save yourself
save yourself
Eventi e cultura

Violenza sulle donne: il crimine infinito, dalle mura domestiche al "revenge porn"

Manifestazioni anche a Trani a cura del Centro antiviolenza Save e di AuseRosa

Il lockdown e l'impossibilità di scendere in piazza per i flash mob che da qualche anno - uomini e donne- venivano organizzati per sollevare l'atttenzione su uno dei virus più antichi e sempre vivi della nostra società, non ferma nemmeno a Trani la voce del 25 novembre , Giornata Internazionale contro la violenza sulle Donne . Il Centroantiviolenza "Save" dell'Ambito Territoriale Sociale di Trani-Bisceglie, della Cooperativa Promozione Sociale e Solidarietà (Centro Jobel) di Trani ha già in corso una serie di iniziative per una attività che instancabile è presente sul territorio ogni giorno dell'anno ; e l'associazione Auser organizza un incontro on line per dibattere sul tema .( dettagli e orari in calce all'articolo)

Dei numeri circa la violenza sulle donne fuori e dentro le mura di casa i media e i social odierni oggi traboccano e non staremo qui a ripeterli: sono impressionanti, sempre in crescita, compresi i drammatici picchi della reclusione forzata a causa della pandemia con chi da compagno si è trasformato in carceriere aguzzino; e quasi sempre non comprendono solo le donne ma i bambini costretti a subire da spettatori forzati o vittime essi stessi di stragi familiari quanto avviene sulle proprie madri.

Ma quel che impressiona di più è il veder ampliare l'ambito delle violenze, ancora troppe nel mondo del lavoro ma soprattutto con fenomeni dai nomi nuovi , capaci di distruggere l'esistenza delle donne anche senza che venga alzato loro un dito, come se la tecnologia stesse offrendo il fianco per inventare nuovi modi di perpetrare violenza. Parliamo su tutti del revenge porn, il fenomeno dei video che mandano in giro immagini intime di giovani donne (sempre più spesso minorenni), tenute sotto scacco, minacciate, ricattate da fidanzati, ex fidanzati, compagni, mariti.

Violenze a cui si aggiungono i nuovi reati che un anno di "Codice Rosso" , la legge che ha introdotto importanti modifiche al codice penale a tutela delle vittime di violenza di genere, ha registrato e sollevato con drammatica potenza, pur essendo numeri senza un confronto ufficiale: lesioni permanenti al viso e al corpo, violazione dei provvedimenti di allontanamento dalla casa familiare o di avvicinamento alla vittima, costrizione al matrimonio. Con un incremento anche dello stalking, fenomeno di persecuzione che invece ha preso un nome e una dimensione già da parecchio tempo.

Le denunce sono in aumento, grazie all'azione del Governo centrale ma soprattutto dell'azione capillare di associazioni territoriali come il nostro "Save", ma anche soffocate dalla paura del giudizio, di quel "se l'è andata a cercare" che ancora troppo spesso sentiamo pronunciare o da condanne pseudo moralistiche provenienti soprattutto dalle stesse donne, vedi il recente caso della maestra d'asilo che ha perso il lavoro per via dello scellerato ex che ne ha diffuso i video di situazioni intime. Ancora troppi ostacoli ma anche tanta mobilitazione dunque, evidentemente non sufficiente a arginare questa continua mattanza fisica e psicologica. C'è da combattere, chiedendo aiuto, anche avendo paura di farlo perchè pure denunciare può diventare un'arma a doppio taglio che incattivisce i carnefici. E se non si viene ascoltate denunciare ancora, in ogni modo. Rimane la maggiore possibilità di salvarsi, visto che la cultura della sopraffazione di genere sembra ancora lontano dall'essere sradicata. che non ci si stanchi di continuare a farlo.



