Amet
Amet
Enti locali

Amet, vertice sul futuro dell’azienda con il sindaco Bottaro

A Palazzo di città riflettori puntati su organizzazione e rilancio delle politiche di sviluppo

Organizzazione e sviluppo, presente e futuro: sono gli ambiti nei quali si è mossa la discussione tra sindacati ed amministrazione comunale a Trani al tavolo per il rilancio delle attività dell'Amet, la municipalizzata che si occupa di energia, gas, servizi, manutenzioni e trasporti anche a livello provinciale. Al vertice della mattinata di ieri a Palazzo di città hanno partecipato il sindaco, Amedeo Bottaro, alcuni esponenti della giunta comunale, il segretario generale Cgil Bat, Giuseppe Deleonardis, il coordinatore della camera del lavoro, Vito De Mario ed i rappresentanti delle categorie Filctem (settore energia), Filt (trasporti) e Filcams (commercio).

Nell'incontro si sono poste le basi per un tavolo in cui si affrontino i temi del riassetto organizzativo dell'azienda e si lavori al rilancio delle politiche di sviluppo insieme a Cisl e Uil riprendendo la logica alla base del protocollo per l'occupazione e la crescita siglato nei mesi scorsi a prescindere, dunque, dalla rappresentanza organizzata nella realtà produttiva, in quanto portatori di interessi collettivi. L'apertura di una discussione che coinvolga le parti sociali è finalizzata ad affrontare un dialogo, fino ad ora inesistente, ed un confronto sul "Business Plan" fatto realizzare dall'azienda senza il coinvolgimento né dei sindacati e neanche dell'amministrazione comunale.

Al tavolo non sono mancate critiche da parte dei sindacati rispetto alla gestione degli ultimi anni: «A nostro avviso – commenta Giuseppe Deleonardis, segretario generale Cgil Bat - andrebbe disegnato un sistema di relazioni industriali efficace, costruttivo e centrato sulla partecipazione di lavoratori e organizzazioni sindacali nella definizione delle scelte strategiche e strutturali. Infatti, il settore elettrico non ha saputo affrontare la sfida del mercato libero, quello del trasporto urbano si mostra inadatto alle necessità degli utenti, così come quello dei parcheggi, e per finire nessun investimento e zero iniziative di promozione per la Darsena, immagine cartolina di Trani nel mondo».

Per tutte queste ragioni e per affrontare queste criticità è nato un coordinamento sindacale composto da Cgil e dalle categorie interessate con l'obiettivo di avviare una contrattazione di sito. «Abbiamo chiesto un incontro all'Amet che però non è mai avvenuto, infatti anche al tavolo di questa mattina al Comune la società era assente, mentre sappiamo che alla fine dello scorso anno c'è stato un incontro con le Rsu di Ugl con la sottoscrizione di un accordo denominato "organizzazione aziendale e riqualificazione". Dunque, non solo Amet non ci risponde ma fa accordi con modalità una tantum o ad personam in un'azienda in cui da otto noi non c'è una contrattazione di secondo livello», conclude Deleonardis.
  • Amet
Altri contenuti a tema
Fotocamere in arrivo, sarà vero? Intanto è quattro in pagella Fotocamere in arrivo, sarà vero? Intanto è quattro in pagella Tra vigili assenti e motopesca Poseidon, i voti della settimana di Giovanni Ronco
Centrodestra tranese unito contro l'esternalizzazione del servizio di sosta a pagamento Centrodestra tranese unito contro l'esternalizzazione del servizio di sosta a pagamento «L’ennesimo attacco alla città e ai suoi cittadini da parte del sindaco»
Amet società di «sfadigati», di Lernia: «Il sindaco ha dichiarato il falso» Amet società di «sfadigati», di Lernia: «Il sindaco ha dichiarato il falso» Il segretario sindacale aziendale Fit Cisl pronto allo stato di agitazione
All'Amet lo straordinario diventa ordinario, Filcams Cgil Bat: «Inammissibile condizione lavorativa» All'Amet lo straordinario diventa ordinario, Filcams Cgil Bat: «Inammissibile condizione lavorativa» «Gli addetti alla Darsena sono sei impiegati h24. Necessarie nuove assunzioni»
Amiu e Amet come «poltronifici», Daniele Di Lernia (Fit-Cisl) replica alle dure affermazioni di Bottaro Amiu e Amet come «poltronifici», Daniele Di Lernia (Fit-Cisl) replica alle dure affermazioni di Bottaro E sui parcheggi: «Inappropriato il paragone con Andria, a Trani gli abusivi sottraggono incassi all'Azienda»
Selezione letturista in Amet, Solo con Trani: «Requisiti sproporzionati rispetto alla mansione» Selezione letturista in Amet, Solo con Trani: «Requisiti sproporzionati rispetto alla mansione» Sotero e Loconte chiedono l'annullamento in autotutela e il ricorso a commissioni esterne
Disagi sulla strada: autobus in panne in viale De Gemmis Disagi sulla strada: autobus in panne in viale De Gemmis Il mezzo bloccato poco prima del semaforo per un guasto al motore
1 Amet, il bilancio 2017 si chiude con un utile di esercizio pari a circa 339 mila euro Amet, il bilancio 2017 si chiude con un utile di esercizio pari a circa 339 mila euro L'utile maturato sarà destinato per le perdite conseguite nel 2016
© 2001-2018 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.