Abbattimento alberi a Trani. <span>Foto Andrea Catino </span>
Abbattimento alberi a Trani. Foto Andrea Catino
Ambiente

Verde pubblico e amministrazione trasparente, interviene Oikos

L'associazione torna sulla questione del censimento del verde tranese, denunciando una scarsa trasparenza amministrativa

Il dibattito sulla questione della gestione del verde pubblico rimane acceso. Sulla questione l'intervento dell'associazione Oikos:

"A proposito di amministrazione trasparente, verde e abbattimenti.

Dopo estenuanti ricerche sul portale del Comune di Trani sezione "amministrazione trasparente" siamo giunti alla conclusione che alla voce: servizio di manutenzione del verde pubblico cittadino, pulizia dei viali del civico cimitero dei viali della villa comunale per il triennio 2022/2024 (link https://trasparenza.comune.trani.bt.it/details.aspx?contentID=1256) non è presente né il censimento del verde georeferenziato, mai pubblicato, né il regolamento del verde, mai adottato, né la tabella degli abbattimenti firmata dal Dott. Guerra, non accompagnata da singole valutazioni, albero per albero. Parte di questi documenti sono stati invece reperiti altrove sul sito di Empulia.it.

Sottolineiamo che nessuno di questi importanti documenti è mai stato condiviso con le associazioni della Consulta Ambientale e questo è un dato di fatto che la dice lunga sul concetto di democrazia e trasparenza di questa amministrazione.

Nello specifico appare evidente che una tabella di abbattimenti generica, ovvero priva di dettagliata relazione albero per albero, non possa essere giustificativa di abbattimenti così invasivi e concentrati negli ultimi due mesi del corrente anno. Non vi è motivazione che giustifichi tale scempio ambientale quando non è seguito in tempi ragionevolmente brevi dal reimpianto di alberi ad alto fusto. Tra l'altro per nessun pino sito in corso Alcide De Gasperi è indicata sulla citata tabella la necessità di abbattimento; fortunatamente l'abbattimento ingiustificato e non documentato dei 5 pini di corso de Gasperi è stato scongiurato dall'intervento di 3 attivisti alle ore 7 di lunedì 13 novembre. Dunque, ci si chiede chi e perché ha emesso l'ordine di servizio. Con altrettanta forza ci si chiede chi controlla tutte le tipologie di manutenzione previste nel servizio di manutenzione vinto dalla ditta De Grecis, potature, pulizia formelle vuote ecc. ecc. e se siano presenti verbali di sopralluogo di personale dell'ufficio tecnico debitamente formato, atteso che l'ufficio non ha all'interno del proprio organico nessun agronomo. Ci si domanda, altresì, come mai si intendano lasciare ceppaie per i tagli di pini, palme e alberi a grosso diametro, circostanza che evidentemente esclude il reimpianto.

Non replichiamo agli insulti e alle provocazioni del sindaco e del vicesindaco, che dividono strumentalmente le associazioni in buone e cattive in base a misteriosi parametri, ma esigiamo chiarezza nelle sedi deputate e attraverso incontri frontali dove si esibiscano il censimento del verde, le relazioni di abbattimento di ciascun albero, gli ordini di servizio, i verbali di sopralluogo con verifica delle manutenzioni commissionate alla ditta manutentrice, il regolamento del verde e il piano di reimpianto che a quest'ultimo si deve necessariamente adeguare.

Associazione Cittadinanza Attiva OIKOS Trani"
  • Ambiente
Altri contenuti a tema
A Trani la proiezione del docufilm Food for profit con Giulia Innocenzi A Trani la proiezione del docufilm Food for profit con Giulia Innocenzi L'iniziativa di Legambiente sabato 6 aprile
Edifici torre in costruzione a Trani, Oikos mette in guardia: «Problemi in termini di sostenibilità ambientale ed economica» Edifici torre in costruzione a Trani, Oikos mette in guardia: «Problemi in termini di sostenibilità ambientale ed economica» «Non si cada nell’errore di sottovalutare l’enorme impatto anche visivo»
Al via il Laboratorio ecomuseale pubblico a Trani Al via il Laboratorio ecomuseale pubblico a Trani Oggi il primo appuntamento
Al via il Programma Interreg Grecia-Italia 2021-2027 Al via il Programma Interreg Grecia-Italia 2021-2027 Lanciata la prima call per la presentazione del progetto
Consulta ambientale di Trani: convocazione irrituale e associazioni fantasma Consulta ambientale di Trani: convocazione irrituale e associazioni fantasma E' polemica tra associazioni e amministrazione sull'ultima riunione del 30 novembre e sul ruolo dell'organo consultivo
Zona nord in preda al degrado e ai rifiuti, la denuncia di alcune associazioni cittadine Zona nord in preda al degrado e ai rifiuti, la denuncia di alcune associazioni cittadine «Una vera e propria discarica a cielo aperto»
La Puglia tra “bellavita e malavita”, le sei province fra le peggiori d’Italia in cui vivere La Puglia tra “bellavita e malavita”, le sei province fra le peggiori d’Italia in cui vivere Lavoro, ambiente, sicurezza e sanità alla base della classifica di ItaliaOggi e Università “La Sapienza” di Roma sulla qualità di vita nelle province italiane
Abbattimento alberi, Di Leo (Lega) si interroga sulle  priorità dell'amministrazione Abbattimento alberi, Di Leo (Lega) si interroga sulle priorità dell'amministrazione Il consigliere comunale critica la gestione del verde pubblico, parlando delle palme lasciate in stato di abbandono e della mancata verifica di alcuni alberi pericolanti in città
© 2001-2024 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.