MERCOLEDI 25 NOVEMBRE:

Incontro dibattito On line in diretta sulla pagina Facebook Auser trani : La violenza sulle Donne . Relatori la presidente Auser BAT Nina Altamura, l'Assessore alle pari opportunità e lotta alla violenza di genere per il Comune di trani Marina Nenna, la scrittrice Claudia Venuti, la psicologa Luigia Tatiana Porcelli e Francesca Carbone per Auser Rosa

TRANI h 18.00-21.00 -Via Tenente Morrico n. 2 – Illuminazione Palazzo di Città a Trani
Ore 18.30 - Accensione delle luci al Palazzo di Città alla presenza del Sindaco Amedeo Bottaro, dell'Assessora alle Pari Opportunità Marina Nenna, della Presidente della Cooperativa Promozione Sociale e Solidarietà Vincenza Angarano e della Coordinatrice del Centro Antiviolenza - Save Ilaria Langiano.
L'evento sarà trasmesso in streaming sulla pagina ufficiale facebook della Città di Trani.


DA MERCOLEDI 25 NOVEMBRE AL 28 NOVEMBRE

Sensibilizzazione "Social" utilizzando l'immagine del Palazzo di Città illuminato, accompagnata dalla citazione di Madre Teresa di Calcutta "Le cicatrici sono il segno che è stata dura Il sorriso è il segno che ce l'hai fatta" seguita dai seguenti hastags: #25novembretuttolanno #illuminadisave #saveyouselfe. Tutto ciò verrà condiviso sulle pagine social Facebook, Instagram, WhatsApp non solo del Centro Antiviolenza Save, ma anche dei due Comuni.
A tal proposito, il Centro Antiviolenza Save, ai suoi mezzi di comunicazione e di contatto, in occasione di questa giornata lancerà la nascita del profilo Instagram del CAV, un'opportunità in più per le donne dipoter contattare questo prezioso servizio .

Il centroantiviolenza di ambito SAVE è presente su Trani e Bisceglie con i suoi sportelli informativi presso i servizi sociali dei Comuni di Trani e Bisceglie, del centro Jobel di Trani e della sede di Bisceglie in Via Napoletano n. 13 Per appuntamenti contattare il numero del Centro Jobel 0883 501407.
violenza donne evento nov
  • violenza sulle donne
Altri contenuti a tema
Giornata contro la violenza sulle donne, le iniziative al Liceo Vecchi Giornata contro la violenza sulle donne, le iniziative al Liceo Vecchi In videoconferenza ospite la senatrice Assuntella Messina
Non offendo, mi difendo: a Trani corso di autodifesa femminile Non offendo, mi difendo: a Trani corso di autodifesa femminile A cura dell'Asd Mask a partire dal 27 ottobre
Se fa male, non chiamarlo amore: 10 in pagella per l'iniziativa contro la violenza sulle donne Se fa male, non chiamarlo amore: 10 in pagella per l'iniziativa contro la violenza sulle donne Tutti i voti della settimana di Giovanni Ronco
A Trani una targa per le donne vittime di violenza A Trani una targa per le donne vittime di violenza L'iniziativa di Fidapa nella piazzetta San Francesco
Contro la violenza domestica e di genere l'evento "Se fa male non chiamarlo amore" Contro la violenza domestica e di genere l'evento "Se fa male non chiamarlo amore" Al Polo museale si parlerà della legge "Codice rosso"
Codice Rosso: a Trani l'iniziativa della senatrice Angela Bruna Piarulli contro la violenza sulle donne Codice Rosso: a Trani l'iniziativa della senatrice Angela Bruna Piarulli contro la violenza sulle donne Una valida occasione di discussione e di approfondimento su un tema tanto delicato e attuale
No alla violenza sulle donne, oggi il flash mob in piazza Libertà No alla violenza sulle donne, oggi il flash mob in piazza Libertà Alle 18 incontro tematico nella biblioteca comunale
Giornata contro la violenza sulle donne, iniziative del centro Save Trani-Bisceglie Giornata contro la violenza sulle donne, iniziative del centro Save Trani-Bisceglie In piazzetta San Francesco anche l'installazione di ombrelli rossi
© 2001-2021 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.