Franco Pastore
Franco Pastore
Politica

Carcere: Pastore difende la "vigilanza dinamica"

Il consigliere regionale: «Gli errori di uno non inficino un intero provvedimento»

«Quanto accaduto nel carcere di Trani è un episodio sul quale c'è poco da dire, ma sulla polemica, che l'aggressione ai due agenti di polizia penitenziaria ha provocato, evidentemente, c'è qualcosa da aggiungere». Con queste parole il consigliere regionale Franco Pastore (gruppo Misto-Psi) è intervenuto sull'increscioso episodio avvenuto nella tarda serata di sabato 13.

«L' aggressione – ha affermato Pastore - avvenuta ai danni di due agenti di Polizia Penitenziaria, tende a mettere in dubbio la bontà di una misura quale la vigilanza dinamica».
Il consigliere ha ritenuto, così, opportuno difendere il sistema della vigilanza penitenziaria contro la quale si è scagliata l'opinione pubblica. Il Dipartimento di amministrazione penitenziaria, come disposto dalla Corte Europea, ha stabilito la presenza, nelle carceri, di un padiglione all'interno del quale, per un massimo di otto ore al giorno, le porte delle celle devono restare aperte. «Certo questo – ha chiarito Pastore - non è previsto per tutti, ma "per i detenuti a media e bassa pericolosità", con lo scopo di offrire maggiori opportunità, iniziative e percorsi che rendano la pena non solo punitiva ma anche riabilitativa».

«Qualcosa – ha concluso il consigliere regionale - non ha funzionato a Trani, ci sono delle responsabilità e certo è da recriminare l'autore dell'aggressione il quale, probabilmente, non merita di godere dei privilegi della "vigilanza dinamica". Ma questo non deve negarla ad altri detenuti che, prima o poi, dal carcere usciranno e, a quel punto, è meglio per tutti che siano persone migliori e che non tornino a delinquere».
  • Carcere di Trani
  • Polizia Penitenziaria
Altri contenuti a tema
1 Sette boss scarcerati nel Barese, tra loro il tranese Gaetano Rano Sette boss scarcerati nel Barese, tra loro il tranese Gaetano Rano Domiciliari anche per il presunto estorsore Armando Presta
Entro giugno nuovi reparti detentivi nelle carceri pugliesi, c'è anche Trani Entro giugno nuovi reparti detentivi nelle carceri pugliesi, c'è anche Trani Mastrulli (Cosp): «Situazione che crea ulteriori preoccupazioni nel sindacato per le condizioni di lavoro al limite dei poliziotti»
1 L'arcivescovo oggi in visita al carcere di Trani L'arcivescovo oggi in visita al carcere di Trani D’Ascenzo nella casa circondariale per esprimere la sua vicinanza e solidarietà
Ancora caos nel carcere di Trani: questa volta è sciopero della fame Ancora caos nel carcere di Trani: questa volta è sciopero della fame I detenuti protestano per la mancanza dei colloqui con i parenti e non solo
Nel carcere di Trani detenuti a lavoro per produrre mascherine Nel carcere di Trani detenuti a lavoro per produrre mascherine Nuovo progetto per far fronte all'emergenza sanitaria del Covid-19
Coronavirus, il sindacato Siap al fianco dei colleghi poliziotti delle regioni più colpite Coronavirus, il sindacato Siap al fianco dei colleghi poliziotti delle regioni più colpite Francesco Tiani: «È davvero il tempo di "stringiamoci a coorte»
Carceri italiane, dopo i recenti disordini in arrivo più di mille agenti di Polizia penitenziaria Carceri italiane, dopo i recenti disordini in arrivo più di mille agenti di Polizia penitenziaria La senatrice Piarulli (M5S): «Rinforzi di personale necessari per garantire la sicurezza e il rispetto dei diritti»
2 Scoppia il caos nel carcere di Trani: una nube di fumo avvolge l'edificio Scoppia il caos nel carcere di Trani: una nube di fumo avvolge l'edificio Sembra che alcuni detenuti abbiano appiccato un incendio. Guardie e carabinieri a lavoro per ripristinare l'ordine
© 2001-2020 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.