Calcio

Fortis Trani: preso anche Terrone

Sarà disponibile dalla prossima gara con il Carovigno.

Anche Nando Terrone è a tutti gli effetti un giocatore del Trani. La società mette a segno un altro importante colpo di mercato, per altro annunciato da tempo, andando a completare il parco attaccanti per questa stagione. Terrone, che farà coppia con Bozzi, ha già sostenuto il primo allenamento con il Trani ma sarà a disposizione soltanto fra una settimana per motivi burocratici legati ai trasferimenti. Il tandem Bozzi-Terrone potrebbe essere proposto per la prossima gara interna, prima di ritorno, con il Carovigno. Per quella partita sarà abile anche Fiorella. La disciplinare ha infatti accolto il reclamo della società in opposizione al provvedimento adottato dal giudice a carico del calciatore, squalificato per quattro giornate dopo la partita Minervino-Fortis Trani del 19 novembre.

A fronte di queste buone notizie va registrato il grave infortunio occorso al capitano (e direttore sportivo), Vincenzo De Santis che ha riportato con il Gioia la lesione del crociato con distaccamento della cartilagine. In attesa di una visita ortopedica più approfondita che chiarisca modalità e tempi di recupero, il giocatore è costretto a chiamarsi fuori per un bel pò di settimane.

La Fortis si è cautelata reinserendo in rosa Nico Parente e chiedendo a Chirico se vi sia o meno la possibilità di un suo ritorno all'attività agonistica. Nell'attesa, Savoni sa comunque di poter alternare e ruotare alcuni elementi per tamponare la falla venutasi a creare al centro della difesa. La partita con il Castellaneta è forse la più importante degli ultimi due anni. Il Trani è a due punti dalla zona play off. In caso di successo le quotazioni dei tranesi salirebbero ulteriormente.

Savoni ne è consapevole e chiede ai suoi una prestazione maiuscola: «Preferisco non caricare di troppe responsabilità la squadra - dice - ma è inevitabile pensare che, in caso di successo, per noi comincerebbe tutto un altro campionato. È incredibile se si pensa che un mese fa le nostre prospettive erano ben altre. Non c'è che dire: il Trani è lo specchio della vita. Quando pensi che tutto vada male, ecco che scatta quella fiammella che ti permette di rialzarti e tornare a correre. E noi, ora, non vogliamo fermarci».
Biagio Fanelli junior

Biagio Fanelli junior
  • Fortis Trani
Altri contenuti a tema
Condannato a 5 anni Paolo Abruzzese, accusato di estorsione Condannato a 5 anni Paolo Abruzzese, accusato di estorsione L’ex presidente della Fortis Trani prestò soldi ad un collega gioiellere
Dopo Fortis, Gba non sosterrà il nuovo Trani Dopo Fortis, Gba non sosterrà il nuovo Trani Nella lettera di un tifoso tutta la rabbia per il fallimento del calcio tranese.
Fortis Trani, mesta resa dopo 14 anni Fortis Trani, mesta resa dopo 14 anni La travagliata storia della società fra alti e bassi
Fortis Trani addio. Sfuma alla fine la trattativa più importante Fortis Trani addio. Sfuma alla fine la trattativa più importante E stasera a San Luigi si presenta la società dell’Usc Trani
Fortis Trani, capolinea vicino Fortis Trani, capolinea vicino Trattative ferme, fedejussione non ancora versata
Eccellenza, 24 ore a stop iscrizioni: Fortis in bilico Eccellenza, 24 ore a stop iscrizioni: Fortis in bilico Abruzzese cerca di allargare la base societaria. Altrimenti è la fine
Il tranese Mister X compra il titolo del Terlizzi Il tranese Mister X compra il titolo del Terlizzi L’anno prossimo 2 squadre della città in Eccellenza?
Fortis, la cordata per ora si tira fuori da tutto Fortis, la cordata per ora si tira fuori da tutto Svanita la trattativa con Abruzzese, il gruppo si defila
© 2001-2019 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.