Attualità

Assembramenti a Trani, in via di definizione il progetto di videosorveglianza a tutela dei piccoli imprenditori

Confesercenti: «Sarà collegato ad una centrale operativa interforze che dovrebbe essere ubicata a Barletta»

"Non esiste nessuna "questione Trani", la verità è che siamo un po' tutti stanchi a causa di questa emergenza covid che non tende a diminuire e gli assembramenti, che interessano alcune attività più di altre, sono fenomeni tipici che caratterizzano la bella stagione. Stanchezza che porta perfino a comportamenti diversi dal solito non certamente giustificabili".

E' quanto dichiara il direttore della Confesercenti Provinciale BAT, Mario Landriscina, commentando un servizio televisivo durante il quale alcuni giovani sfidavano le istituzioni in merito proprio agli assembramenti che loro stessi contribuivano a creare.

"Giovani che, a mio modesto parere, vanno individuati e sanzionati perché la sfida, in un periodo di emergenza, in cui la gente muore, è inaccettabile.

Tornando agli assembramenti ritengo che bisogna avere una città sotto controllo. Infatti, in Prefettura, in accordo con tutti i sindaci della BAT, associazioni di categoria, istituzioni, forze dell'ordine e Provincia, è in via di definizione il progetto della videosorveglianza in tutte le città della sesta provincia pugliese. Tutti i commercianti potranno collegarsi con i loro sistemi di videosorveglianza ad una centrale operativa interforze che dovrebbe essere ubicata a Barletta.

Un progetto necessario per la sicurezza delle città e per evitare che siano colpiti i piccoli imprenditori che lavorano rispettando le regole e per mantenere aperte le attività.

Nel frattempo è necessario un maggior controllo del territorio con presidi nelle zone di maggiore affluenza anche perché lo spaccio di droga sta diventando un problema serio e su cui bisognerebbe intervenire a livello preventivo, formativo e culturale.

Concludo invitando gli imprenditori ad evitare atteggiamenti di sfida e i ragazzi a evitare l'inasprimento delle ordinanze sindacali come è avvenuto a Conversano dove il sindaco ha imposto il coprifuoco dalle ore 16 per i minori di 16 anni.

La malattia è subdola, infatti, oggi i giovani sono colpiti dalle varianti covid e i decessi sono aumentati".
  • Confesercenti
Altri contenuti a tema
La Confesercenti Bat a tutela degli azionisti della Banca Popolare di Bari La Confesercenti Bat a tutela degli azionisti della Banca Popolare di Bari A disposizione dei risparmiatori pugliesi il servizio di Ufficio legale
Apertura delle attività prima del 30 aprile: è la richiesta di Confesercenti Apertura delle attività prima del 30 aprile: è la richiesta di Confesercenti Il resoconto dell'incontro di ieri con il Prefetto Valiante
Ordinanza aperture straordinarie: la comunicazione con precisazioni di Confesercenti Ordinanza aperture straordinarie: la comunicazione con precisazioni di Confesercenti Una lettera al Sindaco e all'assessore Nenna con le osservazioni del presidente Mario Landriscina
Ripetuti atti vandalici ai danni delle gioiellerie di Trani, Confesercenti a lavoro per rafforzare la sicurezza cittadina Ripetuti atti vandalici ai danni delle gioiellerie di Trani, Confesercenti a lavoro per rafforzare la sicurezza cittadina Obbiettivo un Sistema Integrato di videosorveglianza con regia e controllo a cura di tutte le Forze dell’Ordine del territorio
Lavoro e covid, contratto collettivo aziendale e licenziamento Lavoro e covid, contratto collettivo aziendale e licenziamento Confesercenti Bat fa chiarezza
Shoppers di carta invadono le strade del centro per promuovere il Duc Shoppers di carta invadono le strade del centro per promuovere il Duc Oggi in biblioteca la presentazione ufficiale
Anche a Trani il Distretto urbano del commercio: lunedì la presentazione Anche a Trani il Distretto urbano del commercio: lunedì la presentazione Un nuovo modo di concepire il commercio “urbano” in sinergia con le attività turistiche della città
Confesercenti Bat a Roma per denunciare lo stato di malessere delle imprese balneari Confesercenti Bat a Roma per denunciare lo stato di malessere delle imprese balneari Landriscina e Canfora all'Assemblea nazionale per ribadire le loro proposte
© 2001-2021 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.