Giuseppe Volpe
Giuseppe Volpe
Politica

Business e diplomazia, a Roma un evento unico promosso da due tranesi della Cui Prodest

Si tratta di Giuseppe Volpe e Paola Cirilli

La società di consulenza politica Cui Prodest (composta da due tranesi, Giuseppe Volpe e sua moglie Paola Cirilli), da 10 anni in Italia, promuove un incontro, unico nel suo genere, nell'intenzione di approfondire un modo nuovo di fare business e diplomazia. Come collegare Mondi, Imprese e Governi? L'evento ha avuto una grandissima adesione da parte delle rappresentanze diplomatiche in Italia (ci saranno decine di ambasciatori) e di grandi multinazionali.

La discussione sarà animata dal dibattito tra l'ex Presidente del Consiglio Enrico Letta, oggi Presidente dell'Associazione Italia-ASEAN, e Giulio Tremonti, Presidente di Aspen Institute Italia,e arricchita dalle testimonianze dell'American Chamber of Commerce e della Camera di Commercio Italo-Germanica.

Secondo Enrico Letta "non può esistere più una distinzione netta tra politica interna, politica estera, politiche europee, ambientali e industriali. Il pianeta è l'ambito in cui dobbiamo confrontarci con qualsiasi altro attore si possa presentare ed è necessario farlo in un'ottica di sistema nazionale ed europeo di istituzioni, aziende e organizzazioni della società civile. Del resto, che speranza avremmo di dire la nostra nel secolo asiatico, se non facessimo sistema?".

La diplomazia commerciale comporta la creazione e il mantenimento di relazioni positive tra aziende, governi stranieri e attori non-governativi, con l'obiettivo di salvaguardare l'immagine e la reputazione aziendale nel business environment del Paese in cui si opera.

Le istituzioni diplomatiche straniere, però, agiscono a loro volta come attori "business". Lo fanno stabilendo e sostenendo relazioni positive con le autorità locali, al fine di influenzare il processo legislativo e di avere un effetto sugli atti e l'atteggiamento del governo locale, in seno alle organizzazioni regionali e internazionali, come l'Unione Europea.

Per Giulio Tremonti "L'Europa, artefice e vittima della globalizzazione, mentre si illudeva di presentare al mondo il suo modello di mercato perfetto, si è costretta a competere sul mercato globale con altri Paesi, spesso caratterizzati da un diverso e più forte tipo di governance politica, e soprattutto con un più basso livello di regolamentazione, venendo così sistematicamente ad essere spiazzata. Fu ancora suicida l'idea dogmaticamente mercatista di rimuovere di colpo tutti i dazi europei e poi troppo a lungo pur avvertita ha ignorato il fenomeno delle migrazioni, ha respinto l'idea degli eurobond - idea del 1993 ma ripresa nel 2003 - ha infine perso ogni idea di solidarietà aggredendo con la Troika la Grecia senza contare quanto fatto contro l'Italia".

Le aziende e le istituzioni diplomatiche straniere usano la diplomazia commerciale creando coalizioni per far conoscere le proprie opinioni al governo locale, ma soprattutto promuovendo lo sviluppo di nuove o più forti catene di valore tra un'impresa e il paese della rappresentanza diplomatica straniera.

Sia le aziende sia i governi si trovano oggi di fronte alle grandi sfide che derivano dalla decrescente rilevanza dei confini, dovuta genericamente alla globalizzazione. Tuttavia, gli ostacoli al commercio rimangono gli stessi o addirittura, cambiando natura, diventano più difficili da aggirare. In questo contesto, per le aziende le relazioni diplomatiche diventano sempre più importanti per superare quegli ostacoli.

E d'altra parte, avendo grande interesse i governi nel sostenere lo sviluppo del proprio sistema paese all'estero, oggi assistiamo anche a una progressiva modifica delle pratiche diplomatiche, verso attività sempre più orientate al business, all'attrazione degli investimenti, a facilitare gli scambi scientifici e quelli commerciali.

La Business Diplomacy è dunque uno strumento fondamentale per avere successo in questo nuovo mondo, in cui le linee fondamentali da tracciare sulle mappe non sono i confini ma le connessioni materiali e immateriali che creano valore.

Giuseppe Volpe, Managing partner di Cui Prodest, spiega il ruolo di una società di consulenza in questo scenario di business diplomacy: "Nella Repubblica, Platone spiegava che per fare politica devi conoscere la nave, l'equipaggio, i fondali, le correnti, i venti e le stelle… e poi avere anche un'idea sulla rotta. E' uno scenario valido sia per le aziende che per le rappresentanze diplomatiche e, se il compito di avere un'idea della rotta spetta al cliente, il consulente per la business diplomacy mette a disposizione conoscenze e conoscenza della nave, dell'equipaggio e dei venti e di quant'altro necessario a rendere più agevole la navigazione".

L'evento, per sua natura a porte chiuse, si svolgerà a Roma il 17 giugno 2019 a partire dalle 16:30 presso la Residenza di Ripetta. Seguirà un cocktail di networking.
Giuseppe Volpe e Paola Cirilli
  • eventi
Altri contenuti a tema
Corso Tac 2019, oggi l'evento organizzato da Iescum in collaborazione con la Casa di Carta Corso Tac 2019, oggi l'evento organizzato da Iescum in collaborazione con la Casa di Carta L'obiettivo? Acquisire le competenze pratiche nel campo dell’Analisi del comportamento
Street food show, a Bisceglie tre giornate di festa Street food show, a Bisceglie tre giornate di festa Concerti, gonfiabili per bambini, cibo e bevande in via Nazario Sauro
A Il Vecchio e il mare un duo d'eccezione: arrivano i "Boys Boys Toys" A Il Vecchio e il mare un duo d'eccezione: arrivano i "Boys Boys Toys" Live set con il membro fondatore dei The Giornalisti, Marco Rissa, e Leo Pari
Tutti pazzi per la mongolfiera in Piazza Duomo: ieri il grande esordio Tutti pazzi per la mongolfiera in Piazza Duomo: ieri il grande esordio Fino a domani la possibilità di un volo vincolato per godersi il panorama dall'alto
1 Trani in mongolfiera, da oggi fino a domenica in Piazza Duomo Trani in mongolfiera, da oggi fino a domenica in Piazza Duomo L'iniziativa dell'associazione turistico "Incanto"
Trani t'incanta 2019: il programma Trani t'incanta 2019: il programma Tutti gli eventi del'estate tranese a partire dal 13 luglio
“Aspettando la Disfida”, calendario di eventi fra musica, arte e storia “Aspettando la Disfida”, calendario di eventi fra musica, arte e storia Fino al 30 giugno previsti incontri a Barletta e negli altri luoghi dello storico appuntamento
Il Parco Nazionale dell’Alta Murgia ospita “P-Assaggi” Il Parco Nazionale dell’Alta Murgia ospita “P-Assaggi” Saranno presenti lo chef stellato Gennaro Esposito, lo scrittore Gianrico Carofiglio e il musicista Matthew Lee
© 2001-2019 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.