Calcio

Fortis Trani, si sale ma piano

Per il bel gioco bisogna ancora aspettare. In arrivo una punta

Per il bel gioco bisogna aspettare. Quello che contanto sono i tre punti e, seppur in maniera striminzita, il Trani se li è messi in tasca anche domenica. Col minimo, un golletto di Fiorella dopo sei minuti, senza concedere altro a pubblico e avversari. Savoni non è contentissimo di come la sua squadra si stia esprimendo, ma davanti alla seconda vittoria consecutiva, la prima al Comunale, qualsiasi perplessità lascia spazio ad un raggio di sole. «Lo scorso anno - ricorda l'allenatore - giocavamo benissimo e non facevamo punti. Adesso sono due settimane che ci capita la storia inversa. Con l'Acquaviva sapevamo di giocarci una partita chiave del nostro campionato: se avessimo perso ulteriore terreno dalle prime posizioni avremmo dovuto ridimensionare le nostre ambizioni. Vincendo siamo rimasti aggrappati al treno delle prime sette con in prospettiva una serie di partite alla nostra portata».
Il caldo di domenica scorsa può avere influito sulla prestazione delle due squadre. Savoni è convinto di questo «anche se - spiega - noi avremmo dovuto fare comunque qualcosa in più. La nostra è una squadra giovane, poteva vivacizzare l'incontro. Purtroppo siamo stati poco veloci e brillanti. Aggiungo anche che, non avendo mai vinto una partita in casa, abbiamo risentito di paure e ansie, cancellate solo al triplice fischio dell'arbitro». Con l'Acquaviva è tornato al gol Fiorella e per l'allenatore anche questa è buona notizia. «Il mio Trani ha bisogno di esterni in condizione per sviluppare quel tipo di gioco che ci contraddistingue. Ho perso Pinto dal debutto in Coppa Italia e stavo aspettando che Fiorella si sbloccasse. Era dalla partita col Canosa che avevo registrato dei sintomi di risveglio, adesso che è andato a segno mi auguro che ritrovi serenità e convinzione». Con la riapertura del mercato, la società comincerà a guardarsi intorno alla ricerca di un attaccante.

Biagio Fanelli junior
  • Fortis Trani
Altri contenuti a tema
Condannato a 5 anni Paolo Abruzzese, accusato di estorsione Condannato a 5 anni Paolo Abruzzese, accusato di estorsione L’ex presidente della Fortis Trani prestò soldi ad un collega gioiellere
Dopo Fortis, Gba non sosterrà il nuovo Trani Dopo Fortis, Gba non sosterrà il nuovo Trani Nella lettera di un tifoso tutta la rabbia per il fallimento del calcio tranese.
Fortis Trani, mesta resa dopo 14 anni Fortis Trani, mesta resa dopo 14 anni La travagliata storia della società fra alti e bassi
Fortis Trani addio. Sfuma alla fine la trattativa più importante Fortis Trani addio. Sfuma alla fine la trattativa più importante E stasera a San Luigi si presenta la società dell’Usc Trani
Fortis Trani, capolinea vicino Fortis Trani, capolinea vicino Trattative ferme, fedejussione non ancora versata
Eccellenza, 24 ore a stop iscrizioni: Fortis in bilico Eccellenza, 24 ore a stop iscrizioni: Fortis in bilico Abruzzese cerca di allargare la base societaria. Altrimenti è la fine
Il tranese Mister X compra il titolo del Terlizzi Il tranese Mister X compra il titolo del Terlizzi L’anno prossimo 2 squadre della città in Eccellenza?
Fortis, la cordata per ora si tira fuori da tutto Fortis, la cordata per ora si tira fuori da tutto Svanita la trattativa con Abruzzese, il gruppo si defila
© 2001-2019 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.