Silvio Berlusconi
Silvio Berlusconi
Cronaca

Berlusconi, Roma chiede di archiviare l’inchiesta partita da Trani

«Non si può contestare l’abuso d’ufficio». Per il quotidiano Libero «un nuovo nulla di fatto giudiziario»

«Un nuovo nulla di fatto giudiziario». Così il sito internet di Libero annuncia la decisione della procura di Roma di chiedere l'archiviazione per l'inchiesta che vedeva indagati per abuso d'ufficio il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, l'ex direttore generale della Rai, Mauro Masi, e l'ex commissario dell'Agcom, Giancarlo Innocenzi. L'inchiesta era partita dalla procura di Trani e fu poi trasferita in tutta fretta nella Capitale.

Come spiega Libero, «inizialmente i pm della capitale avevano ipotizzato a carico del solo Berlusconi, nella veste di presidente del Consiglio (con Innocenzi e Masi parti offese), i reati di minaccia a un corpo amministrativo dello Stato e di concussione, sottoponendo l'intero incartamento al vaglio del tribunale dei ministri. Quest'ultimo, però, si era dichiarato non competente a giudicare il caso sul presupposto che Berlusconi, quando telefonava a Innocenzi e Masi, non agiva nelle sue funzioni di primo ministro. Da qui l'archiviazione delle due accuse e la nuova contestazione da parte dei pm dell'abuso d'ufficio, estesa a tutti e tre i protagonisti della vicenda, come suggerito dallo stesso tribunale dei ministri. Ma ulteriori approfondimenti investigativi hanno poi spinto i magistrati romani a ritenere che non si possa contestare l'abuso d'ufficio sulla base delle sole telefonate che Berlusconi ha fatto per lamentarsi del programma di Santoro. Da qui, in assenza di un ingiusto vantaggio e di una violazione di legge o di regolamento, come invece prevede l'articolo 323 del codice penale, la decisione di chiudere la vicenda con una richiesta di archiviazione».
  • Inchieste Berlusconi
Altri contenuti a tema
Caro Silvio... Caro Silvio... Spero che ti diano la grazia o l'affidamento al servizio sociale
Inter-detto tra noi Inter-detto tra noi Da oggi mi vergogno un po' meno di essere italiano
Indagine su Berlusconi, bufera sul pm Ruggiero Indagine su Berlusconi, bufera sul pm Ruggiero Non informò per tempo il procuratore Capristo: chiesta la condanna
Il pm Michele Ruggiero finisce sotto processo disciplinare Il pm Michele Ruggiero finisce sotto processo disciplinare Indagò Berlusconi, il magistrato davanti al Csm
Gli orfani del caimano Gli orfani del caimano Chiaro e Tondo 197
«Berlusconiani: egoisti, falsi moralisti, incoerenti» «Berlusconiani: egoisti, falsi moralisti, incoerenti» Intervento di Rino Negrogno
La Trani ignara crede alla "San Vincenzo De' Paoli" Berlusconiana La Trani ignara crede alla "San Vincenzo De' Paoli" Berlusconiana Chiaro e tondo 194
«Chi comanda dia segni di etica, i cattivi modelli disorientano» «Chi comanda dia segni di etica, i cattivi modelli disorientano» Caso Ruby, parla l’Arcivescovo Pichierri
© 2001-2021 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.