Stemma Provincia Barletta-Andria-Trani
Stemma Provincia Barletta-Andria-Trani
Enti locali

"Aumenta" lo stipendio del Segretario generale della Bat

Botta e risposta tra D'Ambrosio (M5S) e il presidente Giorgino

E' iniziata con i fuochi d'artificio l'avventura di Nicola Giorgino come Presidente della provincia Bat. Metaforicamente parlando il primo provvedimento con il quale il neo presidente della sesta provincia dispone l'aumento del compenso alla dr.ssa Maria De Filippo, attuale segretario generale, per la copertura di ulteriori incombenze dirigenziali, ha provocato la levata di scudi del parlamentare pentastellato Giuseppe D'Ambrosio. In pratica alla De Filippo, vista l'ormai penuria di figure apicali dirigenziali nella pianta organica provinciale, sono stati assegnati, ad interim i Settori Affari generali, Programmazione economico-finanziaria, personale e contenzioso; nonché il nuovo settore Formazione professionale, politiche del Lavoro, Welfare e Servizi alle Imprese e ai Cittadini, a far data dal 12 ottobre con una maggiorazione del 50% della retribuzione di posizione di godimento.

«Ricordate le elezioni farlocche della Provincia Bat con vincitore designato in partenza senza voto dei cittadini?! – Scrive il deputato del M5S sul suo profilo Facebook - Ebbene sapete tra i primi atti firmati da Nicola Giorgino, sindaco di Andria e neo Presidente della Provincia Bat, quale annoveriamo? Ha aumentato del 50% (poteva farlo da un minimo del 10% ad un massimo del 50%) lo stipendio del Segretario Generale della Provincia Bat». «#Statesereni cittadini, nel caso vincesse il si, nel senato di nominati renziani, si comporteranno meglio...o no?! - Insiste D'Ambrosio - Grazie Giorgino...e meno male che voti NO!!!». Una prima scaramuccia che dimostra quanto viva sia l'attenzione sul piano politico locale, in vista dell'appuntamento referendario del 4 dicembre.

«Tanto clamore per nulla». Non si fa attendere la replica del sindaco di Andria, Nicola Giorgino, da due settimane anche presidente della provincia Bat alle accuse mosse dal parlamentare pentastellato, Giuseppe D'Ambrosio , che sulla sua pagina Facebook in un post denunciava "l'aumento del 50% dello stipendio del segretario generale della provincia Bat tra i primi atti firmati da Nicola Giorgino".

«L'onorevole D'ambrosio, ancora una volta, ha preso un abbaglio - tuona Giorgino -. Non credo che abbia occhiali per cui ha una buona vista, evidentemente ha poca dimestichezza nella lettura degli atti amministrativi. Bastava fare un confronto tra il decreto con cui io ho confermato la segretaria generale (e con cui tra l'altro le ho conferito altri incarichi) ed i decreti precedenti con cui era stata già nominata la segretaria, sia all'insediamento del presidente Spina che del presidente Ventola, per vedere come io non ho fatto altro che riconfermare le stesse condizioni contrattuali della dottoressa De Filippo. Non c'è stato alcun aumento, per cui evidentemente D'Ambrosio fa confusione. Tra l'altro, proprio perché la provincia in questo momento non ha dirigenti di carattere amministrativo ho assegnato al segretario generale la reggenza di tutti i settori di area amministrativa».

Se il rinnovo non fosse stato firmato dal sindaco Giorgino l'ente non avrebbe avuto più un segretario generale e neanche una reggenza per altri settori, "si tratta di un atto dovuto", "tanto è vero che la reggenza di questi incarichi è stata assegnata fino alla fine del mese di ottobre per assicurare la funzionalità della provincia e lo svolgimento delle attività".
  • Provincia Bat
  • Nicola Giorgino
  • M5S
Altri contenuti a tema
"Chiavi della città", M5S: «Ci attendavamo che il sindaco cogliesse la necessità di difendersi lasciando la sua carica» "Chiavi della città", M5S: «Ci attendavamo che il sindaco cogliesse la necessità di difendersi lasciando la sua carica» I portavoce Branà e Di Lernia commentano gli ultimi avvenimenti politici
Papa Francesco sulle Province: «Un elemento di raccordo per azioni a favore dei bisogni più avvertiti dalle comunità locali» Papa Francesco sulle Province: «Un elemento di raccordo per azioni a favore dei bisogni più avvertiti dalle comunità locali» Il pontefice si rivolge ai presidenti dell’Unione delle Province d’Italia
Caldaie, c'è tempo fino al 31 marzo per la compilazione dei rapporti di controllo di efficienza Caldaie, c'è tempo fino al 31 marzo per la compilazione dei rapporti di controllo di efficienza I dati dovranno essere trasmessi telematicamente dal manutentore all'Ente preposto
Consiglio comunale, Vito Branà prende il posto della consigliera Papagni Consiglio comunale, Vito Branà prende il posto della consigliera Papagni Secondo dei non eletti alle amministrative del 2015
2 Trani a rischio idrogeologico, Di Lernia: «Da anni chiediamo un piano di interventi» Trani a rischio idrogeologico, Di Lernia: «Da anni chiediamo un piano di interventi» «Ignorate le nostre richieste. All'amministrazione interessano più le diatribe interne alla maggioranza»
Prevenzione dell'occupazione abusiva degli immobili, si riunisce il Comitato provinciale di sicurezza Prevenzione dell'occupazione abusiva degli immobili, si riunisce il Comitato provinciale di sicurezza Fornite ai Comuni linee guida ed un censimento degli occupanti
Precipitò nel vuoto a Barcellona, la Bat decide di contribuire alle cure mediche Precipitò nel vuoto a Barcellona, la Bat decide di contribuire alle cure mediche La presidenza sollecita Comuni e scuole per aiutare la giovane Chiara
2 Elezioni provinciali, parla il neoeletto Pasquale de Toma Elezioni provinciali, parla il neoeletto Pasquale de Toma «Questo mio ruolo possa aiutare Trani ad avere una dignità maggiore nel territorio»
© 2001-2019 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.