenuti a tema
Scuola in Puglia, Emiliano: «Andare in presenza rischia di diventare atto di egoismo» Scuola in Puglia, Emiliano: «Andare in presenza rischia di diventare atto di egoismo» Il presidente della Regione è intervenuto in collegamento su SkyTg 24 e ha ribadito la sua posizione
Covid, in salita  in Puglia e nella Bat contagi e decessi Covid, in salita in Puglia e nella Bat contagi e decessi È però inferiore a ieri il numero dei decessi nella Bat
Uil Scuola Bat scrive a Prefetto e Sindaci: “Scuola dell’infanzia altamente a rischio” Uil Scuola Bat scrive a Prefetto e Sindaci: “Scuola dell’infanzia altamente a rischio” La nota del segretario provinciale Raffaele Delvecchio
Domani il "Vaccine day": fervono i preparativi anche nella Bat Domani il "Vaccine day": fervono i preparativi anche nella Bat Sono 80 le prime dosi destinate alla Asl della nostra provincia, priorità al personale socio-sanitario
Vaccino anti-Covid, accesso prioritar­io da garantire a tu­tti gli iscritti agli Ordini Vaccino anti-Covid, accesso prioritar­io da garantire a tu­tti gli iscritti agli Ordini I presidenti degli Ordini dei medici pugliesi hanno incontrato l'assessore alla sanità Pier Luigi Lopalco
Covid, 1382 positivi su 11mila tamponi in Puglia. 153 nella Bat ma nessun decesso Covid, 1382 positivi su 11mila tamponi in Puglia. 153 nella Bat ma nessun decesso Il bollettino odierno
1 Natale e Capodanno in tempo di Covid: cosa si può fare e cosa no Natale e Capodanno in tempo di Covid: cosa si può fare e cosa no Le restrizioni per i giorni in zona rossa e zona arancione
Natale blindato contro il Coronavirus, ecco cosa prevede il nuovo decreto Natale blindato contro il Coronavirus, ecco cosa prevede il nuovo decreto Il premier Giuseppe Conte: «Dobbiamo intervenire, la decisione è sofferta ma dobbiamo rafforzare le misure per cautelarci in vista delle ripresa a gennaio»
© 2001-2021 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.