Artigiano
Politica

Apprendistato e botteghe scuola, la Regione approva il disegno di legge

Santorsola: «Abbiamo lavorato molto e sono soddisfatto del risultato»

Oggi in consiglio regionale è stato approvato all'unanimità il disegno di legge che disciplina l'apprendistato e contiene le norme in materia di "bottega scuola". Sono particolarmente soddisfatto perché a questa normativa, in sesta commissione, abbiamo lavorato molto. Indispensabile anche l'apporto dell'Assessore al lavoro e alla formazione Sebastiano Leo.

Con questo disegno di legge, il Governo regionale ha inteso adeguare la normativa regionale alla novella apportata dal decreto legislativo numero 81/2015 relativo alla disciplina organica dei contratti di lavoro e mansioni, nonché dal dm 12/10/2015, che ha definito gli standard formativi dell'apprendistato e i criteri generali per la realizzazione dei percorsi di apprendistato. Il disegno di legge si ispira al principio dell'integrazione tra le funzioni in materia di apprendistato ripartite tra i diversi livelli di Governo e tiene conto nel confronto le parti sociali.

Riprende, inoltre, le norme in materia di botteghe artigiane e maestro artigiano, eliminando le criticità evidenziate dalla precedente disciplina. Le botteghe scuola sono imprese artigiane esercenti attività del settore dell'artigianato artistico, tradizionale e dell'abbigliamento su misura. All'interno delle stesse, il maestro artigiano può svolgere attività formative usufruendo anche di una specifica normativa regionale di sostegno nei confronti di quei settori. Con questa iniziativa, la Regione sostiene i progetti di valorizzazione e recupero dei mestieri dell'artigianato, professionalità indispensabili che rischiano di estinguersi.

La Regione Puglia, per questo, riconosce specifici incentivi, nei limiti degli stanziamenti annuali dei bilanci di previsione, per lo svolgimento delle attività formative e per l'assunzione di lavoratori con contratto di apprendistato, alle imprese artigiane operanti nel settore delle lavorazioni artistiche, tradizionali e dell'abbigliamento su misura che abbiano conseguito la qualificazione di bottega scuola.
È previsto inoltre il monitoraggio semestrale per la messa a regime di un sistema di valutazione ad hoc.

Mimmo Santorsola - consigliere regionale
  • Regione Puglia
Altri contenuti a tema
Reddito di dignità, centinaia le famiglie tranesi ammesse al finanziamento regionale Reddito di dignità, centinaia le famiglie tranesi ammesse al finanziamento regionale In cambio del contributo offriranno prestazioni presso comunità o tirocini
Ottima la "prima" in Puglia: nel week-end di Pasqua boom di turisti Ottima la "prima" in Puglia: nel week-end di Pasqua boom di turisti Registrato un incremento di arrivi rispetto allo scorso anno
Docenti con diploma magistrale, in 50mila rischiano il posto di lavoro Docenti con diploma magistrale, in 50mila rischiano il posto di lavoro L'assessore Santorsola: «Li abbiamo ascoltati in attesa del parere dell'Avvocatura di Stato»
Trani a Düsseldorf per la fiera internazionale dedicata al vino Trani a Düsseldorf per la fiera internazionale dedicata al vino Tra le aziende dell'eccellenza pugliese anche Villa Schinosa
Reddito di dignità, online l'elenco dei cittadini ammessi Reddito di dignità, online l'elenco dei cittadini ammessi Per loro un contributo economico dalla Regione Puglia
1 Trivelle nell'Adriatico, il Consiglio di Stato boccia i ricorsi delle Regioni Trivelle nell'Adriatico, il Consiglio di Stato boccia i ricorsi delle Regioni Al via gli esperimenti di gas anche al largo delle coste pugliesi
Appalti per la nuova Giovanni XXIII, indagato Filippo Caracciolo Appalti per la nuova Giovanni XXIII, indagato Filippo Caracciolo Consegnate le dimissioni dal suo incarico di assessore, subentra Raffaele Piemontese
Editoria e comunicazione, dalla Regione un finanziamento di 900mila euro Editoria e comunicazione, dalla Regione un finanziamento di 900mila euro Il consigliere Santorsola: «Una legge per garantire la pluralità dell'informazione»
© 2001-2018 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.